Acquisti e pagamenti online

Guarda anche: Banca online

Nei 25 anni dalla fondazione di Amazon, lo shopping online (o e-commerce) è diventato onnipresente. Quasi tutti i rivenditori del 'mondo reale' ora hanno una presenza online e ci sono molti altri rivenditori solo online come Amazon. Gli acquisti ora sono a poco più di un clic di distanza.

Accanto all'espansione dello shopping online, abbiamo anche assistito a un'espansione delle piattaforme di pagamento online. Supportato da un allentamento delle normative bancarie, e puoi saperne di più su questo nella nostra pagina su Banca online — Sempre più fornitori ora offrono servizi di pagamento tramite app per smartphone o un account sul laptop.

quale delle abilità cognitive nel pensiero critico ha a che fare con la tua capacità di giudicare?

Questa pagina spiega di più su come rimanere al sicuro quando si fa acquisti online o si effettuano pagamenti con fornitori online.




Cos'è l'e-commerce?

Il commercio elettronico è definito semplicemente come transazioni commerciali effettuate elettronicamente, su Internet.



Quanto è sicuro l'e-commerce?


Sei anni fa, l'80% delle indagini sulle violazioni dei dati relative alle carte di pagamento provenivano da pagamenti nei punti vendita nei negozi. Nel 2020, quella cifra era scesa al 20% e l'80% di tutte le indagini riguardava l'e-commerce, lo shopping online. Detto questo, nel 2020, c'è stata anche un'enorme crescita dell'e-commerce a causa dei blocchi in tutto il mondo e molto meno delle visite ai negozi 'mattoni e malta'.

Tuttavia, il commercio elettronico è probabilmente molto più sicuro rispetto all'utilizzo di un bancomat (bancomat). Un rapporto ha suggerito che il 92% degli sportelli automatici fosse vulnerabile a qualche tipo di hack.

Fonte: Fortunly.com

L'e-commerce può avvenire tramite i siti dei rivenditori o i marketplace come Amazon, Etsy o eBay. Può anche utilizzare una serie di sistemi di pagamento.

Metodi di pagamento online

Esistono tre modi principali per effettuare un pagamento online:

  • Utilizzando una carta di credito;
  • Utilizzando una carta di debito; o
  • Utilizzo di un fornitore di servizi di pagamento online come PayPal.

Tutte queste opzioni presentano vantaggi e svantaggi.



Usare una carta di credito va bene perché la tua responsabilità è limitata in caso di furto dei dati della tua carta. I dettagli precisi della limitazione variano in base al paese o alla regione, perché sono stabiliti nelle normative, ma puoi essere ragionevolmente sicuro di essere protetto contro il furto e la frode dei dati della tua carta.

Tuttavia, esiste ancora il rischio di furto, quindi potresti prendere in considerazione l'idea di tenere una carta di credito che utilizzi solo online. Ciò significa che se devi annullarlo, avrai ancora altre opzioni di pagamento fino a quando non sarà possibile ordinare una sostituzione.

Le carte di debito sono convenienti perché non ti rimane una potenziale bolletta alla fine del mese. Molte banche offrono una protezione simile alle carte di credito. Tuttavia, se i dati della tua carta vengono rubati, eventuali pagamenti fraudolenti verranno prelevati direttamente dal tuo conto bancario, il che potrebbe causare problemi come commissioni di scoperto o impossibilità di effettuare altri pagamenti.



Se possibile, quindi, usa una carta di credito se vuoi usare una carta per pagare online.

La terza opzione è servizi di pagamento di terze parti come PayPal. Questi ti consentono di fornire un numero di carta di credito o di debito al fornitore di servizi di pagamento e NON al commerciante. I dettagli della tua carta sono quindi conservati in un unico posto, anziché (potenzialmente) centinaia. Ciò limita la possibilità che i dettagli della tua carta vengano rubati.

Puoi aumentare la protezione disponibile utilizzando una carta di credito tramite il tuo fornitore di servizi di pagamento. Ciò significa che la tua responsabilità è limitata E i dati della tua carta sono conservati in meno posti. Significa anche che in caso di controversia, hai la possibilità di rivolgerti a entrambi i fornitori di servizi di pagamento e la società della tua carta di credito.



