Capire l'adolescenza

Guarda anche: Comunicare con gli adolescenti

L'adolescenza, il periodo tra l'infanzia e l'età adulta, è giustamente visto come un periodo di enormi cambiamenti.

Recenti ricerche, tuttavia, hanno stabilito che gli ormoni non sono l'unico colpevole. Ci sono anche molti altri elementi della biochimica e della fisiologia del corpo che si combinano per rendere l'adolescenza una sorta di 'tempesta perfetta'.

Questa pagina spiega di più sui cambiamenti nel cervello e nel corpo degli adolescenti, per aiutare i genitori a capire di più sul motivo per cui i loro figli possono comportarsi in determinati modi.




Adolescenza: cervello vs ormoni

Ci sono due elementi principali che influenzano la maturità del corpo e delle emozioni.

  1. I cambiamenti ormonali portano e guidano il corpo attraverso la pubertà, con conseguente maturità sessuale.



    Questi includono gli ormoni sessuali, gli estrogeni nelle ragazze e il testosterone nei ragazzi. Una volta si pensava che fossero la causa principale della maggior parte dei cambiamenti comportamentali nella pubertà, in particolare l'aumento dell'aggressività e degli sbalzi d'umore. Ci sono, certamente, enormi cambiamenti nei livelli ormonali durante la pubertà in almeno tre diversi sistemi ormonali.

    Tuttavia, c'è nessun collegamento tra i livelli di testosterone nel sangue e i livelli di aggressività nei giovani uomini.

    Allora cosa sta causando questi cambiamenti comportamentali?



  2. Il cervello si sviluppa e cambia durante l'infanzia e l'adolescenza.

    Si pensava che il cervello fosse sostanzialmente maturo sin dalle prime fasi, ma recenti ricerche hanno scoperto che, in effetti, parti del cervello continuano a maturare ben oltre i 18 anni.

    È generalmente riconosciuto che il cervello avvia i picchi ormonali che portano alla pubertà. Non sono quindi gli ormoni che portano a cambiamenti nel cervello, ma cambiamenti nel cervello che portano a picchi ormonali e, in ultima analisi, alla pubertà.



    Nei giovani che non subiscono la pubertà a causa di problemi ormonali, il cervello continua a maturare perfettamente normalmente e il loro ragionamento, la capacità di valutare i rischi e altre capacità di pensiero si sviluppano in linea con i loro coetanei.

Sembra, quindi, che sebbene il cervello e i sistemi ormonali si uniscano per creare i vari cambiamenti osservati durante l'adolescenza, la maggior parte dei cambiamenti comportamentali siano dovuti al cervello.


Cambiamenti cerebrali durante l'adolescenza

Ci sono due caratteristiche principali del cervello che cambiano in modo massiccio durante il processo di maturazione. Entrambi, purtroppo, sembrano coincidere con l'adolescenza:

  1. La mielina viene aggiunta ai neuroni , che ha l'effetto di velocizzare i messaggi neurali: tutto passa più velocemente.
  2. Il cervello sembra impiegare 'tempo' per ricablare la corteccia prefrontale , l'area principalmente responsabile di cose come la pianificazione, l'organizzazione e la valutazione dei rischi. L'enorme numero di connessioni neurali viene 'sfoltito', probabilmente per renderlo più efficiente, ma mentre questo processo è in corso il cervello in realtà funziona in modo piuttosto meno efficace.

Insieme, questi due risultati in alcuni cambiamenti comportamentali chiave che si vedono durante l'adolescenza:

  • Un aumento della ricerca dell'eccitazione.

    Ciò è fondamentalmente dovuto a una maggiore necessità di input sensoriali, perché i messaggi viaggiano più velocemente. Può manifestarsi come ricerca di adrenalina, ad esempio, attraverso visite ai parchi a tema o sport ad alto rischio. Potresti anche vedere gli adolescenti rispondere a musica più forte o luci più luminose: c'è un motivo per cui i locali notturni prendono di mira gli adolescenti e perché i club diventano meno attraenti con l'avanzare dell'età.



