Capire la generosità

Guarda anche: Cordialità

Le persone generose sono capaci e disponibili a dare.

Danno sia finanziariamente che da soli, in un modo che avvantaggia il destinatario. I loro doni possono includere tempo, denaro, cose e incoraggiamento.

Le persone generose sono anche in grado di ricevere in modo tale che il donatore guadagni dallo scambio. Come lo fanno? Le loro azioni sono motivate dai bisogni degli altri e non da se stessi.



Una definizione di generosità


generoso , agg. di natura nobile: liberale: generoso: rinvigorente nella sua natura.

Chambers English Dictionary, edizione 1988




La radice della parola 'generoso' è nella parola latina genere , significato nascita , e Un generoso , significato di nobile nascita . Sembra probabile, quindi, che la parola rifletta una sorta di responsabilità feudale verso i meno abbienti, e un elemento di cura di chi ha bisogno di aiuto, semplicemente perché puoi, e quindi dovresti, aiutarlo.


Generosità in pratica

Probabilmente possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che quando parliamo di qualcuno che è generoso, intendiamo dire che dà senza chiedere nulla in cambio, e in un modo che avvantaggia chi riceve. La generosità è quasi universalmente riconosciuta come una buona qualità. Ma cosa significa veramente nella vita di tutti i giorni?

Le persone generose guadagnano bene i loro soldi. Cioè, si impegnano nel lavoro in un modo che è in linea con i loro principi, e non illegale o immorale. Usano ciò di cui hanno bisogno per le proprie esigenze, inclusi il tempo libero, il lusso e la sicurezza, e sono quindi in grado di utilizzare il resto per il bene degli altri.

Ma le persone generose hanno anche il giusto atteggiamento nei confronti del denaro e della ricchezza. Il denaro viene trattato in modo appropriato: come un mezzo per acquisire le cose di cui hai bisogno e non come un fine in sé. Sono quindi in grado di spendere bene i soldi per gli altri, e non solo per se stessi.



La generosità non riguarda solo il denaro. Le persone generose possono essere finanziariamente povere, ma dedicano comunque il loro tempo e le loro energie agli altri. La chiave è impegnarsi con gli altri a loro vantaggio, senza pensare alla ricompensa che potrebbe derivarne.

Quando le persone generose ricevono qualcosa dagli altri, che sia un dono, tempo o incoraggiamento, sono grate ed esprimono questa gratitudine in un modo appropriato.

In parole povere, le persone generose danno a beneficio degli altri, senza contare i costi e senza aspettarsi nulla in cambio.


I vantaggi della generosità

Può sembrare strano parlare dei benefici della generosità. Dopotutto, abbiamo appena detto che le persone generose danno senza aspettarsi una ricompensa.

Ma le ricompense della generosità vanno ben oltre il semplice qualcosa per qualcosa del baratto o del commercio.

Agire generosamente aiuta a farti sentire bene, perché stai aiutando gli altri. Ovviamente non dovresti dare per soddisfare il tuo ego, perché questa non è generosità, ma c'è qualcosa di molto soddisfacente nel dare ciò che puoi per aiutare qualcun altro.

Dare generosamente te stesso ti aiuterà anche a crescere come persona.



Le persone generose tendono quindi a stringere e sostenere buone amicizie, costruite su solide basi e, si spera, rispetto e generosità reciproci.


Quando dovresti dare?

Aristotele, da sempre guida utile all'esercizio delle virtù, suggeriva che le persone generose davano quando gli altri avevano bisogno e avevano qualcosa che poteva aiutare. Ciò significa che hai l'opportunità di agire generosamente ogni volta che vedi qualcuno nel bisogno e sei in grado di aiutare.

Aristotele suggerì anche che la generosità fosse misurata in base a quanto qualcuno doveva dare. Qualcuno con milioni di sterline può dare molto di più di chi ha meno soldi. Tuttavia, la persona con meno soldi può essere considerata più generosa se fornisce una percentuale maggiore del proprio surplus.

Questo punto di vista è ripreso da molte religioni del mondo, incluso il cristianesimo. Gesù, ad esempio, commentò l'esempio di una povera vedova.



L'offerta della vedova


Gesù vide persone che davano doni e offerte al tempio. Tra loro c'era una povera vedova che ci mise dentro due piccolissime monete di rame.

Ha detto a quelli intorno a lui:

' Guarda, la vedova lì ha messo molto di più di tutte le altre. Tutti hanno fatto regali che erano solo una parte molto piccola della loro ricchezza totale. Lei, tuttavia, ha dato quasi tutto ciò di cui aveva bisogno per vivere. '

Il 'rovescio della medaglia' della generosità

Tutte le virtù hanno un 'rovescio della medaglia' o, più di solito, due: uno per l'eccesso e uno per non andare abbastanza lontano.

Nel caso della generosità, questi due lo sono egoismo , che non significa essere abbastanza generosi o prendere più del necessario, e dispendioso , che sta dando troppo quando non è necessario.

Né l'egoismo né lo spreco sono qualità attraenti e, come spesso accade, è importante trovare un equilibrio.

Nel caso della generosità, l'equilibrio sta nel concentrarsi sui bisogni di coloro a cui si sta dando. Se dai quello che puoi permetterti per soddisfare i loro bisogni, allora sarà generoso.

Usando questa definizione, sarebbe possibile sostenere che la vedova nella parabola di Gesù era in realtà uno spreco: ha dato più di quanto poteva permettersi, e si è lasciata nel bisogno.

Tuttavia, il punto di equilibrio preciso spetta alla persona interessata. La vedova ovviamente pensava di averne abbastanza senza quelle monete e che era opportuno regalarle.


Linee guida per la generosità

Basato su Aristotele, tramite un libro di Curzer, ci sono alcuni semplici passaggi da compiere per praticare la generosità:

che è fondamentale per essere un ascoltatore attivo

1. Dai abbastanza in modo che sia significativo e utile, e dai alle persone che pensi lo useranno con saggezza, non a quelle che lo sprecheranno.

Qualcuno che dà senza preoccuparsi se i soldi saranno spesi saggiamente può ancora essere considerato generoso, ma potrebbe non agire 'bene'. Dare generosamente significa aiutare a soddisfare i bisogni degli altri. Sapere che qualcuno spenderà i soldi in bevande o droghe non aiuta a soddisfare i suoi bisogni.

2. Non dare così tanto da non poter soddisfare i tuoi bisogni

È particolarmente importante non dare così tanto che rischi di arricchire qualcun altro a tue spese.

3. Sii gentile nell'accettare i doni appropriati degli altri

Anche se dovresti sempre essere gentile nell'accettare doni dagli altri, devi essere consapevole se possono permettersi il dono o meno. Le autorità del tempio avrebbero potuto fare bene a restituire alla vedova metà della sua offerta perché non poteva davvero permettersi di dare tutto.

4. La generosità non riguarda il guadagno personale

È particolarmente importante assicurarsi di non sfruttare mai gli altri per guadagno personale.




Trovare l'equilibrio

In molti modi, è più facile trovare il punto di equilibrio nella generosità che in alcune delle altre virtù che potresti desiderare di sviluppare.

Pensare a ciò che costituisce egoismo e spreco fornirà alcuni semplici suggerimenti ai comportamenti sbagliati. La vera generosità richiede di dare ciò che puoi permetterti per aiutare gli altri ed essere gentile nel ricevere dagli altri solo ciò che possono permettersi di dare.

Forse è più facile da articolare che da fare, ma quasi tutti lo riconosceremmo come una cosa buona e qualcosa che vale la pena sforzarsi di ottenere.

Continuare a:
Compassione
Sviluppare un buon umore