Scrivere la tua presentazione

Guarda anche: Presentazione dei dati

Pochi di noi si sentono completamente a proprio agio nello scrivere una presentazione. C'è qualcosa di molto scoraggiante per molte persone nel processo di spostare i tuoi pensieri dalla testa alla carta (o una serie di diapositive sul computer).

Tuttavia, ci sono cose che puoi fare per aiutare te stesso. Questi includono conoscere bene il tuo materiale e prendere tempo per considerare ciò che vuoi dire.

Questa pagina fornisce consigli su come scrivere una presentazione. Discute la scrittura iniziale e poi spiega anche come rivedere e modificare il tuo lavoro. Ciò contribuirà a garantire che la tua presentazione sia il più efficace possibile.



Prima che inizi...


Prima di iniziare a scrivere la presentazione, hai bisogno di alcune informazioni: l'obiettivo, l'argomento e i dettagli del pubblico, ad esempio. Per ulteriori informazioni, vedere la nostra pagina su Preparare la presentazione .

Sulla base delle informazioni che hai raccolto, dovresti anche iniziare a sviluppare le tue idee e selezionare i punti principali da includere. Per ulteriori informazioni, vedere la nostra pagina su Organizzare il tuo materiale .


Alcuni punti di partenza di base

Ci sono due cose veramente importanti da ricordare quando si inizia a scrivere una presentazione:

1. Dai alla tua presentazione un'introduzione, un messaggio principale e una conclusione.

come si sviluppa l'autostima?

Alcune persone riassumono questo come 'Dì quello che hai intenzione di dire, dillo, poi dì quello che hai detto' .



Tuttavia, questa non è l'intera storia. La tua introduzione ha bisogno di 'impostare la scena' e dare un ampio schema di ciò che coprirai nella tua presentazione. Se utilizzi un software di presentazione come PowerPoint, questa dovrebbe essere una singola diapositiva. La tua conclusione deve riassumere e presentare il tuo messaggio principale al tuo pubblico, probabilmente di nuovo in un'unica diapositiva.

SUGGERIMENTO MIGLIORE!


Se stai rispondendo alle domande dopo la presentazione e stai usando PowerPoint, probabilmente avrai una diapositiva sullo schermo durante le domande. Potresti, ovviamente, avere una diapositiva finale che dice qualcosa come 'Grazie per l'ascolto, qualche domanda?', O fornisce i tuoi dettagli di contatto.

Tuttavia, potresti anche lasciare una diapositiva finale che evidenzia le tue conclusioni.

Ciò contribuirà a garantire che i tuoi messaggi chiave rimangano nella mente del tuo pubblico.


2. Pensa a come usare le storie per far passare il tuo messaggio

Siamo cablati da migliaia di anni di evoluzione per ascoltare le storie. Le storie ci hanno aiutato a sopravvivere ricordandoci comportamenti importanti. Tendiamo quindi a ricordarli molto meglio di elenchi aridi di fatti o elenchi puntati.

È molto più facile lavorare con questo che ignorarlo.



Ci sono due aspetti di questo.

  • Innanzitutto, dovresti provare a pensare alla tua presentazione come a raccontare una storia al tuo pubblico. Qual è il punto che stai cercando di sottolineare e come puoi trasmetterlo al meglio?

  • In secondo luogo, è utile utilizzare le storie come parte della presentazione . Ad esempio, se inizi raccontando una storia o un aneddoto, questo fungerà da 'gancio' per attirare il tuo pubblico. Puoi anche usare le storie per illustrare ogni punto che vuoi sottolineare. Ovviamente, la tua storia deve essere collegata al tuo messaggio principale, perché puoi praticamente garantire che il tuo pubblico ricorderà la storia molto più a lungo della conclusione!



Strutturare la tua presentazione

La struttura e il contenuto della presentazione saranno ovviamente unici per te.

è un positivo per un negativo un positivo



Solo tu puoi decidere il modo migliore per presentare i tuoi messaggi. Tuttavia, potresti prendere in considerazione alcune strutture di presentazione standard per l'ispirazione:

1. Sfruttare il potere del tre

Nel parlare in pubblico e nel dibattito retorico, così come in molte comunicazioni, tre è un numero magico. Il cervello trova relativamente facile afferrare tre punti alla volta.

Le persone trovano tre punti, idee o numeri, più facili da capire e ricordare di quattro o più.



Potresti quindi strutturare la tua presentazione usando il numero magico di tre.

Ad esempio, la tua presentazione dovrebbe avere tre elementi principali: l'introduzione, la parte centrale e le conclusioni. All'interno del corpo principale della presentazione, dividi il tuo messaggio chiave in tre elementi e poi espandi ciascuno di questi punti in tre sotto-punti. Se utilizzi un ausilio visivo come PowerPoint, limita il numero di punti elenco a tre su ciascuna diapositiva ed espandi ciascuno di essi man mano che procedi.

