Metodi di ricerca quantitativa e qualitativa

Guarda anche: Sondaggi e progettazione di sondaggi

I metodi di ricerca sono ampiamente suddivisi in metodi quantitativi e qualitativi.

Quale sceglierai dipenderà dalle tue domande di ricerca, dalla tua filosofia di ricerca sottostante e dalle tue preferenze e abilità.

Le nostre pagine Introduzione ai metodi di ricerca e Progettazione della ricerca esporre alcune delle questioni relative alla filosofia sottostante.



Questa pagina fornisce un'introduzione ai principi generali dei metodi di ricerca qualitativa e quantitativa e ai vantaggi e agli svantaggi di ciascuno in situazioni particolari.

la capacità di una persona di pronunciare parole in modo chiaro e udibile è nota come

Alcune definizioni


Ricerca quantitativa è ' spiegare i fenomeni raccogliendo dati numerici che vengono analizzati utilizzando metodi matematici (in particolare statistiche). '*

Ricerca qualitativa cerca di rispondere a domande sul perché e su come le persone si comportano nel modo in cui si comportano. Fornisce informazioni approfondite sul comportamento umano.

* Tratto da: Aliaga and Gunderson 'Interactive Statistics' 3rd Edition (2005)


Ricerca quantitativa

La ricerca quantitativa è forse la più semplice da definire e identificare.

I dati prodotti sono sempre numerici e vengono analizzati utilizzando metodi matematici e statistici. Se non ci sono numeri coinvolti, non si tratta di ricerca quantitativa.

come creare una presentazione efficace



Alcuni fenomeni si prestano ovviamente all'analisi quantitativa perché sono già disponibili come numeri. Gli esempi includono cambiamenti nel rendimento nelle varie fasi dell'istruzione o l'aumento del numero di dirigenti senior in possesso di diplomi di gestione. Tuttavia, anche fenomeni di natura non ovviamente numerica possono essere esaminati utilizzando metodi quantitativi.

Esempio: trasformare le opinioni in numeri


Se desideri effettuare un'analisi statistica delle opinioni di un gruppo di persone su un particolare problema o elemento della loro vita, puoi chiedere loro di esprimere il loro relativo accordo con affermazioni e risposte su una scala di cinque o sette punti, dove 1 è fortemente in disaccordo, 2 è in disaccordo, 3 è neutrale, 4 è d'accordo e 5 è fortemente d'accordo (anche la scala a sette punti è leggermente d'accordo / in disaccordo).

Tali scale sono chiamate Scale Likert e consentono di tradurre direttamente le dichiarazioni di opinione in dati numerici.

Lo sviluppo di scale Likert e tecniche simili significa che la maggior parte dei fenomeni può essere studiata utilizzando tecniche quantitative.

Ciò è particolarmente utile se ti trovi in ​​un ambiente in cui i numeri sono molto apprezzati e i dati numerici sono considerati il ​​'gold standard'.



Tuttavia, è importante notare che i metodi quantitativi non sono necessariamente i metodi più adatti per l'indagine. È improbabile che siano molto utili quando si desidera comprendere in profondità le ragioni dettagliate di un comportamento particolare. È anche possibile che assegnare numeri a costrutti abbastanza astratti come le opinioni personali rischi di renderli falsamente precisi.

Fonti di dati quantitativi

Le fonti più comuni di dati quantitativi includono:

  • Sondaggi , sia condotto online, per telefono o di persona. Questi si basano sulle stesse domande poste nello stesso modo a un gran numero di persone;
  • Osservazioni , che può comportare il conteggio del numero di volte in cui si verifica un particolare fenomeno, come la frequenza con cui una particolare parola viene utilizzata nelle interviste, o la codifica di dati osservativi per tradurli in numeri; e
  • Dati secondari , come gli account aziendali.
Le nostre pagine su Progettazione del sondaggio e Ricerca osservazionale fornire ulteriori informazioni su queste tecniche.

Analisi dei dati quantitativi

È disponibile un'ampia gamma di tecniche statistiche per analizzare i dati quantitativi, dai semplici grafici per mostrare i dati attraverso test di correlazione tra due o più elementi, alla significatività statistica. Altre tecniche includono l'analisi dei cluster, utile per identificare le relazioni tra gruppi di soggetti in cui non ci sono ipotesi evidenti, e il test delle ipotesi, per identificare se ci sono differenze autentiche tra i gruppi.

