Cos'è il Coaching?

Guarda anche: Cos'è l'apprendimento?

In parole povere, il coaching è un processo che mira a migliorare le prestazioni e si concentra sul 'qui e ora' piuttosto che sul lontano passato o futuro.

Sebbene ci siano molti modelli diversi di coaching, qui non stiamo considerando il 'coach come esperto' ma, invece, il coach come facilitatore dell'apprendimento.

C'è un'enorme differenza tra insegnare a qualcuno e aiutarlo a imparare. Nel coaching, fondamentalmente, il coach aiuta l'individuo a migliorare le proprie prestazioni: in altre parole, lo aiuta ad imparare.



I bravi allenatori credono che l'individuo abbia sempre la risposta ai propri problemi, ma capisce che potrebbe aver bisogno di aiuto per trovare la risposta.

Il coaching sta sbloccando il potenziale di una persona per massimizzare le proprie prestazioni. Li sta aiutando a imparare piuttosto che insegnare loro.


John Whitmore, in Coaching for Performance.


Il 'gioco interiore'

Nessuna discussione sul coaching sarebbe completa senza menzionarlo Timothy Gallwey e le sue intuizioni sul ' gioco interiore '.



Il libro di Gallwey, Il gioco interiore del tennis , ha rivoluzionato il pensiero sul coaching. Ha suggerito che i maggiori ostacoli al successo e al raggiungimento del potenziale erano interni, non esterni. La sua intuizione era che gli allenatori potevano aiutare le persone a migliorare il loro gioco distraendole dal loro dialogo interiore e, in particolare, dalla voce critica che diceva 'Non così! Concentrati sulle tue mani! Angolalo in modo diverso! '.

Distraendo quella voce interiore, il corpo potrebbe prendere il sopravvento. Si scopre che spesso il corpo ha un'idea molto chiara di cosa fare quando i dialoghi interni vengono soppressi. Gallwey ha usato l'esempio di chiedere alle persone di concentrarsi sull'altezza alla quale hanno colpito la pallina da tennis. Questa attività non ha rilevanza in sé, ma il semplice atto di concentrarsi su di essa ha distratto la voce interiore e ha permesso al corpo capace di prendere il sopravvento. L'individuo si è rilassato e il tennis è migliorato immediatamente.

La vera intuizione di Gallwey era che questo non si applicava solo al tennis, ma che gli individui generalmente avevano dentro di sé le risposte ai propri problemi.

La parte essenziale del coaching, quindi, è aiutare le persone a imparare a mettere a tacere quella voce interiore e lasciare che i loro istinti, o il loro subconscio, prendano il sopravvento. A volte questo significa distrarlo, a volte si tratta di esplorare lo 'scenario peggiore' e rimuovere la paura.


Il modello di apprendimento del ciclo delle competenze

Un modello utile per l'apprendimento è il ciclo delle competenze, un modello in quattro fasi che può aiutarti a identificare le tue competenze:




1) Incompetenza inconscia

Non sai di non sapere qualcosa.

Un buon esempio potrebbe essere un bambino che non ha mai visto una bicicletta o non ha idea che esista una lingua diversa dalla propria.

come aumentare il senso dell'umorismo

2) Incompetenza cosciente

Ti sei reso conto che ti manca un'abilità particolare.

Un esempio potrebbe essere il bambino che ha visto altri bambini andare in bicicletta o ha sentito qualcuno parlare un'altra lingua e quindi desidera imparare.

3) Competenza cosciente

Hai imparato a fare qualcosa, ma devi ancora pensarci per farlo.

Un esempio potrebbe essere il bambino che può andare in bicicletta ma cade se smette di guardare dove sta andando.



4) Competenza inconscia

Hai imparato a fare qualcosa così bene che è diventato cablato nel tuo cervello.

Non devi più pensare a come lo fai, ma fallo e basta. In effetti, se ci pensi troppo, potresti non essere in grado di farlo.


I coach devono identificare la fase in cui si trova un individuo per usare il giusto tipo di linguaggio per aiutarli a passare alla fase successiva. Dopotutto, è difficile provare a migliorare un'abilità se non sai che ti manca.


Le differenze tra insegnamento, coaching, tutoraggio e consulenza

Sebbene l'insegnamento, il coaching, il tutoraggio e la consulenza condividano tutti alcune caratteristiche e abilità chiave, sono comunque abbastanza diversi ed è importante essere consapevoli delle differenze.

Insegnamento e formazione

Insegnamento e formazione coinvolgere un insegnante esperto che impartisce la conoscenza ai propri studenti.

Sebbene i migliori insegnanti utilizzeranno tecniche partecipative e interattive, come il coaching, c'è decisamente uno squilibrio di conoscenza, con l'insegnante come esperto che conosce la 'risposta giusta'.

