Parlando della morte

Guarda anche: Trattare con lutto e dolore

Perché è così difficile parlare della morte? Moriremo tutti un giorno, alcuni prima di altri. Tuttavia, c'è ancora un enorme tabù nel parlare della morte, specialmente nei paesi occidentali.

Tuttavia, è importante avere queste conversazioni. Quando tu - o il tuo amico, partner o parente - siete malati terminali, potrebbe essere troppo tardi o troppo difficile pensare a ciò che voi o loro vogliono veramente. Quando qualcuno è in coma in terapia intensiva non è il momento di desiderare di avergli parlato di quando desiderava che il trattamento venisse interrotto o di dove voleva morire.

Questo è un tabù che dobbiamo urgentemente abbattere, come società. Questa pagina discute come potresti iniziare ad avere queste conversazioni.



In questo mondo, non si può dire che sia certo se non la morte e le tasse.


Benjamin Franklin

Perché parlare di morte e morire?

Ci sono una serie di ragioni importanti per cui dovresti avere conversazioni sulla morte e sul morire. Loro includono:

1. La maggior parte di noi ha un'idea di come vorremmo andare, e la famiglia e gli amici vorrebbero rispettarla.



Ad esempio, molte persone hanno pensato se desiderano ricevere tutte le cure mediche possibili e fino a che punto vogliono che il trattamento venga interrotto. Spesso hanno anche considerato se vogliono morire a casa, in un ospizio o in ospedale. Se non ne parli, non saprai come volevano essere trattati i tuoi genitori, parenti o partner.

2. Potrebbe non esserci tempo per fare la conversazione 'allora'.

Vogliamo tutti pensare di essere immortali, o almeno che vivremo a lungo. La realtà, tuttavia, è che moriremo tutti e potrebbe essere molto prima di quanto pensi. L'aspettativa di vita è molto più lunga di quanto non fosse in epoca vittoriana, ma domani potresti avere un incidente d'auto, essere investito o essere diagnosticato una malattia terminale. Se sei incosciente, i tuoi parenti non conosceranno i tuoi desideri a meno che tu non ne abbia discusso in anticipo.

La prospettiva di un medico


In un file articolo pubblicato sul sito web del Royal College of Anesthetists nel marzo 2020, il consulente anestesista Dr.Helgi Johannsson ha spiegato perché tutti dovrebbero parlare di morte.

' Arriva un punto in cui siamo certi che i nostri sforzi non salveranno la vita del nostro paziente e continuare il trattamento significa semplicemente aumentare il loro dolore e angoscia ...

'Nessuno desidera morire in un'unità di terapia intensiva ... La maggior parte delle persone eviterà di avere quella conversazione con i propri cari perché non vuole essere morboso, arrabbiarsi, spaventare i propri cari, o non c'è mai è stato davvero il momento giusto. Voglio chiederti per favore, trova ora il momento giusto…. È il più grande gesto d'amore che puoi fare loro [alla tua famiglia] e renderà le loro discussioni con noi molto più gentili e facili. '

3. Non è bene prendere decisioni difficili sotto pressione



Quando qualcuno è gravemente malato o ferito, soprattutto se accade all'improvviso, tutti intorno a loro sono sconvolti e stressati. Questa non è una buona ricetta per un processo decisionale calmo e razionale. Se hai discusso i tuoi desideri in anticipo e ne hai parlato con i tuoi cari, o anche preso decisioni insieme su ciò che vorresti che accadesse, è molto più facile per tutti voi e per il personale medico che fornisce le cure.

Un semplice esempio di ciò è la donazione di organi (vedi riquadro).

Donazione di organi: l'importanza di parlare

definire un metodo perimetro che calcola il perimetro di un cerchio.

Sai qual è la posizione legale sulla donazione di organi nel tuo paese?

Sei in un sistema di 'opt-in' o hai la presunzione di consenso a donare senza rinunciare?

Sai se i tuoi parenti hanno deciso di partecipare o meno?

Avrai solo poche ore al massimo per prendere una decisione sulla donazione di organi e non vuoi essere colto di sorpresa in quel momento.

Parla presto e spesso di queste scelte. Assicurati di sapere cosa vogliono i tuoi parenti e che anche loro sappiano dei tuoi desideri.



Cosa dovresti discutere?

Parlare della morte è difficile. Potrebbe essere più facile mantenere le cose pratiche e concentrate su questioni particolari, piuttosto che cercare di avere una conversazione generale. Quindi, di cosa esattamente hai bisogno di discutere?



È importante che tu pensi e parli di due aspetti generali: assistenza e trattamento di fine vita e dopo la morte.

Assistenza e trattamento di fine vita

Idealmente, molti di noi probabilmente direbbero che vorremmo morire pacificamente nel sonno, nelle nostre case. Sfortunatamente, pochissimi di noi hanno questa opzione.

La realtà è che moltissime persone muoiono ogni anno negli ospedali o negli hospice, semplicemente perché le loro famiglie non sono in grado di fornire le cure infermieristiche di cui hanno bisogno. Può essere utile considerare dove vuoi morire e quanto è importante per te, perché questo influenzerà il processo decisionale della tua famiglia.