  • Una ridotta capacità di pianificare, organizzare e valutare accuratamente il rischio

    I cambiamenti nella corteccia prefrontale determinano un'incapacità generale di prendere buone decisioni, e in particolare di valutare il rischio. Sfortunatamente, poiché ciò coincide con la maggiore necessità di input sensoriali, è anche il motivo per cui i ragazzi adolescenti hanno un tasso di mortalità relativamente più alto di quanto dovrebbero.

  • Una tendenza ad avere risposte emotive più intense

    Come la necessità di cercare più input sensoriali, gli adolescenti tendono a sentire le cose in modo più estremo. Hanno maggiori probabilità di arrabbiarsi, tristi, eccitati e felici: tutto è più profondo. Ciò si traduce in 'sbalzi d'umore'.

  • Un focus su se stessi, con l'esclusione degli altri

    Gli adolescenti non sono 'egoisti'. Fanno veramente fatica a riconoscere le emozioni negli altri, probabilmente a causa del ricablaggio della corteccia prefrontale, che li rende estremamente egocentrici. È improbabile che siano in grado di valutare l'impatto delle loro azioni sugli altri.


Adolescenza e sonno

Una questione chiave che risulterà familiare a qualsiasi genitore di un'adolescenza è il sonno, e in particolare la necessità di dormire dalle 2 del mattino fino a mezzogiorno. Sembra che ci siano diversi problemi qui.

Il primo è che gli adolescenti hanno un bisogno fisiologico di dormire di più, probabilmente perché stanno crescendo rapidamente.

Ciò si manifesta generalmente come una maggiore sonnolenza e un sonno più lungo se viene offerta l'opportunità.

Allo stesso tempo, c'è un cambiamento nella secrezione dell'ormone melatonina, che controlla il sonno.

Questo viene rilasciato più tardi la sera durante la pubertà, il che significa che è più probabile che gli adolescenti vogliano andare a dormire un po 'più tardi. Non significa che loro avere per farlo, ma tenderanno a rimanere svegli più tardi, se possibile.

Questo, ovviamente, probabilmente non era un problema qualche centinaio di anni fa. Gli adolescenti avrebbero lavorato e quindi sarebbero stati fisicamente stanchi. C'era poco per tenerli svegli dopo il tramonto, quindi avrebbero semplicemente dormito.

Ora, ovviamente, ci sono molte distrazioni. Ci sono prove che la luce degli schermi di computer e TV interferisca comunque con la secrezione di melatonina (c'è di più su questo nella nostra pagina su L'importanza del sonno ), e il risultato è che gli adolescenti si distraggono per restare svegli anche più tardi.

Il terzo problema che coincide è quello dell'abitudine ed è simile al jet lag.

Chiunque abbia viaggiato a lunga distanza riconoscerà che è molto più facile adattarsi al jet lag quando si viaggia verso ovest: cioè se si tratta di una giornata più lunga e di tempi di sonno successivi. Muoversi nell'altra direzione è molto più difficile.

La stessa cosa vale per i giovani. Una volta che sono scivolati dolcemente in uno schema di sonno successivo, forse durante una lunga vacanza estiva, con tarda notte e tarda mattinata, è molto più difficile alzarsi prima per andare a scuola.

Il nostro modello di lavoro settimanale significa anche che proprio quando i loro corpi iniziano a riadattarsi di nuovo al tempo 'normale', interviene il fine settimana e tornano al fuso orario successivo.

tipi di poligoni basati sul numero di lati

Abitudine non ormoni


Questo problema del sonno, quindi, è più una questione di abitudine che di ormoni e può essere superato rompendo l'abitudine.

Non aspettarti di diventare popolare durante il periodo di rottura delle abitudini, tuttavia ...


L'adolescenza è una fase ...

L'adolescenza è un periodo difficile per chi lo vive.

Può anche essere estremamente difficile per coloro che li circondano, in particolare i loro genitori.

È importante ricordare che tu e il tuo bambino adolescente ce la farete. Come ogni altra cosa, questa è una fase, una fase vitale dello sviluppo e passerà. Stai calmo e la tempesta finirà per finire.

Continuare a:
Comprensione della pubertà
Comunicare con gli adolescenti