Cos'è la consulenza?

Guarda anche: Approcci di consulenza

Molte persone, a un certo punto della loro vita, si troveranno nel ruolo di un consulente senza avere una vera comprensione del concetto di consulenza o di cosa comporta il ruolo del consulente professionale.

C'è una grande differenza tra un consulente professionista e una persona che utilizza alcune capacità di consulenza come parte del proprio ruolo, ad esempio come amico o collega. Un consulente professionista è un individuo altamente qualificato che è in grado di utilizzare una gamma diversa di approcci di consulenza con i propri clienti.

Questa pagina definisce e introduce il concetto di consulenza e il ruolo di un consulente, nonché le competenze richieste.



cosa succede nelle classi di gestione della rabbia

' Consulenza 'può essere un termine confuso.

Spesso ha significati diversi per persone diverse.


Il Dizionario conciso di Oxford (9thEdition) fornisce almeno due definizioni di consulenza, che sembrano essere in conflitto, aggiungendo potenziale confusione:



' dare consigli a (una persona) su problemi sociali o personali, soprattutto professionalmente. '

e

' il processo di assistenza e guida dei clienti, soprattutto da parte di una persona formata su base professionale, per risolvere problemi e difficoltà soprattutto personali, sociali o psicologici. '

Come definizione più semplice, il sito web dell'NHS del Regno Unito definisce la consulenza come:

'Una terapia verbale che coinvolge un terapista esperto che ti ascolta e ti aiuta a trovare modi per affrontare i problemi emotivi.'



Ci sono quindi una serie di aspetti nella consulenza. Ad esempio, è importante che il consulente sia formato. È anche importante che il processo ti aiuti a trovare modi per affrontare i tuoi problemi, piuttosto che darti consigli o dirti cosa fare.

Ci sono una serie di cose che generalmente si concorda sul fatto che la consulenza sia, e molte altre che lo sia non .

La consulenza è:

  • Il processo che si verifica quando un cliente e un consulente mettono da parte del tempo per esplorare le difficoltà che possono includere i sentimenti stressanti o emotivi del cliente.



  • L'atto di aiutare il cliente a vedere le cose più chiaramente , possibilmente da un punto di vista diverso. Ciò può consentire al cliente di concentrarsi su sentimenti, esperienze o comportamenti, con l'obiettivo di facilitare il cambiamento positivo.

  • Un rapporto di fiducia . La riservatezza è fondamentale per una consulenza di successo. I consulenti professionisti di solito spiegheranno la loro politica sulla riservatezza. Tuttavia, potrebbero essere obbligati per legge a divulgare informazioni se ritengono che vi sia un rischio per la vita.

La consulenza non è:

  • Dare consigli.
  • Essere giudicante.
  • Tentando di risolvere i problemi del cliente.
  • Aspettarsi o incoraggiare un cliente a comportarsi come si comporterebbe il consulente se affrontasse un problema simile nella propria vita.
  • Essere coinvolti emotivamente con il cliente.
  • Guardare i problemi di un cliente dal proprio punto di vista, basato sul proprio sistema di valori.

Consulenza e psicoterapia

'Psicoterapia' e 'consulenza' sono molto simili, ma non esattamente la stessa cosa. Entrambi descrivono un processo per aiutare qualcuno a venire a patti e trovare soluzioni ai propri problemi.

Tuttavia, variano nell'approccio utilizzato e nel modello e nel pensiero alla base.

affinché la comunicazione sia efficace:
  • Consulenza è un approccio di aiuto che evidenzia l'esperienza emotiva e intellettuale di un cliente: come si sente un cliente e cosa pensa del problema per il quale ha cercato aiuto.



  • Psicoterapia , tuttavia, si basa sull'approccio psicodinamico: esso incoraggia il cliente a tornare alle sue precedenti esperienze ed esplorare come queste esperienze influenzano il loro attuale 'problema'.

Uno psicoterapeuta, quindi, aiuta il cliente a prendere coscienza di esperienze di cui prima non era a conoscenza. I consulenti, tuttavia, hanno meno probabilità di essere interessati alle esperienze passate del cliente e sono generalmente formati in un approccio umanistico, utilizzando tecniche della terapia centrata sul cliente.

