Scrivere la tesi: metodologia

Dal nostro: Scrittura della tesi guida.

Una parte fondamentale della tua dissertazione o tesi è la metodologia. Non è esattamente la stessa cosa dei 'metodi'.

La metodologia descrive l'ampia base filosofica dei metodi di ricerca scelti, incluso se stai utilizzando metodi qualitativi o quantitativi, o una combinazione di entrambi, e perché.

Dovresti essere chiaro sulle basi accademiche per tutte le scelte dei metodi di ricerca che hai fatto. ' ero interessato ' o ' Ho pensato... ' non è abbastanza; ci devono essere buone ragioni accademiche per la tua scelta.



Cosa includere nella tua metodologia

Se stai presentando la tua tesi in sezioni, con la metodologia presentata prima di intraprendere effettivamente la ricerca, dovresti utilizzare questa sezione per definire esattamente cosa intendi fare.

La metodologia dovrebbe essere ricollegata alla letteratura per spiegare perché stai utilizzando determinati metodi e le basi accademiche della tua scelta.



Se stai presentando una tesi singola, la Metodologia dovrebbe spiegare cosa hai fatto, con eventuali perfezionamenti che hai apportato man mano che il tuo lavoro procedeva. Ancora una volta, dovrebbe avere una chiara giustificazione accademica di tutte le scelte che hai fatto ed essere ricollegato alla letteratura.


Metodi di ricerca comuni per le scienze sociali

Esistono numerosi metodi di ricerca che possono essere utilizzati durante la ricerca di materie scientifiche, dovresti discutere con il tuo supervisore quali sono i più appropriati per la tua ricerca.

Il seguente metodi di ricerca sono comunemente usati nelle scienze sociali, coinvolgendo soggetti umani:

Interviste

Uno dei metodi più flessibili e ampiamente utilizzati per ottenere informazioni qualitative sulle esperienze, i punti di vista e i sentimenti delle persone è l'intervista.

Un'intervista può essere pensata come una conversazione guidata tra un ricercatore (tu) e qualcuno da cui desideri imparare qualcosa (spesso indicato come 'informatore').

Il livello di struttura in un'intervista può variare, ma più comunemente gli intervistatori seguono a semistrutturato formato. Ciò significa che l'intervistatore svilupperà una guida agli argomenti che desidera trattare nella conversazione e potrebbe anche scrivere una serie di domande da porre.



Tuttavia, l'intervistatore è libero di seguire diversi percorsi di conversazione che emergono nel corso dell'intervista, o di sollecitare l'informatore a chiarire e approfondire alcuni punti. Pertanto, le interviste sono strumenti particolarmente validi per ottenere informazioni dettagliate laddove la domanda di ricerca è aperta in termini di gamma di risposte possibili.

Le interviste non sono particolarmente adatte per ottenere informazioni da un gran numero di persone. Le interviste richiedono tempo, quindi è necessario prestare particolare attenzione alla selezione di informatori che avranno le conoscenze o le esperienze necessarie per rispondere alla domanda di ricerca.

Vedi la nostra pagina: Interviste per la ricerca per maggiori informazioni.

Osservazioni

Se un ricercatore vuole sapere che cosa le persone lo fanno in determinate circostanze, il modo più semplice per ottenere queste informazioni a volte è semplicemente guardarle in quelle circostanze.

Le osservazioni possono far parte della ricerca quantitativa o qualitativa. Ad esempio, se un ricercatore vuole determinare se l'introduzione di un segnale stradale fa qualche differenza per il numero di auto che rallentano in una curva pericolosa, lei o lui potrebbe sedersi vicino alla curva e contare il numero di auto che lo fanno e non lo fanno rallenta. Perché i dati saranno numeri delle automobili, questo è un esempio di osservazione quantitativa.



Un ricercatore che desidera sapere come reagiscono le persone a un cartellone pubblicitario potrebbe passare del tempo a guardare e descrivere le reazioni delle persone. In questo caso, i dati sarebbero descrittivo e sarebbe quindi qualitativo.

Ci sono una serie di potenziali preoccupazioni etiche che possono sorgere con uno studio di osservazione. Le persone studiate sanno di essere sotto osservazione? Possono dare il loro consenso? Se alcune persone non sono contente di essere osservate, è possibile 'rimuoverle' dallo studio mentre si eseguono ancora le osservazioni degli altri intorno a loro?

Vedi la nostra pagina: Ricerca osservativa e dati secondari per maggiori informazioni.

Questionari

Se la domanda di ricerca prevista richiede la raccolta di informazioni standardizzate (e quindi confrontabili) da un numero di persone, i questionari potrebbero essere il metodo migliore da utilizzare.

come sottrarre due numeri negativi

I questionari possono essere utilizzati per raccogliere dati sia quantitativi che qualitativi, sebbene non sarai in grado di ottenere il livello di dettaglio nelle risposte qualitative a un questionario che potresti ottenere in un'intervista.



