Cos'è un leader?

Guarda anche: Teoria dei tratti di leadership

Ognuno ha le proprie idee sul significato delle parole ' capo ' e ' comando '. Le parole sono ampiamente utilizzate in organizzazioni e paesi e in una vasta gamma di contesti, inclusi quelli religiosi, nazionali, volontari e organizzativi.

Tuttavia, l'unica idea che si può veramente dire essere completamente comune a tutti i concetti di 'leadership' è che il leader è la persona incaricata, o 'guida', dei loro seguaci.

Questa pagina spiega meglio cosa si intende con i termini 'leader' e 'leadership'. Spiega anche che la leadership può essere sia formale che informale, ea breve e lungo termine.




Definizione di un leader

piombo v.t. indicare la via andando per primo: precedere:… dirigere: guidare: condurre

capo n. uno che guida o va per primo: un capo: il capo di una festa, spedizione ecc.


Chambers English Dictionary, edizione 1989.

Questa definizione copre quindi la leadership sia formale che informale. Il leader potrebbe essere semplicemente la persona in testa al gruppo (in senso fisico o metaforico), oppure potrebbe essere nominato per una posizione di leadership.



Altre definizioni di leadership


Fredrik Arnander, nel suo libro del 2013 'We Are All Leaders', ha suggerito che la leadership è ' non è una questione di posizione, ma di mentalità '.

un dado ha la forma di quale solido

In un articolo sul Premium Times della Nigeria, Bamidele Ademola-Olateju ha dichiarato:

' Un leader va in prima linea, apre la strada e con le sue azioni; le persone seguono . '

Nelson Mandela, il defunto, grande leader del Sud Africa, ha detto questo:

' È meglio guidare da dietro e mettere gli altri davanti, soprattutto quando si festeggia la vittoria quando accadono cose belle. Prendi la prima linea quando c'è pericolo. Allora le persone apprezzeranno la tua leadership. '


È chiaro da tutte le definizioni di leadership che un leader deve avere seguaci. Per definizione, per iniziare, devono esserci altre persone dietro di te.

come determinare il volume di un oggetto

Chi pensa di guidare e nessuno lo segue, sta solo facendo una passeggiata.


Anonimo


Leadership formale e informale

Un incarico di leadership, come un ruolo di amministratore delegato, comporta un certo grado di autorità e potere formale.

In altre parole, l'amministratore delegato può, in virtù della sua posizione, chiedere ad altre persone di fare le cose e aspettarsi di essere obbedito. Possono anche delegare la loro autorità ad altre persone: membri del consiglio, ad esempio, o dirigenti senior e junior all'interno dell'organizzazione. Queste persone possono quindi esercitare quel potere per conto del leader.



Tuttavia, pochi amministratori delegati, o qualsiasi altro leader per quella materia, possono permettersi di fare affidamento solo sul potere e l'autorità conferiti alla loro posizione.

Hanno anche bisogno di potere informale.

Questo è il potere che proviene dalle persone che vogliono seguire il leader. È il risultato che il leader è stimolante, o carismatico, o che crea una visione in cui le persone vogliono credere, o semplicemente che il leader sta facendo ciò che i loro seguaci credono sia la cosa giusta da fare. C'è di più su come sviluppare il potere informale nelle nostre pagine su capacità di leadership .

come fai la percentuale di cambiamento?

Senza questo potere informale, qualsiasi leader, indipendentemente dalla sua posizione formale nell'organizzazione, lotterà per ottenere qualsiasi cosa.

Quando un leader ha solo il potere formale, le persone tendono ad accettare di fare ciò che vogliono mentre sono faccia a faccia. Tuttavia, una volta che sono fuori portata, probabilmente non faranno nulla o qualcosa di completamente diverso che pensano sia la cosa giusta da fare.


Leadership buona o cattiva?

Sfortunatamente per le organizzazioni e gli individui, non tutti coloro che ricoprono posizioni di potere sono necessariamente buoni leader. In realtà è abbastanza difficile definire una buona leadership, o anche buoni aspetti della leadership. Tuttavia, è abbastanza facile identificare alcuni stili di leadership abbastanza disfunzionali, che almeno danno ai nuovi leader un'idea di cosa evitare!

La leadership disfunzionale include approcci in cui:



  1. Il leader è l'unico responsabile delle decisioni e arbitro di tutte le cose

    Questo approccio vede il leader come l'unica persona che può avere idee o prendere decisioni per l'organizzazione, che in questo contesto potrebbe includere un'azienda, una famiglia o anche un piccolo gruppo di volontari. Il resto dell'organizzazione deve quindi essere seguace. Ciò significa che non prendono iniziative e non prendono decisioni. Queste persone sono anche libere da responsabilità per i risultati delle loro azioni.

    Questo rappresenta un grosso problema per l'organizzazione nel suo insieme e per i follower come individui, perché c'è:

    • Nessuna sinergia;
    • Poco o iniziativa;
    • Poco o nessun incentivo per chiunque a fare qualcosa di 'buono' tranne che seguire gli ordini; e
    • Pochissime ragioni per non fare cose “cattive” che rientrano nella lettera della legge.



