Scrivere una tesi: conclusione e altre sezioni

Parte del nostro: Scrittura della tesi guida.

Una volta completato il corpo principale della dissertazione o tesi, devi quindi preoccuparti di trarre le tue conclusioni e le pagine aggiuntive, ad esempio se includere un sommario.

La tua università potrebbe avere delle linee guida ma, in caso contrario, dovrai usare il tuo giudizio.

Questa pagina fornisce alcuni consigli su cosa è spesso incluso e perché.



Scrivere la tua conclusione

Potresti essere stato autorizzato e aver scelto di includere le tue conclusioni nella sezione di discussione, vedi la nostra pagina su Risultati e discussione per alcune idee sul motivo per cui potresti scegliere di farlo.

Tuttavia, è pratica normale includere una breve sezione alla fine della dissertazione che tira fuori le tue conclusioni.

Questa sezione dovrà contenere diversi elementi, tra cui:

  • Un breve riassunto , solo pochi paragrafi, dei tuoi risultati chiave, relativi a ciò che ti aspettavi di vedere (essenziale);
  • Le conclusioni che hai tratto dalla tua ricerca (essenziale);
  • Perché la tua ricerca è importante per ricercatori e professionisti (essenziale);
  • Raccomandazioni per ricerche future (fortemente consigliato, al limite dell'essenziale);
  • Raccomandazioni per i professionisti (fortemente raccomandato nei corsi di management e business e alcune altre aree, quindi controlla con il tuo supervisore se questo sarà previsto); e
  • Un ultimo paragrafo per completare la tua dissertazione o tesi.

La tua conclusione non deve essere molto lunga; di solito non sono sufficienti più di cinque pagine, sebbene raccomandazioni dettagliate per la pratica possano richiedere più spazio.


Altri elementi per l'inclusione

Pagina del titolo

La tua università avrà quasi sicuramente linee guida formali sul formato del frontespizio, che potrebbe dover essere presentato separatamente per scopi di contrassegno alla cieca.

Come regola generale, il frontespizio dovrebbe contenere il titolo della tesi o dissertazione, il tuo nome, il tuo corso, il tuo relatore e la data di consegna o completamento.

Astratto

Questo è un riassunto di una pagina della tua dissertazione o tesi, effettivamente un sintesi .



Non tutte le università richiedono un abstract formale, specialmente per tesi di laurea o di master, quindi controlla attentamente. Se necessario, può essere strutturato o non strutturato.

Un abstract strutturato ha sottotitoli, che dovrebbero seguire lo stesso formato della dissertazione stessa (di solito Letteratura, Metodi, Risultati e Discussione). Probabilmente ci sarà anche un limite di parole per l'abstract.

seleziona l'esempio di scrittura che mostra un tono formale

Se è richiesto un abstract, può essere pubblicato separatamente dalla tua tesi, come modo per indicizzarlo. Sarà quindi valutato sia come parte della tua tesi, sia come documento a sé stante che dirà ad altri ricercatori se la tua dissertazione sarà utile nei loro studi. In genere è meglio scrivere l'abstract per ultimo, quando si è sicuri del filo conduttore del proprio argomento e delle aree più importanti da evidenziare.

Sommario

Dovresti includere un sommario, che dovrebbe includere tutti i titoli e i sottotitoli.



Probabilmente è meglio utilizzare gli strumenti software standard per crearlo e aggiornarlo automaticamente, poiché in seguito porta a meno problemi. Se non sei sicuro di come farlo, utilizza la funzione Guida nel software o cercalo su Google.

Il tempo speso per imparare a farlo in modo accurato sarà più che risparmiato in seguito, quando non sarà necessario aggiornarlo manualmente.

caratteristiche di un oratore pubblico efficace

Tabella delle figure

Devi includerlo solo se hai molte cifre. Come per il tuo sommario, è meglio utilizzare gli strumenti disponibili nel software per crearlo, in modo che si aggiorni automaticamente anche se sposti una tabella o una figura in un secondo momento.

Ringraziamenti

Questa sezione viene utilizzata per assicurarti di non cadere inavvertitamente in fallo con le indicazioni di 'ricevere aiuto'.

Usalo per ringraziare:

  • Chiunque ti abbia fornito informazioni o ti abbia dedicato il proprio tempo nell'ambito della tua ricerca, ad esempio, intervistati o coloro che hanno restituito questionari;
  • Qualsiasi persona o ente che ti ha fornito finanziamenti o sostegno finanziario che ti ha permesso di svolgere la tua ricerca;
  • Chiunque ti abbia aiutato con la scrittura, incluso chiunque abbia letto e commentato una bozza come il tuo supervisore, un correttore di bozze o un editore linguistico, pagato o non retribuito;
  • Chiunque sia particolarmente grato, come il coniuge o la famiglia, per aver tollerato la tua assenza dalle occasioni familiari per anni durante i tuoi studi.

Appendici

Non dovresti usare le appendici come una 'discarica' ​​generale per cose che hai trovato interessanti, ma che non sei riuscito a infilare in nessun altro, o che avresti voluto includere ma non riuscivi a contare le parole.



Le appendici dovrebbero essere utilizzate solo per informazioni pertinenti, come copie dei questionari o degli schemi delle interviste, lettere che chiedono alle persone di partecipare o prove aggiuntive.

Puoi essere ragionevolmente sicuro che nessuno li leggerà in dettaglio, quindi non preoccuparti di usare un'appendice per spiegare perché il tuo argomento è corretto. Tutto ciò che vuoi che venga letto dovrebbe essere incluso nel corpo principale del tuo testo.


Finitura ...

Controlla, controlla e ricontrolla

I requisiti di ogni università sono leggermente diversi in termini di formato, quali sezioni devono essere incluse e così via.

Assicurati di controllare ciò che hai fatto rispetto alle linee guida della tua università e che sia conforme Esattamente .



In caso di dubbio, verificare con il personale amministrativo che si occupa delle presentazioni o con il proprio supervisore. Non vuoi davvero essere penalizzato per un errore di formattazione.

Infine…

Assicurati di mettere insieme la tua dissertazione in un unico documento e di rileggerla per intero prima di inviarla.

È anche una buona idea chiedere a qualcun altro di rileggere il tuo lavoro per verificare eventuali errori che potresti aver perso.

La raccolta della dissertazione potrebbe introdurre errori di formattazione o di stile, oppure potresti notare duplicazioni tra i capitoli che in precedenza avevi perso.

Consentire tempo sufficiente per la raccolta e le verifiche finali, e anche per qualsiasi vincolo formale richiesto dall'università, per evitare panici dell'ultimo minuto.

Continuare a:
Tocchi finali di assegnazione
Riflettendo sul lavoro segnato