SUGGERIMENTO MIGLIORE!


Cosa dovresti fare se hai più di tre punti da sottolineare?

Riducili fino a quando non hai più di tre punti!

Il tuo pubblico probabilmente ricorderà comunque solo tre dei tuoi cinque o sei punti, ma quali tre? Fai il lavoro per loro e identifica i tre punti più importanti e tralascia gli altri.

2. Cosa, perché, come?

Una struttura alternativa utilizza le domande 'Cosa?', 'Perché?' e come?' per comunicare il tuo messaggio al pubblico. In un certo senso, anche questo sfrutta il potere del tre, ma è un caso speciale per l'azione di guida.

  • 'Che cosa?' identifica il messaggio chiave che desideri comunicare. Pensa al vantaggio del tuo messaggio per il tuo pubblico. Cosa guadagneranno, cosa potranno fare con le informazioni e quale sarà il vantaggio?

  • 'Perché?' affronta la prossima domanda ovvia che si pone al pubblico . Dopo che gli è stato detto 'cosa', il pubblico inizierà naturalmente a pensare 'perché dovrei farlo?', 'Perché dovrei pensarlo?' o 'perché dovrebbe essere così?'. Affrontare direttamente il 'perché?' domanda nella fase successiva della presentazione significa che stai rispondendo a queste domande e il tuo discorso segue un percorso naturale attraverso il materiale. Ciò assicurerà di avere immediatamente il pubblico dalla tua parte.

  • 'Come?' è l'ultima domanda che sorge naturalmente nella mente del pubblico . Vogliono sapere come realizzeranno ciò che hai appena suggerito. Cerca di non essere troppo prescrittivo qui. Invece di dire alle persone esattamente come dovrebbero agire sul tuo messaggio, offri suggerimenti su come possono agire, magari usando degli esempi.

Dovresti provare a sostenere quello che dici con delle prove. Puoi utilizzare casi di studio, esempi personali o statistiche qui, ma cerca di assicurarti di usarli sotto forma di storie.

identificare quattro principali tipi di ascolto
C'è di più su questo sulla nostra pagina Presentazione dei dati .

Modifica dei tuoi contenuti

Una volta che hai una prima bozza della tua presentazione, è importante rivederla e modificarla.

Ciò contribuirà a garantire che trasmetta davvero il tuo messaggio nel modo più efficace.

Quando modifichi il contenuto della presentazione, dovresti considerare:

  1. La lingua . Assicurati che quello che stai dicendo sia chiaro al tuo pubblico. Rimuovi qualsiasi gergo e prova a usare invece un inglese semplice. Se necessario, spiega i termini quando li usi per la prima volta.

  2. Struttura della frase . Usa frasi brevi e mantieni la struttura semplice. Ricorda che parlerai attraverso le tue idee e che il pubblico ascolterà invece di leggere.

  3. Il flusso . Assicurati che la struttura della tua presentazione guidi il tuo pubblico attraverso le tue idee e li aiuti a trarre le tue conclusioni da soli.

  4. Usa metafore e storie per aiutare la comprensione e la conservazione.

  5. 'Ganci' per ottenere e mantenere l'attenzione del pubblico . Assicurati di aver incluso diversi 'ganci' in vari punti della presentazione. Questo ti aiuterà a ottenere e quindi a mantenere l'attenzione del pubblico. Queste potrebbero essere storie, partecipazione del pubblico o un'alternativa aiuti visuali , come un breve video.

  6. Controlla e ricontrolla l'ortografia e la grammatica . Assicurati che eventuali diapositive o illustrazioni della presentazione, titoli, didascalie, dispense o simili siano privi di errori di ortografia.

SUGGERIMENTO MIGLIORE!

come trovare l'area di un quadrato

Idealmente, dovresti fare una pausa dalla presentazione prima di modificare in modo da poter guardare i tuoi scritti con un paio di occhi nuovi.

Potresti anche chiedere a un amico o collega di dare un'occhiata, in particolare al flusso e alla lingua. Se possibile, chiedi a qualcuno che non ha familiarità con il materiale .


Un pensiero finale

La scrittura effettiva della tua presentazione è davvero la fase finale della tua preparazione.

Se hai fatto i compiti, sarai già chiaro sul motivo per cui stai presentando, sull'argomento e sui punti principali che vuoi sottolineare. In realtà, metterlo su carta dovrebbe essere relativamente semplice.


Continuare a:
Decidere il metodo di presentazione
Prepararsi per una presentazione