Capire bambini piccoli e bambini piccoli

Guarda anche: Trattare con i capricci

Probabilmente l'aspetto più importante della genitorialità è capire tuo figlio.

Questo non significa necessariamente capire tutto ciò che dicono, ma capire il loro comportamento e perché sta accadendo. Solo così potrai risolvere i problemi a lungo termine.

Molti libri e siti web sui genitori ti daranno consigli su cosa fare per un problema specifico, che sia dormire, mangiare o usare il vasino. Ovviamente devi affrontare il comportamento. Ma la chiave per una soluzione a lungo termine è capire perché il problema si sta verificando in modo da evitare che si ripresenti.



Questa pagina fornisce alcune idee per aiutarti a comprendere tuo figlio e le dinamiche familiari.

se dovessi piegare l'immagine a sinistra in un cubo, quale cubo creerebbe?

Arrivare al cuore del problema

Tre domande


La psicologa infantile Tanya Byron, nel suo libro Tuo figlio, a modo tuo , afferma che nell'affrontare problemi comportamentali nei bambini, ci sono tre domande a cui occorre rispondere:

  1. Qual è il problema?
  2. Cosa fai?
  3. Perché era un problema in primo luogo?



La terza domanda è forse il nucleo della genitorialità. Molti consigli sembrano partire dal punto di vista che esiste un ' il modo corretto 'E un' soluzione 'Alla genitorialità. Ma il consiglio di Tanya Byron va in una direzione diversa: che ogni bambino è un individuo e che devi andare fino in fondo a quel bambino come persona e anche come membro della famiglia.

In altre parole, devi capire tuo figlio, e anche te stesso, e perché rispondi in un certo modo a determinati stimoli.

Potresti trovare utile guardare la nostra pagina su Pratica riflessiva per aiutare a sviluppare il tuo pensiero.

La profezia che si autoavvera o 'L'importanza delle etichette'

Può essere molto facile etichettare tuo figlio come un 'problema':

  • 'Il suo comportamento è sempre così brutto, non so cosa fare.'
  • 'Lui / lei è solo terribile con gli altri bambini.'

Ma una volta che inizi a pensare a tuo figlio in questo modo, inizi a vedere solo quel tipo di comportamento.



In qualche modo, ti manca qualsiasi comportamento amorevole, sorridente o piacevoli interazioni con gli altri bambini.

Diventi stressato in situazioni in cui sei preoccupato per il comportamento di tuo figlio. Questo, a sua volta, si comunica a tuo figlio, che diventa anche teso e quindi più propenso a comportarsi male.

Si chiama 'profezia che si autoavvera': credi che tuo figlio si comporterà male, quindi agisci in modo tale che questo accada, o che lo vedrai accadere.

Ricorda:


ATTEGGIAMENTI guidano PENSIERI, che guidano SENTIMENTI, che a loro volta guidano COMPORTAMENTO.

Funziona sia positivamente che negativamente.


L'importanza dell'attenzione

Ai bambini piace l'attenzione.



Questo è un cliché, ma lo è per un motivo: perché è vero.

Significa anche che i bambini faranno ciò di cui hanno bisogno per attirare la tua attenzione. Se non presti attenzione quando si comportano bene e scatti immediatamente in modalità genitoriale completa quando iniziano a comportarsi male, allora si comporteranno sempre di più .

In altre parole, la tua risposta, che è innescata dai tuoi sentimenti, pensieri e atteggiamenti, è in realtà ciò che guida il comportamento di tuo figlio.

Un po 'di psicologia ...

È probabile che i tuoi sentimenti per tuo figlio e per la genitorialità siano influenzati dalle tue esperienze d'infanzia, da ciò che è accaduto nella tua vita da allora, dalla tua autostima generale e da qualsiasi altra cosa che sta succedendo nella tua vita , incluso come sta andando il tuo lavoro, i tuoi rapporti con le altre persone e così via.