I questionari richiedono molta cura nella loro progettazione e consegna, ma un questionario ben sviluppato può essere distribuito a un numero di persone molto più ampio di quanto sarebbe possibile intervistare.

I questionari sono particolarmente adatti per la ricerca che cerca di misurare alcuni parametri per un gruppo di persone (p. Es., Età media, percentuale che concorda con una proposta, livello di consapevolezza di un problema), o per fare confronti tra gruppi di persone (p. Es., Per determinare se membri di generazioni diverse avevano opinioni uguali o diverse sull'immigrazione).

Vedi la nostra pagina: Sondaggi e progettazione di sondaggi per maggiori informazioni.

Analisi documentaria

L'analisi documentaria implica l'ottenimento di dati da documenti esistenti senza dover interrogare le persone tramite interviste, questionari o osservare il loro comportamento. L'analisi documentaria è il modo principale con cui gli storici ottengono dati sui loro argomenti di ricerca, ma può anche essere uno strumento prezioso per gli scienziati sociali contemporanei.

I documenti sono materiali tangibili in cui sono stati registrati fatti o idee. In genere, pensiamo a elementi scritti o prodotti su carta, come articoli di giornale, documenti di politica del governo, volantini e verbali di riunioni. Gli elementi in altri media possono anche essere oggetto di analisi documentaria, inclusi film, canzoni, siti Web e fotografie.

I documenti possono rivelare molto sulle persone o sull'organizzazione che li ha prodotti e sul contesto sociale in cui sono emersi.

Alcuni documenti fanno parte di pubblico dominio e sono liberamente accessibili, mentre altri documenti possono essere classificati, riservati o comunque non disponibili per l'accesso pubblico. Se tali documenti vengono utilizzati come dati per la ricerca, il ricercatore deve concordare con il titolare dei documenti come i contenuti possono e non possono essere utilizzati e come verrà preservata la riservatezza.

Vedi la nostra pagina: Ricerca osservativa e dati secondari per maggiori informazioni.

Come scegliere la tua metodologia e metodi di ricerca precisi

La tua metodologia dovrebbe essere ricollegata alle tue domande di ricerca e alla ricerca precedente.

Visita la tua università o biblioteca del college e chiedi aiuto ai bibliotecari; dovrebbero essere in grado di aiutarti a identificare i libri di testo dei metodi di ricerca standard nel tuo campo. Vedi anche la nostra sezione su Metodi di ricerca per qualche idea in più.

Tali libri ti aiuteranno a identificare la tua ampia filosofia di ricerca e quindi a scegliere metodi che si riferiscono a questo. Questa sezione della tua dissertazione o tesi dovrebbe collocare la tua ricerca nel contesto delle sue basi teoriche.

La metodologia dovrebbe anche spiegare i punti deboli dell'approccio scelto e come prevedi di evitare i peggiori trabocchetti, magari triangolando i tuoi dati con altri metodi, o perché non ritieni che il punto debole sia rilevante.

come mostrare il tuo amore a qualcuno

Per ogni base filosofica, quasi sicuramente sarai in grado di trovare ricercatori che la supportano e coloro che non lo supportano.

Usa gli argomenti a favore e contro espressi in letteratura per spiegare perché hai scelto di utilizzare questa metodologia o perché i punti deboli non contano qui.


Strutturare la tua metodologia

Di solito è utile iniziare la sezione sulla metodologia definendo il quadro concettuale in cui si intende operare con riferimento ai testi chiave su tale approccio.

Dovresti essere chiaro in tutto sui punti di forza e di debolezza dell'approccio scelto e su come intendi affrontarli. Dovresti anche annotare eventuali problemi di cui essere a conoscenza, ad esempio nella selezione del campione o per rendere i tuoi risultati più pertinenti.

Dovresti quindi passare a discutere le tue domande di ricerca e come intendi affrontare ciascuna di esse.

Questo è il punto in cui definire i metodi di ricerca scelti, comprese le loro basi teoriche e la letteratura che li supporta. Dovresti chiarire se ritieni che il metodo sia 'provato e testato' o molto più sperimentale e che tipo di affidamento potresti fare sui risultati. Dovrai anche discuterne di nuovo nella sezione discussione.

La tua ricerca può anche mirare a testare i metodi di ricerca, per vedere se funzionano in determinate circostanze.

Dovresti concludere riassumendo i tuoi metodi di ricerca, l'approccio alla base e quelle che vedi come le sfide chiave che dovrai affrontare nella tua ricerca. Ancora una volta, queste sono le aree che vorrai rivedere nella tua discussione.


Conclusione

La tua metodologia ei metodi precisi che scegli di utilizzare nella tua ricerca sono fondamentali per il suo successo.

Vale la pena dedicare molto tempo a questa sezione per assicurarti di farlo bene. Come sempre, attingi alle risorse a tua disposizione, ad esempio discutendo i tuoi piani in dettaglio con il tuo supervisore che potrebbe essere in grado di suggerire se il tuo approccio ha difetti significativi che potresti affrontare in qualche modo.

Continuare a:
Metodi di ricerca
Progettazione della ricerca