Problemi di sonno nei bambini

Guarda anche: Neonati e sonno

Ci sono molti, molti libri sui problemi del sonno nei bambini e su come affrontarli e risolverli.

Il consiglio, tuttavia, differisce ampiamente sia per le cause che per le cure.

L'unico modo è trovare un modo che funzioni per te e la tua famiglia.



Questa pagina definisce i problemi del sonno e spiega alcune delle cause e dei modi per risolverli.

come trovare il volume di qualcosa

Cos'è un problema di sonno?

C'è qualcosa nel sonno del tuo bambino che ti sta causando preoccupazione.

I problemi di sonno comuni includono:

  • Non riuscendo a sistemarsi quando ci si mette a dormire, sia di giorno che di notte;
  • Svegliandosi frequentemente di notte a qualsiasi età;
  • Continuare a svegliarsi di notte molto tempo dopo l'età in cui la maggior parte dei bambini dovrebbe essere in grado di dormire (da tre a sei mesi circa).

Ciò che tutti questi hanno in comune è un fallimento nell'autodeterminazione . Cioè, il tuo bambino fa affidamento su di te per aiutarlo a sistemarsi per dormire o tornare a dormire. Svegliarsi di notte è normale; la maggior parte di noi lo fa. Ma torniamo a dormire anche da soli.



Alcuni bambini imparano a farlo da soli, ad esempio, perché si succhiano il pollice o un angolo di una coperta. Altri hanno bisogno di essere insegnato come farlo.

Stabilire una routine del sonno

Una delle cose più utili che puoi fare per prevenire e affrontare i problemi del sonno è stabilire una 'routine del sonno'.

In termini semplici, ciò significa che fai sempre la stessa cosa (o più o meno la stessa cosa) prima di coricarti. Puoi anche utilizzare una versione modificata più breve per i sonnellini diurni.

Ad esempio, potresti iniziare dicendo 'Va bene, ora di andare a letto' prima di portare il bambino di sopra.
Un bagno è un buon segnale che l'ora di andare a letto sta arrivando e di solito è anche rilassante e divertente.
Guardare un libro insieme è un'altra buona abitudine da prendere, poiché supporta l'apprendimento dei bambini per un lungo periodo, così come il canto di una filastrocca o di una ninna nanna.
Abbassa un po 'la luce e chiudi le tende.

L'idea è di segnalare che l'ora di andare a letto sta arrivando, quindi assicurati di fare cose tranquille, riposanti e non stimolanti.

Una volta che hai messo il tuo bambino a letto, dovrebbe rimanere lì, almeno fino a quando non è il momento per qualsiasi poppata notturna.



Potrebbe essere necessario ripetere alcune volte le ultime parti della routine in alcune occasioni, ma dovresti rispettarle il più possibile.

Ovviamente quanto sopra è solo un esempio del tipo di routine che potresti usare, dovrai sperimentare per vedere cosa funziona per te e il tuo bambino.


Gestire i problemi del sonno

Se il tuo bambino ha sviluppato un problema di sonno, ci sono una varietà di tecniche che puoi usare per affrontarlo, incluso pianto controllato , conosciuto anche come gridando (CIO) (vedi riquadro sotto).

Nutrirsi per dormire non è una soluzione a lungo termine, anche se almeno una volta può sembrare l'opzione più semplice. Cerca di evitare di usarlo troppo a lungo, poiché dopo un po 'sarà molto logoro.



I bambini di età superiore a circa 6 mesi di solito non lo fanno bisogno nutrirsi di notte.

come mantenere riservate le informazioni sul posto di lavoro

Se scopri che continui a nutrirti di notte anche dopo questa fase, valuta se sei usato come consolatore, consapevolmente o meno.

Pianto controllato


Il pianto controllato è una tecnica utilizzata per aiutare i bambini ad auto-stabilirsi. Alcune persone lo considerano crudele e altri come essenziale.

L'idea è che quando senti il ​​tuo bambino svegliarsi e iniziare a piangere, non vai da lui immediatamente.

Ovviamente, se pensi che qualcosa sia veramente sbagliato, dovresti sempre andartene subito.

Ma se stanno solo lottando per tornare a dormire, lascialo per qualche minuto. Dopo alcuni minuti, vai dal bambino e ripeti la tua solita routine di 'mettersi a dormire'. Mettili dentro, dì 'buona notte, dormi bene' o come dici di solito e vai.

Se continuano a piangere, lasciali ancora per qualche minuto, quindi torna indietro e ripeti l'intero esercizio.

La prossima volta, lasciali per cinque minuti, poi dieci. Non lasciarli mai per più di dieci minuti, ma torna indietro ogni dieci minuti se continuano a piangere. Esegui la routine del sonno standard e vattene. Fallo per tutto il tempo necessario. Non raccoglierli, non coccolarli e non accendere la luce in nessun momento.

L'idea è che alla fine impareranno a stabilirsi da soli. Potrebbero essere necessari alcuni giorni, ma la maggior parte dei bambini ottiene l'idea abbastanza rapidamente.


Sonno e calore



Molti genitori, in particolare dei neonati, scoprono che il loro bambino si addormenterà felicemente quando riposa contro di loro, ma si sveglia immediatamente quando viene rimesso nel proprio letto, soprattutto di notte.

quali sono le capacità di pensiero critico

Sebbene non sia esattamente un ' problema del sonno ', È un problema che deve essere risolto. Ci sono una varietà di opzioni che puoi provare:

  • Quando ti svegli per nutrire il bambino durante la notte, solleva il materasso dalla culla o dal cestino Moses e mettilo dietro di te come cuscino. Rimettilo a posto appena prima di rimettere a posto il bambino. Farà caldo e profumerà di te.
  • In alternativa, metti una borsa dell'acqua calda nel cestino Moses mentre il bambino sta allattando. Anche in questo caso, manterrà caldo il materasso.
  • Non vuoi che il tuo bambino si surriscaldi. Il surriscaldamento è uno dei principali problemi legati alla morte improvvisa durante l'infanzia, o SIDS. Ma i sacchi a pelo per bambini sono molto sottili. Se hai meno di un piumone da 13 tog e il tuo bambino è in un sacco a pelo da 2,5 tog ed è una notte fredda, non sorprende che preferiscano il tuo letto al loro. Potrebbe essere necessario aggiungere una o due coperte leggere alla culla, assicurandosi di infilarle bene sotto il materasso in basso per evitare che vengano tirate sopra la testa del bambino.
  • Riempi un guanto con fagioli o orzo perlato e accarezza delicatamente la schiena del bambino mentre lo rimetti a letto. Lascialo sdraiato contro la schiena. Lo svantaggio di questo è che per ottenere il massimo effetto, devi metterlo sulla schiena. Il consiglio è di far dormire i bambini sulla schiena, per sicurezza, che potrebbe limitare l'efficacia di questa tecnica.

Insomma…

I problemi di sonno possono essere un vero mal di testa per i genitori, letteralmente.

Avere un bambino irrequieto può significare notti insonni anche per te, portando all'incapacità di pensare in modo chiaro e alla vera stanchezza. Se puoi, recupera il ritardo durante il giorno, quando tuo figlio fa un sonnellino e cerca di risolvere i problemi del sonno prima che si mettano troppo male.

Se necessario, consultare uno specialista. Ricorda anche che tutto è una fase e alla fine passerà.

Potresti anche trovare utili le nostre pagine sul sonno degli adulti: Cos'è il sonno? e L'importanza del sonno .

Continuare a:
Prendersi cura del tuo bambino
Neonati e sonno
Nutrire i bambini