La nostra pagina Analisi statistica fornisce ulteriori informazioni su alcune delle tecniche statistiche più semplici.

Ricerca qualitativa

La ricerca qualitativa è quella che non coinvolge numeri o dati numerici.

Spesso coinvolge parole o linguaggio, ma può anche utilizzare immagini o fotografie e osservazioni.

Quasi tutti i fenomeni possono essere esaminati in modo qualitativo, ed è spesso il metodo di indagine preferito nel Regno Unito e nel resto d'Europa; Gli studi statunitensi tendono a utilizzare metodi quantitativi, sebbene questa distinzione non sia affatto assoluta.



L'analisi qualitativa si traduce in dati ricchi che forniscono un quadro approfondito ed è particolarmente utile per l'esplorazione Come e perché sono successe cose.

come scrivere frasi in inglese

Tuttavia, ci sono alcune insidie ​​nella ricerca qualitativa, come ad esempio:

come ottenere la media di qualcosa
  • Se gli intervistati non vedono un valore per loro nella ricerca, possono fornire informazioni inesatte o false. Possono anche dire ciò che pensano che il ricercatore desideri sentire. I ricercatori qualitativi devono quindi dedicare del tempo a costruire relazioni con i loro soggetti di ricerca ed essere sempre consapevoli di questo potenziale.
  • Sebbene l'etica sia un problema per qualsiasi tipo di ricerca, potrebbero esserci particolari difficoltà con la ricerca qualitativa perché il ricercatore potrebbe essere parte di informazioni riservate. È importante tenere sempre presente che non devi arrecare danno ai tuoi soggetti di ricerca.
  • In genere è più difficile per i ricercatori qualitativi rimanere separati dal proprio lavoro. Per la natura del loro studio, sono coinvolti con le persone. È quindi utile sviluppare abitudini di riflessione da parte tua nel lavoro e come questo possa influenzare la ricerca. Vedi la nostra pagina su Pratica riflessiva per più.

Fonti di dati qualitativi

Sebbene i dati qualitativi siano molto più generali di quelli quantitativi, esistono ancora una serie di tecniche comuni per raccoglierli. Questi includono:

  • Interviste , che può essere strutturato, semistrutturato o non strutturato;
  • Focus group , che coinvolgono più partecipanti che discutono di un problema;
  • 'Cartoline' o questionari scritti su piccola scala che pongono, ad esempio, tre o quattro domande mirate dei partecipanti ma lasciano loro spazio per scrivere con parole proprie;
  • Dati secondari , inclusi diari, resoconti scritti di eventi passati e rapporti aziendali; e
  • Osservazioni , che può essere sul posto o in 'condizioni di laboratorio', ad esempio, in cui ai partecipanti viene chiesto di interpretare una situazione per mostrare cosa potrebbero fare.
Le nostre pagine su Interviste per la ricerca , Focus group e Ricerca osservazionale fornire ulteriori informazioni su queste tecniche.

Analisi dei dati qualitativi

Poiché i dati qualitativi sono tratti da un'ampia varietà di fonti, possono essere radicalmente diversi in termini di portata.

Esistono, quindi, un'ampia varietà di metodi per analizzarli, molti dei quali implicano la strutturazione e la codifica dei dati in gruppi e temi. Esistono anche una varietà di pacchetti di computer per supportare l'analisi qualitativa dei dati. Il modo migliore per capire quali sono giusti per la tua ricerca è discuterne con i colleghi accademici e il tuo supervisore.

La nostra pagina Analisi dei dati qualitativi fornisce ulteriori informazioni su alcuni dei metodi più comuni.

È la tua ricerca ...

Infine, è importante dire che non esiste una risposta giusta o sbagliata ai metodi che scegli.

A volte potresti voler utilizzare un unico metodo, sia quantitativo che qualitativo, e talvolta potresti volerne utilizzare diversi, sia di un solo tipo che di una miscela. È la tua ricerca e solo tu puoi decidere quali metodi si adattano sia alle tue domande di ricerca che alle tue capacità, anche se potresti voler chiedere consiglio ad altri.

Continuare a:
Campionamento e disegno del campione
Interviste per la ricerca