Potresti anche trovare utile discutere le domande su quanto tempo vuoi che i medici prolunghino il trattamento, soprattutto se sei incosciente. Se hai particolari credenze religiose che significano che non desideri determinati trattamenti, è saggio chiarirle.

Potresti anche considerare chi vorresti fosse informato del fatto che sei malato e / o morente.

Allo stesso modo, se hai parenti o amici in ospedale, potrebbe essere utile chiedere se c'è qualcuno con cui vorrebbero vedere e / o parlare.

Dopo la morte

Può sembrare strano preoccuparsi dei tuoi desideri dopo la tua morte, ma molte persone si sentono molto fortemente riguardo alle loro disposizioni per il funerale e alla disposizione del loro patrimonio.

La prima e più importante questione è fare un testamento che definisca chiaramente i tuoi desideri.

Il secondo è dire alla tua famiglia e ai beneficiari cosa è incluso nel tuo testamento.

Idealmente, racconta loro tutti i dettagli, incluso il motivo per cui hai preso quella decisione. Spiega loro chi hai nominato esecutore testamentario e assicurati di aver chiesto agli esecutori testamentari se sono disposti ad agire.

Un esecutore testamentario professionista?


Molti, se non la maggior parte, avvocati sono pronti a fungere da esecutori testamentari. Se nominate il vostro avvocato come esecutore testamentario, quasi certamente farà un buon lavoro nel soddisfare i vostri desideri.

Tuttavia, le commissioni per questo servizio verranno prelevate dalla tua proprietà e i beneficiari finiranno con meno soldi.

cos'è una forma che ha 6 lati?

Si può quindi preferire di nominare un amico o un familiare per svolgere il lavoro. Alcune persone chiedono anche a un leader religioso locale di assumersi l'incarico, soprattutto se sono rimasti pochissimi membri della famiglia.

È anche utile includere nel testamento eventuali richieste particolari per l'organizzazione del funerale e dirlo alla tua famiglia.

Se davvero non ti interessa cosa succede al tuo funerale, può essere utile dirlo anche questo. Ciò eviterà discussioni infinite in famiglia su 'Cosa avrebbero voluto mamma / papà / zio Joe / zia Edna', perché tutti conoscere che volevi che facessero come volevano.

Se non ti senti in grado di avere una discussione familiare completa, o addirittura nessuna discussione, sulla tua volontà e sui tuoi desideri, può essere utile inviare una lettera a tutti spiegando perché hai preso le tue decisioni. Potresti anche dire che non vuoi discuterne ulteriormente.

Questo può anche essere utile per affrontare i problemi in seguito, perché tutti conosceranno il tuo pensiero. Se sorgono domande, possono attingere a quella conoscenza.

Case study: una lettera dal passato


Circa cinque anni prima che la loro zia morisse, Sally e suo fratello John avevano entrambi ricevuto una sua lettera. In esso, ha detto che aveva scritto il suo testamento e ha lasciato la casa a entrambi perché non aveva figli suoi. La lettera diceva:

«Sai che ho resistito a qualsiasi suggerimento di sviluppare il fondo del giardino. Tuttavia, quando me ne sarò andato, non mi importerà. Penso che la proprietà sarà probabilmente più preziosa se la vendi a uno sviluppatore, e quello che voglio è che voi due ne ricaviate il massimo '.

Dopo la morte della zia, Sally e John hanno incaricato un agente immobiliare locale di mettere la sua casa sul mercato. Gli hanno anche chiesto della possibilità di vendere a uno sviluppatore. Sembrava un po 'dubbioso, poi ha detto,

' Ho avuto contatti con tua zia nel corso degli anni. In particolare, mi ha detto che non voleva vendere il giardino a uno sviluppatore. Non so se sapevi dei suoi desideri. '

Sally gli sorrise. ' Grazie, ' lei disse. ' In realtà ha scritto a entrambi alcuni anni fa. Ha detto che non avrebbe venduto lei stessa a uno sviluppatore, ma quando se ne fosse andata, avremmo ottenuto il prezzo migliore per la casa, che fosse da uno sviluppatore o meno. '

L'agente ricambiò il sorriso.

' Sembra tua zia, d'accordo! OK, distribuirò alcuni sensori agli sviluppatori e li commercializzerò anche direttamente. Vedremo dove arriveremo. '

essere più assertivo in una relazione

Problema risolto, e tutto con una semplice lettera del passato.


Il disagio presente può aiutare in futuro

Può essere scomodo parlare della morte. Pochi di noi vogliono ammettere che noi, o chiunque amiamo, potremmo effettivamente essere mortali. Tuttavia, un po 'di disagio nel presente può significare un'esperienza molto più semplice in futuro e essere in grado di soddisfare i desideri di qualcuno sulla loro morte.

Sembra valga la pena superare il tabù e avere semplicemente le conversazioni necessarie.


Continuare a:
Comunicare in situazioni difficili
Cos'è la consulenza?