Ricerca osservativa e dati secondari

Parte di: Metodi di ricerca

Questa pagina copre due principali fonti potenziali di dati di ricerca: ricerca osservazionale e l'utilizzo di dati già pubblicati di qualcun altro, noti come dati secondari .

Per altre fonti di raccolta dati vedere le nostre pagine: Campionamento e progettazione del campione , Sondaggi e progettazione di sondaggi e Metodi di ricerca quantitativa e qualitativa .

Metodi di osservazione per la raccolta dei dati sono stati utilizzati da scienziati e ricercatori per molti anni. Già nel Medioevo, gli scienziati stavano osservando ciò che accadeva a seguito dei loro esperimenti. Metodi simili sono ampiamente utilizzati in tutti i tipi di ricerca, dal lavoro di laboratorio fino alla ricerca manageriale, e persino il lavoro sul campo nella giungla.





Dati secondari può essere utilizzato in entrambi ricerca quantitativa e qualitativa , ma prevede l'uso di informazioni pubblicate in precedenza per l'analisi. Tali dati possono includere archivi storici, documenti aziendali e dati di censimento.


Raccolta di dati osservativi

Le osservazioni vanno dal conteggio di qualcosa che accade, ad esempio, 'ping' sullo schermo di un computer, all'osservazione e / o alla codifica del comportamento.

Le osservazioni possono essere utilizzate in un laboratorio o sul campo, ad esempio, in una riunione in un ufficio. Consentono ai ricercatori di scoprire cose che non sono note, o di cui non si parla, che non sarebbero divulgate intervistando persone o utilizzando sondaggi. Gli esempi potrebbero includere le relazioni di potere informali all'interno di un gruppo.

Osservazioni infinite

quale dei seguenti non è un tipo di media?

Sarà quasi certamente ovvio che ci sono tanti tipi di dati di osservazione quanti sono i fenomeni nel mondo; probabilmente di più, perché il comportamento conta come molti diversi tipi di dati. È quindi impossibile discutere ogni tipo.


Anche i metodi di raccolta sono di ampia portata.

I dati tendono a essere visualizzati e annotati o registrati su un computer. Le osservazioni possono essere effettuate e registrate immediatamente come osservazioni, oppure i dati possono essere registrati 'grezzi' e analizzati in un secondo momento. Questa tecnica viene spesso utilizzata nella ricerca di gestione per registrare le riunioni per un'analisi successiva della conversazione.



Ci sono anche due diverse opzioni per l'osservatore: lui o lei può essere un osservatore dall'esterno o può essere un partecipante.

Questo stato cambierà l'esperimento, spesso in modo significativo.

Ad esempio, è probabilmente ovvio che se qualcuno che osserva una riunione è un 'estraneo' o un membro del team altererà il comportamento del team. Le persone tendono a diffidare di 'lavare la biancheria sporca in pubblico', ma possono anche dire di più a un estraneo perché non temono che possa alterare la loro posizione nella squadra.

Altri fattori che influenzano i dati osservativi

I dati sono influenzati dall'osservazione

In termini comportamentali questo è ovvio: le persone si comportano in modo diverso quando vengono osservate.

Per questo motivo, le osservazioni sul comportamento tendono ad essere più forti quando un gruppo viene osservato costantemente per un lungo periodo. In queste circostanze, il gruppo si abitua a essere osservato e inizia a comportarsi in modo più naturale. Tuttavia, questo tipo di design si presta più ad alcuni tipi di ricerca rispetto ad altri.

Ad esempio, è abbastanza difficile progettare una ricerca gestionale che ti permetta di stare seduto in un ufficio osservando come si comporta un team tutto il giorno, ogni giorno per diversi mesi. Tuttavia, ricercatori come Dian Fossey e Jane Goodall hanno utilizzato questa tecnica per osservare le scimmie selvatiche. All'inizio gli animali erano molto diffidenti e passavano la maggior parte del loro tempo a guardare il ricercatore ma, quando gli animali si sono abituati alla presenza di un essere umano, hanno iniziato a ignorarli e a comportarsi in modo naturale.



Lo stesso principio si applica alla ricerca scientifica 'pura'. Ad esempio, l'atto stesso di osservare un elettrone influisce sulla sua posizione, il che significa che la misurazione altera l'esperimento. Devi sempre essere consapevole di ' effetti dell'osservatore '.