    Man mano che l'organizzazione cresce e ci sono più decisioni da prendere, ognuna richiede anche più tempo. L'organizzazione tende quindi a bloccarsi e non è in grado di muoversi rapidamente e in modo agile per rispondere ai cambiamenti ambientali.

  2. Il leader ha sempre ragione.

    Tutti commettiamo errori. È una parte dell'essere umano. Tuttavia, alcuni leader non sono disposti ad ammettere di aver commesso un errore. Devono avere sempre ragione. Coloro che li circondano imparano presto che l'unico modo per avere successo nell'organizzazione è dire 'sì' al leader.

    Ci sono due problemi principali con questo:

    • Primo, nessuno ha sempre ragione . Se un leader si pone come sempre corretto, diventerà rapidamente chiaro sia all'interno che all'esterno dell'organizzazione che non è così. La reputazione del leader ne risentirà e troveranno molto più difficile esercitare il potere informale. Anche il loro livello di influenza al di fuori dell'organizzazione ne risentirà.
    • Secondo, nessuno vorrà sfidare nulla, anche se sa che è sbagliato . La disponibilità a discutere le idee è un segno di un'organizzazione sana e che può sperimentare e innovare. L'incapacità di sfidare il pensiero povero o parziale porterà a cattive idee e, in definitiva, al fallimento organizzativo.

    Il grosso problema con entrambi questi schemi è che più a lungo questo tipo di leader è in carica, più difficile è per l'organizzazione riprendersi.

    Il leader diventa meno tollerante nei confronti del pensiero indipendente e i guidati diventano meno capaci di esso - o, più probabilmente, chiunque ne sia capace va avanti. Questo va bene, fino a quando il leader non si ritira. A questo punto, l'organizzazione potrebbe avere difficoltà con la pianificazione della successione.

    Il passato ha dimostrato più volte che:

    ci impegniamo in questa forma di ascolto quando il nostro obiettivo è valutare o analizzare ciò che stiamo ascoltando:
    • Le famiglie con un padre o una madre autorevole tendono ad essere disfunzionali .
    • Le nazioni con un culto della personalità attorno a un singolo 'grande timoniere' tendono a soffrire nel lungo periodo . A parte le monarchie ereditarie, pochissimi 'governanti' sono riusciti a cedere il potere alla generazione successiva. Da Oliver Cromwell fino ai regimi totalitari dei giorni nostri, il punto della successione è stato spesso il punto in cui il paese si è fermato chiaramente e ha detto 'No, abbastanza è abbastanza'.
    • Le aziende governate dalla mano di ferro del loro fondatore falliscono quando il fondatore muore o va in pensione , anche se stanno preparando un successore per subentrare. Un gran numero di 'imprese familiari' non riesce a entrare nella seconda generazione o a farlo passare.

Leader emergenti

La maggior parte della leadership che è stata discussa qui si riferisce a posizioni di leadership formali. Tuttavia, ci sono molte prove che suggeriscono che chiunque può guidare, anche se lo fa solo brevemente. Non è inoltre necessario alcun appuntamento formale per determinare la leadership.

Esempi di questo tipo di leadership 'emergente' includono:

  • Un bambino al parco giochi che suggerisce che un gruppo di bambini potrebbe giocare a nascondino insieme. Le parole 'Giochiamo a nascondino' sono sufficienti - a condizione che gli altri bambini siano d'accordo - per dare a quel bambino un ruolo di guida, anche se brevemente. Potrebbe anche durare abbastanza a lungo da consentire loro di dire chi dovrebbe essere il cercatore nel primo gioco.
  • Un membro di un club del libro che suggerisce un particolare titolo da leggere o che potrebbe essere il momento adatto per iniziare la discussione e / o passare alla domanda o argomento successivo da discutere.
  • Un membro del team in un'azienda che, quando il team manager è ammalato, suggerisce come il team potrebbe coordinare le pause pranzo per garantire che i telefoni siano sempre presidiati.
  • Qualcuno che dimostra maturità e calma quando vengono proposti cambiamenti difficili sul lavoro, modellando i comportamenti che i manager vorrebbero vedere da tutti.
  • La prima persona sulla scena di un incidente che assume brevemente un ruolo di coordinamento. Potrebbero, ad esempio, fornire il primo soccorso e chiedere a qualcuno di chiamare i servizi di emergenza. Probabilmente saranno percepiti come leader fino all'arrivo dei servizi di emergenza o fino a quando non saranno in grado di cedere la leadership a qualcuno più qualificato, come un passante con qualifiche adeguate.

La leadership emergente può anche essere estremamente frivola. Derek Sivers ha caricato un video su YouTube intitolato 'Lezioni di leadership da Dancing Guy', che mostra chiaramente come una persona può, senza una visione particolare e certamente senza retorica o comunicazione verbale, diventare un leader nello stile o nella moda. Solo facendo qualcosa di divertente, è possibile attirare follower, e quindi per definizione diventare un leader.



Un pensiero finale

I leader sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e sono visti in tutti gli aspetti della vita e dell'impegno umano. Sembra probabile che siamo tutti in grado di essere leader in qualche luogo e in qualche momento, se lo desideriamo e riceviamo il giusto incoraggiamento e incentivi.




Continuare a:
Stili di leadership
Le migliori capacità di leadership di cui hai bisogno