AVVERTIMENTO! I trasferimenti BACS NON sono protetti


Alcuni rivenditori non dispongono di servizi di pagamento online. Ti chiedono invece di pagare con un bonifico bancario diretto (BACS). Alcuni ti consentono anche di andare al negozio per ritirare la tua merce e pagare con carta, assegno o contanti quando arrivi. Questo è spesso vero per i piccoli dettaglianti (ad esempio, i gruppi di volontari), perché l'addebito per la fornitura di pagamenti online può essere proibitivo.

Questo va bene se sai che il negozio esiste, ad esempio se l'hai già visitato in precedenza o se si tratta di un'organizzazione rispettabile.

Tuttavia, NON è una buona idea effettuare un trasferimento BACS senza sapere che il negozio esiste. NON sei protetto nello stesso modo in cui effettui un pagamento con carta di credito o di debito e potresti non essere in grado di recuperare il denaro se la transazione si rivela fraudolenta.

In effetti, anche se sai che il negozio esiste, vale la pena verificare con il negozio che questo sito web sia autentico. Prima chiamali o inviali tramite email e trova il numero o l'indirizzo tramite una fonte indipendente, NON il sito di e-commerce.


Prevenzione dei problemi durante gli acquisti online

Quando entri in un negozio nella vita reale, sai che la merce esiste. Puoi prenderli, toccarli e verificarne la qualità. Quando paghi, ti viene data la merce in cambio.

Anche allora, potresti ancora avere problemi.

La merce potrebbe rivelarsi di pessima qualità o non come appare (merce falsa o contraffatta, ad esempio). Anche se non ci sono problemi con la merce, potresti non essere in grado di ottenere un rimborso, ma solo un cambio, se decidi semplicemente di non volerla.

Questi problemi si moltiplicano molte volte quando acquisti online.

Potresti non sapere se il rivenditore esiste effettivamente o se questo sito è autentico. Potresti trovare molto difficile o costoso restituire la merce. Potresti scoprire che i dettagli della tua carta sono stati rubati o clonati e che sei stato oggetto di frodi con carte di credito.

Ciò significa che l'e-commerce può sembrare un po 'minaccioso, soprattutto quando inizi a fare acquisti online per la prima volta. Tuttavia, la pura comodità significa che molte persone sono pronte a trascurare i problemi, o almeno ad agire per proteggersi.

Ci sono una serie di cose che puoi fare per prevenire i problemi, principalmente facendo la tua 'due diligence':

  • Controlla l'indirizzo del sito web

    Se si tratta di un rivenditore 'fisico' che già conosci, controlla che l'indirizzo del sito web sia coerente con ciò che ti aspetteresti. La maggior parte dei grandi rivenditori ha nomi di dominio abbastanza semplici: johnlewis.com, ad esempio, o diy.com. Se vedi numeri o parole aggiuntive che non ti aspetteresti, fai attenzione, perché potrebbe essere un sito 'pharming' (sito falso configurato per sembrare autentico) .

    Il modo migliore per gestirlo è utilizzare un motore di ricerca per trovare il rivenditore scelto: è molto improbabile che i siti fraudolenti siano in cima ai risultati (a meno che non abbiano pagato per una pubblicità). Il primo dei risultati di ricerca organici sarà molto probabilmente il tuo rivenditore se cerchi per nome.

  • Controlla i siti di recensioni

    Per i rivenditori solo online, in particolare, controlla i siti di recensioni e guarda cosa dicono le persone. Puoi anche cercare 'Reclami su [nome rivenditore]' e vedere cosa viene fuori. In caso di dubbi sulla qualità del servizio, non comprare.

  • Controlla la politica di restituzione dell'azienda

    Molte aziende ti chiedono di pagare le spese di spedizione sui resi, soprattutto se offrono affrancatura gratuita sugli acquisti iniziali. In particolare sui marketplace come eBay, vale anche la pena controllare da dove provengono le merci. Se provengono dalla Cina, con affrancatura gratuita, NON dovrai pagare per restituirli. In effetti, restituirli potrebbe costare di più del valore della merce.

  • Sii consapevole dei tuoi diritti di consumatore e prendi le decisioni di conseguenza

    Ad esempio, quando acquisti in un negozio nel Regno Unito, i rivenditori non devono rimborsarti (solo una nota di credito) se decidi semplicemente di non volere la merce.

    la comunicazione è la semplice trasmissione di informazioni da una persona all'altra.