I dati osservativi sono influenzati da ciò che viene campionato

Anche se sei riuscito a progettare una ricerca che ti permetta di guardare tutto ciò che accade per diversi mesi, selezionerai comunque ciò che noti, consciamente o inconsciamente. È la natura umana. La chiave è notare tutti i dati rilevanti per ciò che stai studiando e non solo i dati che si adattano alla tua ipotesi.

È qui che la registrazione e il riesame in seguito sono utili in quanto puoi rivedere i dati più volte e assicurarti di aver incluso tutto ciò che è rilevante. Un altro modo per evitare questo cosiddetto pregiudizio dell'osservatore è coinvolgere qualcun altro nel riesame e nella codifica. Gran parte della ricerca sulla gestione coinvolge due osservatori e quattro o più programmatori che lavorano in duplicato su trascrizioni o registrazioni successive come un modo per risolvere i pregiudizi dell'osservatore senza introdurre incongruenze di codifica.

In alternativa, puoi campionare a vari intervalli di tempo, ad esempio ogni dieci minuti o ogni ora.

Utilizzo di dati secondari

In materie come la storia e gli studi classici, i dati secondari sono solitamente l'unica fonte di informazioni disponibile.

capacità di accettare e imparare dalle critiche

I dati possono includere resoconti di testimoni oculari, resoconti contemporanei di eventi o resoconti successivi. Gli storici in genere danno il massimo credito al primo, poi al secondo e infine al terzo, anche se c'è un posto per tutti nella ricerca.

Ad esempio, una registrazione formale di un evento, creata per uno scopo ufficiale, potrebbe non essere direttamente contemporanea, ma potrebbe attingere a tutti i resoconti di testimoni oculari disponibili e quindi fornire un quadro migliore degli eventi rispetto a qualsiasi resoconto di un singolo testimone oculare. In generale, i documenti governativi e aziendali formali sono di qualità superiore rispetto ai documenti personali, ma è sempre necessario esserne consapevoli perché sono stati scritti .

In più ricerca scientifica , i dati secondari sono spesso considerati 'second-best' sebbene siano ampiamente utilizzati in particolare per la salute pubblica e la ricerca epidemiologica. Fonti di dati idonee per tale ricerca includono indagini sanitarie nazionali e internazionali, spesso finanziate dai governi. La qualità di tali dati dipende da:

  • La dimensione del campione: più grande è, meglio è, perché la risposta sarà più precisa (e vedere la nostra pagina su Sampling e Sample Design per ulteriori informazioni); e
  • La qualità della raccolta dei dati , compreso quanto sia rappresentativo il campione della popolazione nel suo insieme, ma anche se durante la raccolta dei dati si sono introdotti pregiudizi.
Come regola generale, puoi fare grande affidamento su un sondaggio su larga scala condotto da un istituto di ricerca di grande reputazione e finanziato dal governo. Gli studi su scala ridotta sono meno affidabili.



Nel Scienze sociali , compresa la gestione e la ricerca aziendale, la posizione sui dati secondari è più sfumata. Molti studi si baseranno su qualche tipo di dati secondari, ma spesso si integreranno anche con dati primari.

Esempi di dati secondari in questi campi includono:

  • Database finanziari, come conti aziendali archiviati;
  • Raccolte di articoli di giornali; e
  • Dati del censimento.

È importante valutare la qualità delle informazioni prima dell'uso, che dipende da diversi fattori tra cui la loro completezza e accuratezza e quali informazioni sono state raccolte.

come scoprire la percentuale di due numeri

Tutto questo dipenderà da lo scopo per il quale le informazioni sono state raccolte in primo luogo . In generale, se lo scopo per il quale i dati sono stati raccolti è simile allo scopo della tua ricerca, è probabile che tu trovi i dati utili e che tu possa fare affidamento su di essi nel tuo studio.

Devi anche essere a conoscenza di qualsiasi modifiche alla serie di dati nel tempo , ad esempio, quando un particolare elemento è stato ridefinito per adattarsi a uno scopo diverso. Questi possono influenzare il periodo di tempo che puoi studiare o rendere un periodo di tempo meno comparabile con un altro.


Insomma…

La ricerca osservazionale e i dati secondari hanno entrambi un ruolo da svolgere in tutti i tipi di ricerca.

Come con qualsiasi progetto di ricerca, l'aspetto importante è essere guidati dalle domande di ricerca per attingere ai dati che risponderanno a questi, e anche per valutare la qualità dei metodi scelti per identificare punti di forza e limiti.

Continuare a:
Analisi dei dati qualitativi
Analisi statistica semplice