Questo è del tutto normale.

Ma, e questo è importante, tuo figlio non è responsabile di nessuna di queste cose.

Lo sappiamo tutti intellettualmente, ma può essere davvero difficile separare cosa altro sta succedendo da come interagisci con tuo figlio. Tuttavia, è davvero vitale provare a farlo.

I bambini spesso agiscono come ' barometri emotivi 'All'interno di una famiglia.

Sentiranno e agiranno sulle emozioni negli adulti, molte delle quali potrebbero non essere riconosciute dagli adulti interessati. Se sei teso e infelice per qualcosa, anche i tuoi figli saranno tesi e infelici, senza capire perché. Ciò influenzerà inevitabilmente il loro comportamento, soprattutto se sono troppo giovani per esprimere i loro sentimenti a parole.

In altre parole:

  1. Ricorda che sei l'adulto; e
  2. Prima di iniziare ad arrabbiarti con tuo figlio, chiediti cos'altro sta succedendo all'interno della famiglia a cui sta reagendo, che può includere, ma non essere limitato a, cambiamenti di lavoro degli adulti, relazioni adulte, nuovi fratelli e famiglia lutti.

Soprattutto, cerca di mantenere la calma e rilassarti. L'ansia renderà te e il bambino più tesi.


Sviluppo durante gli anni del bambino

I cambiamenti che avvengono a un bambino di età compresa tra circa un anno e tre o quattro anni, anni che possono essere ragionevolmente descritti come ' gli anni del bambino ', Sono enormi.

Durante quel periodo:

  • I bambini passano dall'immobilità - molti non strisciano o si muovono fino a più di un anno - a correre, arrampicarsi, saltare e così via. Le loro capacità motorie lorde cambiano e si sviluppano enormemente.
  • Si sviluppano anche le loro capacità motorie. Si va da bambini che vogliono tenere in mano un cucchiaio ma non possono farci molto con esso a bambini che possono disegnare, dipingere e mettere la cosa x al suo posto y.
  • Sviluppano la capacità di usare il linguaggio, sia nella parola che nella comprensione.
  • Cominciano a capire causa ed effetto, il che può comportare ore trascorse ad accendere e spegnere una luce, o premere pulsanti su un giocattolo computerizzato per fare un certo rumore, e che porta anche a un apprendimento 'per tentativi ed errori'.
  • Cominciano a notare altri bambini e adulti, prima attraverso il gioco fianco a fianco, e poi attraverso una vera interazione. Cominciano a capire che le azioni ottengono reazioni e faranno cose per far ridere gli adulti, o gridare e arrabbiarsi.
  • Come parte del notare le altre persone, si rendono conto di essere un individuo.

Il cervello di un bambino si sta ancora sviluppando ...



Per quanto vorresti che il tuo bambino capisse quello che stai dicendo, per lo più non è in grado di elaborare grandi quantità di informazioni.

Pertanto, non vale la pena dedicare tempo a discutere del comportamento con loro.

Semplicemente non saranno in grado di accettarlo.

Contemporaneamente a tutto questo cambiamento, i bambini piccoli sono anche consapevoli del mondo degli adulti e di ciò che gli adulti sono in grado di fare. Questo, per molti bambini, è estremamente frustrante. Essi conoscere quello che vogliono fare, ma le loro capacità di sviluppo non sono ancora sufficienti e molti non hanno ancora abbastanza linguaggio per spiegare il problema a un adulto.

Forse non sorprende che gli anni del bambino siano rinomati per i capricci.

Il mondo, per i più piccoli, deve essere estremamente confuso, sorprendente e frustrante per la maggior parte del tempo. Come genitore di un bambino, vale la pena tenerlo a mente il più possibile. Ti aiuterà a comprendere alcune delle loro difficoltà e problemi e ad essere genitori più tolleranti e comprensivi.

Continuare a:
Gestire il comportamento del bambino
Trattare con i capricci