Vedi la nostra pagina: Approcci di consulenza per ulteriori informazioni sui diversi approcci alla consulenza, inclusi quelli psicodinamici, umanistici e comportamentali.

Il ruolo del consigliere

Innanzitutto, i consulenti devono essere consapevoli del fatto che non esistono due persone uguali.

Non esistono due persone che capiscono la stessa lingua allo stesso modo; la loro comprensione sarà sempre collegata alla loro esperienza personale del mondo. Il ruolo del consulente, quindi, è quello di aiutare il cliente a sviluppare la propria comprensione della propria situazione.

Consentiranno al cliente di esplorare aspetti della propria vita e dei propri sentimenti, parlando apertamente e liberamente. Parlare in questo modo è raramente possibile con la famiglia o gli amici, che possono essere coinvolti emotivamente e avere opinioni e pregiudizi che possono influenzare la discussione. Parlare con un consulente offre ai clienti l'opportunità di esprimere sentimenti difficili come rabbia, risentimento, senso di colpa e paura in un ambiente confidenziale.

Il consulente può incoraggiare il cliente a esaminare parti della sua vita che potrebbe aver trovato difficile o impossibile affrontare prima. Potrebbe esserci qualche esplorazione delle esperienze della prima infanzia per gettare un po 'di luce sul motivo per cui un individuo reagisce o risponde in un certo modo in determinate situazioni. Ciò è spesso seguito dalla considerazione dei modi in cui il cliente può modificare tali comportamenti.

Una buona consulenza dovrebbe ridurre la confusione del cliente, consentendo loro di prendere decisioni efficaci che portano a cambiamenti positivi nel loro atteggiamento e / o comportamento. Lo scopo ultimo della consulenza è consentire al cliente di fare le proprie scelte, prendere le proprie decisioni e agire di conseguenza.

Capacità di consulenza

Ci sono una serie di abilità che sono richieste dai consulenti. Forse le più importanti sono buone capacità di comunicazione .

I consulenti devono essere particolarmente in grado di farlo ascolta in modo efficace , dando la massima attenzione al cliente. Devono esserne consapevoli linguaggio del corpo e altro comunicazione non verbale . I clienti spesso comunicano molto più non verbalmente che verbalmente, quindi questa è un'area di competenza importante.

Interrogare è un'abilità importante per i consulenti, proprio come lo è istruire . I consulenti usano le domande sia per migliorare la loro comprensione (come una forma di una precisazione ), e anche come un modo attivo per aiutare a esporre i sentimenti e le emozioni del cliente. Useranno anche riflessione per dimostrare di aver ascoltato il cliente e per convalidare i sentimenti e le parole del cliente.

Anche i consulenti devono essere in grado di farlo costruire una certa quantità di rapporto con il loro cliente, ma non in misura tale da consentire loro di essere coinvolti emotivamente.

Devono anche essere empatici . Ciò significa che sono consapevoli dei sentimenti e delle emozioni del loro cliente. L'empatia va oltre l'essere comprensivi (che è fondamentalmente dispiacersi per qualcuno), perché la radice della parola significa 'sentire con'. Empatia significa quindi che il consulente capisce come si sentono i clienti e può quindi porre domande appropriate e portare il cliente a conclusioni positive. La natura dell'empatia è radicata nell'aiutare gli altri, e in particolare nel dar loro il potere di aiutare se stessi, quindi questa è un'area di competenza essenziale per i consulenti.

Vedi la nostra pagina: Cos'è l'empatia? per più.

Un pensiero finale

Come il coaching, il counseling è radicato nel principio che le persone possono aiutare se stesse, a condizione che ricevano il giusto tipo di supporto.

come scrivere un'introduzione per un rapporto

Un consulente non è lì per dire ai propri clienti cosa fare o come farlo, ma per aiutarli a capire da soli cosa stanno andando a fare e l'approccio migliore da adottare. È, quindi, molto individuale e centrato sulla persona, e coloro che forniscono consulenza devono ricordarlo soprattutto.


Continuare a:
Approcci alla consulenza | Diventare un consigliere
Cos'è il Coaching? | Cos'è il mentoring?