Comprensione dei micro-fattori di stress

Guarda anche: Affrontare lo stress - I migliori consigli

Sappiamo tutti che le cose 'grandi' come cambiare casa, cambiare lavoro, separarsi con il tuo partner o vivere una pandemia globale sono stressanti. Tuttavia, ci sono molti altri piccoli eventi e incidenti che possono anche essere molto stressanti. La maggior parte di questi sono basati sulle relazioni. Quel che è peggio, questi piccoli stress, sebbene spesso di per sé insignificanti, possono facilmente diventare la norma e questo li rende molto difficili da individuare.

Nel tempo, il livello di stress da questi può diventare molto alto. Possiamo ritrovarci esausti alla fine di una giornata 'normale' solo per il solo tentativo di esplorarli. Questa pagina descrive questi 'micro-stress' o 'micro-stress' e spiega cosa puoi fare per gestirli nella tua vita.

Tre tipi di micro-stress



Nel luglio 2020, Rob Cross, Jean Singer e Karen Dillon hanno pubblicato un articolo in Harvard Business Review su ciò che hanno chiamato 'micro-stress'. I loro risultati si basavano su ricerche approfondite di oltre un decennio circa, in un'ampia gamma di settori.



Hanno trovato 12 micro-stress che derivano direttamente dal modo in cui interagiamo con altre persone a casa o al lavoro e li hanno raggruppati in tre tipi:

3 5 0 1 2 5 vai
  • Sottolinea che riduce la tua capacità personale

    La tua capacità personale è la quantità di tempo ed energia che hai per gestire la tua vita e tutte le esigenze che devi affrontare a casa e al lavoro.



    In generale, questi stress ti fanno lavorare in più o rendono più difficile svolgere il tuo lavoro esistente. Possono riguardare casa o lavoro.

    Esempi di questi micro-stress includono momenti in cui altre persone non mantengono ciò che hanno promesso o entro la scadenza concordata. Spesso lo associamo al lavoro, ma può anche accadere attraverso il volontariato, oa casa, se il tuo partner ha promesso di fare un po 'di shopping e se ne dimentica, ad esempio.

    Anche i livelli di lavoro aumentati, in particolare in assenza di schemi, rientrano in questa categoria. Altri problemi che possono causare questo tipo di stress sono il comportamento imprevedibile, soprattutto da parte di coloro che sono più anziani di te, e la scarsa comunicazione, in particolare quando diventa la norma.

  • Sottolinea che riduce le tue riserve emotive



    Le tue riserve emotive sono ciò che ti consente di gestire i tuoi sentimenti e mantenere la calma sotto pressione.
    La maggior parte di noi ha probabilmente avuto giorni in cui ci sentiamo così stressati da essere sul punto di scoppiare in lacrime o di iniziare a gridare a tutti intorno a noi: è allora che le vostre riserve emotive sono basse.

    Per ulteriori informazioni, potresti essere interessato alle nostre pagine su Autoregolamentazione e altri aspetti di Intelligenza emotiva .

    Sottolinea che riducono le tue riserve emotive tendono ad essere correlate a sentimenti negativi, come preoccuparsi per qualcuno che amiamo, essere spaventati per il futuro o l'impatto di ciò che stiamo facendo. Anche interagire con persone molto negative può avere questo effetto.

  • Sottolinea che sfidano la tua identità o i tuoi valori

    La serie finale di stress riguarda le sfide alla tua identità o ai tuoi valori.



    I nostri valori e la nostra identità sono molto personali per la maggior parte di noi. Sono al centro del modo in cui ci definiamo, e quindi tutto ciò che li sfida è effettivamente una sfida per noi come individui (vedi riquadro).

    Livelli logici di Dilts


    Robert Dilts descrive il concetto di 'livelli logici' come un modo per spiegare perché alcune cose erano molto più facili da cambiare rispetto ad altre. Ha stabilito una gerarchia di cinque livelli. Ogni livello influenza direttamente quelli al di sotto di esso nella gerarchia, ma è molto meno probabile che influisca su quelli al di sopra di esso.

    Dal basso, i livelli sono:

    • Ambiente - cosa ci circonda
    • Comportamento - cosa facciamo, all'interno dell'ambiente
    • Capacità o competenza - le capacità e le capacità che guidano e abilitano il comportamento, il 'come' del nostro comportamento
    • Credenze o valori - perchè facciamo quello che facciamo
    • Identità - 'chi' sei o il tuo senso di sé

    Semplicemente guardando questa gerarchia, è chiaro che le credenze, i valori e l'identità sono cruciali per il nostro senso di sé e perché ci comportiamo in un certo modo, perché sono in cima alla gerarchia e quindi influenzano tutto il resto che facciamo.


    Vedi la nostra pagina su Livelli logici di Dilt per più.

    Qualsiasi interazione o incidente che abitualmente è in conflitto con il tuo senso dei valori o della tua identità sarà quindi molto stressante. Questi fattori di stress includono l'essere messi sotto pressione per fare qualcosa che non è coerente con i tuoi valori, la tua autostima minata o la tua rete interrotta.