Vedi la nostra pagina: Capacità di insegnamento per maggiori informazioni

formula per trovare l'area di un rettangolo

Istruire

Istruire implica la convinzione che l'individuo abbia dentro di sé le risposte ai propri problemi.



L'allenatore non è un esperto in materia, ma piuttosto si concentra sull'aiutare l'individuo a sbloccare il proprio potenziale. L'attenzione è molto concentrata sull'individuo e su ciò che è nella sua testa. Un coach non è necessariamente un individuo designato: chiunque può adottare un approccio di coaching con gli altri, siano essi coetanei, subordinati o superiori.

' Istruire 'È uno degli stili di leadership essenziali identificati da Daniel Goleman (vedi la nostra pagina su Stili di leadership per di più e prendi il nostro ' Che tipo di leader sei? 'autovalutazione per scoprire quanto sia ben sviluppato il tuo stile di leadership di coaching).

L'abilità chiave del coaching è porre le domande giuste per aiutare l'individuo a risolvere i propri problemi.

Per ulteriori informazioni sulle domande, vedere le nostre pagine su Capacità di interrogare .

Mentoring

Mentoring è simile al coaching. C'è un accordo generale sul fatto che un mentore è una guida che aiuta qualcuno a imparare o svilupparsi più velocemente di quanto potrebbe fare da solo.

Sul posto di lavoro i mentori sono spesso designati formalmente come tali di comune accordo e al di fuori della catena di gestione di linea di un individuo. Di solito hanno una notevole esperienza e competenza nel settore di attività dell'individuo.

Una relazione di mentoring di solito si concentra sul futuro, sullo sviluppo della carriera e sull'ampliamento degli orizzonti di un individuo, a differenza del coaching che tende a concentrarsi maggiormente sul qui e ora e sulla risoluzione di problemi o problemi immediati.

Vedi le nostre ulteriori pagine: Cos'è il mentoring? e Capacità di mentoring per maggiori informazioni.

Consulenza

Consulenza è più vicino a un intervento terapeutico. Si concentra sul passato, aiutando l'individuo a superare le barriere e le problematiche del proprio passato e ad andare avanti. Qui, l'attenzione può essere interna o esterna.

Per ulteriori informazioni sul ruolo del consulente, vedere le nostre pagine: Cos'è la consulenza? e Approcci alla consulenza .

in termini di abilità di competenza emotiva, un esempio di essere in grado di rilevare le emozioni degli altri è

Le differenze tra questi vari 'metodi di apprendimento' possono essere riassunte come:

Metodo di apprendimento: Istruire Mentoring Consulenza
La domanda: Come? Che cosa? Perché?
Il focus: Il presente Il futuro Il passato
Scopo: Migliorare le abilità Sviluppare e impegnarsi per obiettivi di apprendimento Superare le barriere psicologiche
Obbiettivo: Aumentare la competenza Orizzonti di apertura Costruire la comprensione di sé

Basato sul lavoro di: Clutterbuck, D. & Schneider, S. (1998)


Uno spettro di coaching

Molti 'allenatori' riconosceranno una significativa sovrapposizione tra il loro ruolo e quello di insegnante. Ciò può essere particolarmente vero per gli allenatori sportivi, che spesso sono altamente qualificati nel loro particolare sport e cercano di affinare la tecnica e le abilità dei loro atleti.

Può quindi essere utile considerare sia il coaching che l'insegnamento come su uno spettro.

Spettro di coaching

Come allenatore, ci saranno volte in cui sarai molto guidato dalla persona che viene allenata. È probabile che questi tempi siano la maggioranza, soprattutto per il coaching al lavoro.

Tuttavia, ci possono essere anche momenti in cui sei l'esperto e fornisci informazioni. Gli esempi potrebbero includere il significato di un test psicometrico o le migliori pratiche in una particolare area di cui hai una certa conoscenza. Per gli allenatori sportivi, potrebbe anche includere la decisione su quando una determinata attività è sicura e perché.

Puoi pensare a questo come un po 'come i nove livelli di delega (e per ulteriori informazioni su questo, vedi la nostra pagina in Capacità di delega ). In realtà non importa a nessun altro il livello di delega della leadership del coach che usi, a patto che funzioni per te e per la persona che viene allenata.


Conclusione

Il termine 'coaching' significa molte cose diverse per persone diverse, ma generalmente si tratta di aiutare le persone a risolvere i propri problemi e migliorare le proprie prestazioni.

Non importa se il coaching viene utilizzato nello sport, nella vita o negli affari, il buon coach crede che le persone abbiano sempre la risposta ai propri problemi. Hanno solo bisogno di aiuto per sbloccarli.




Continuare a:
Abilità di coaching
Coaching a casa