    Quando acquisti online, è leggermente diverso e devono rimborsarti per i prodotti indesiderati a condizione che vengano restituiti entro 14 giorni. È quindi importante restituire immediatamente la merce indesiderata se si desidera un rimborso. Più a lungo potresti rimanere bloccato con una nota di credito.

  • Prendi in considerazione l'utilizzo di mercati online anziché singoli siti di venditori

    Molti piccoli rivenditori ora scelgono di vendere tramite un mercato online, piuttosto che avere un proprio sito di e-commerce. Questo può ridurre i loro costi, ma aiuta anche te come cliente.

    Utilizzando questi mercati, hai una relazione con il venditore stesso, ma hai anche una relazione con il mercato. Se hai una controversia con il venditore, ad esempio, se la merce non arriva e il venditore non risponde ai tuoi messaggi, puoi parlarne con il mercato. Potrebbe essere in grado di fornire direttamente un rimborso. Ciò fornisce un'area di protezione aggiuntiva.

  • Controlla da dove provengono le merci e di conseguenza la tua responsabilità fiscale

    Internet è globale. Ti consente di contattare le persone, inclusi i rivenditori, da tutto il mondo. A volte questa è una grande cosa. Altre volte, potrebbe sorprenderti.

    C'è una tendenza crescente per le merci da inviare direttamente da dove vengono prodotte, soprattutto quando si acquista tramite i marketplace. Molti dei rivenditori su Amazon e eBay, ad esempio, spediscono merci dalla Cina. Questo è un bene in molti modi, perché mantiene bassi i costi.

    Tuttavia, potresti essere soggetto a tasse di importazione su alcune merci provenienti da alcuni luoghi. Vale la pena verificare la tua responsabilità prima acquisti, per evitare che i tuoi prodotti economici risultino essere molto più costosi di quanto ti aspettavi.

    I tuoi diritti di consumatore potrebbero anche essere diversi se acquisti da un'azienda all'estero.




Protezione delle informazioni personali

Quando acquisti online, vale anche la pena intraprendere alcune azioni generali per proteggerti dalle frodi e dal furto dei tuoi dati personali.

  • NON utilizzare Wi-Fi pubblico per qualsiasi transazione di pagamento a meno che non sia inevitabile .

    La tua connessione dati a casa è più sicura. Vale anche la pena evitare le app di pagamento mobile che si connettono tramite hotspot Wi-Fi pubblici. Se sei in pubblico, assicurati che nessun altro possa vedere il tuo schermo.

  • Controlla sempre la sicurezza del sito web

    Ciò è particolarmente importante se utilizzi una rete Wi-Fi pubblica, ma si applica a qualsiasi transazione. Assicurati che il sito web sia crittografato. I siti protetti avranno un URL che inizia con 'https' e non con 'http' (la s è per la sicurezza). Dovresti anche vedere un piccolo lucchetto accanto alla barra degli indirizzi.

    Puoi anche consultare il certificato di sicurezza del sito web. Se fai clic sul simbolo del lucchetto a sinistra della barra degli indirizzi, vedrai le informazioni su chi ha registrato il sito. Se vedi un avviso sulla certificazione del sito, è meglio evitare quel sito.

  • Mantieni aggiornata la tua protezione antivirus e antimalware e scansiona regolarmente

    Questo è importante per tutto ciò che fai online, ma lo è ancora di più quando sono coinvolti i soldi. C'è di più su questo nella nostra pagina sulla protezione di te stesso nel mondo digitale.

  • Utilizza password complesse per qualsiasi account associato a denaro

    Sappiamo tutti che è difficile avere password univoche per tutto. Tuttavia, vale la pena fare lo sforzo per qualsiasi sito in cui si prevede di fornire dettagli di pagamento e altre informazioni personali.

  • Agisci rapidamente se pensi che la tua carta sia stata utilizzata da qualcun altro

    Contatta il fornitore della tua carta o la banca in prima istanza. Alcuni hanno anche opzioni per interrompere o bloccare le carte tramite un'app mobile, che può essere utile al di fuori del normale orario lavorativo.

Una semplice regola

Infine, c'è una semplice regola da tenere a mente quando si fa acquisti online: se qualcosa sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è.


Continuare a:
Proteggersi nel mondo digitale
Prenotazione di viaggi e vacanze online