    Questo gruppo finale di fattori di stress è spesso estremamente difficile da individuare per le altre persone, perché i tuoi valori e la tua identità non sono sempre evidenti a chi ti circonda. Queste possono essere visioni profondamente radicate e persino tu potresti non essere a conoscenza di alcune di esse, finché non iniziano a causare un conflitto.

    Case study: valori relativi


    John era un uomo d'affari di successo, con molti anni di esperienza nella gestione della propria azienda. Per la maggior parte di coloro che lo circondavano, non aveva assolutamente nulla da dimostrare e nessun motivo per sentirsi insicuro in alcun modo.

    Tuttavia, lui stesso si è sempre sentito consapevole che c'era una lacuna nel suo CV, perché non era mai andato all'università.

    Sua moglie Sarah era una ricercatrice e lavorava in un'università. Ha conseguito diversi diplomi presso prestigiose università. Molti dei suoi amici, e in particolare le persone con cui lei e John socializzavano più spesso, avevano anche diplomi multipli.

    modo formale per iniziare una lettera

    Era consapevole che John a volte sembrava riluttante a socializzare con i suoi amici e spesso trovava scuse per evitarlo. Tuttavia, è stato solo quando lei gliel'ha chiesto direttamente un giorno che ha capito il motivo.

    'Mi chiedono sempre quale materia ho studiato e dove', si lamentava. 'Ho più di 60 anni! Perché dovrebbe importare? Lo odio! E poi devo spiegare che non sono mai andato all'università e loro non sanno cosa dire '.

    Queste domande hanno messo in luce un'enorme differenza di identità e valori tra John e gli amici di sua moglie. Non sorprende che trovasse la situazione molto stressante, ma anche il suo partner, che gli era così vicino, non se ne era reso conto.



Gestione dei micro-fattori di stress

I consigli tradizionali sulla gestione dello stress - allontanarsi, prendersi una pausa, parlarne con qualcuno e così via - non funzionano davvero per i micro-stress. Ce ne sono troppi, da troppe fonti.

Tuttavia, ci sono alcuni modi promettenti per aiutarti a gestire questi micro-stress. Per fortuna, il lavoro di Cross, Singer e Dillon suggerisce che ci sono tre azioni principali che puoi e dovresti intraprendere.

  1. Individua solo due o tre micro-fattori di stress su cui concentrarti

    Non puoi gestire ogni micro-stress nella tua vita.

    Invece, devi identificarne solo alcune, e questo significa anche poche relazioni, non due o tre per ogni persona! Se stai lottando per identificare quali micro-fattori di stress sono più importanti per te, potresti prendere il nostro quiz, Cosa ti sta stressando?

    Dopo aver identificato i due o tre che sono più importanti per te, puoi iniziare ad agire per ridurli. Ad esempio, puoi parlare con le persone preoccupate dell'effetto su di te e modificare il tuo comportamento per ridurre il livello di stress.

  2. Dedica del tempo ad altre relazioni e attività

    Non puoi sempre allontanarti dai micro-stress, ma puoi distrarti.

    Scegli di investire il tuo tempo in relazioni e attività che ti fanno sentire bene.

    Ciò non significa solo andare a correre o leggere un buon libro, anche se questi sono importanti. Le attività più gratificanti sono quelle che ti aiutano costruire legami significativi con altre persone . Potrebbe essere andare regolarmente a correre con un amico, fare volontariato nella comunità o aiutare i tuoi figli con un progetto. Il punto è fare qualcosa che accresca la tua autostima dando qualcosa agli altri e ti dia un senso di scopo e significato.

  3. Inizia a disconnetterti dalle persone che ti causano stress

    Parte del problema con i micro-stress è che un modello si accumula nel tempo. Un incidente non è stressante, ma a lungo termine il modello generale è più difficile da gestire.

    È quindi importante fare un passo indietro e valutare i tuoi rapporti con gli altri (e ancora, potresti trovare utile utilizzare il nostro quiz Cosa ti sta stressando? per farlo).

    Quando identifichi relazioni che non ti stanno aiutando a sentirti bene - e potrebbero fare il contrario - allora è il momento di iniziare a prendere le distanze.

    Non puoi sempre prendere le distanze dai colleghi e potresti non voler tagliare del tutto amici particolari. Tuttavia, puoi smettere di abilitare i comportamenti che ti causano stress e porre dei limiti alle tue relazioni. Per esempio:

    • Se hai un collega che regolarmente non mantiene le promesse, causandoti un lavoro extra, assicurati che le sue promesse siano documentate e copiate al tuo manager (e loro). In questo modo, puoi seguire senza che diventi un tuo problema da ordinare.
    • Gli amici che vogliono solo fare le cose alle loro condizioni non sono veri amici. Cerca di costruire relazioni più eque, coinvolgendo il dare e avere da entrambi.

Trovare lo schema e poi romperlo

La chiave per gestire i micro-stress è iniziare identificando il modello. Dopo averlo fatto, puoi iniziare a mettere in atto modifiche al tuo comportamento che ti aiuteranno a rompere gli schemi e formare comportamenti nuovi, più produttivi e meno stressanti.


Continuare a:
Riordinare la tua mente e la tua vita
Stress, alimentazione e dieta