Comunicazione non verbale: viso e voce

Guarda anche: Intelligenza emotiva

La nostra pagina su Comunicazione non verbale spiega che la comunicazione non verbale è vitale per garantire la comprensione durante il discorso.

Questa pagina è una delle due su ' tipi di comunicazione non verbale ', e copre l'importanza del viso e della voce.

Vedi anche la nostra pagina che copre linguaggio del corpo e movimento del corpo, postura e vicinanza .



Gli aspetti del viso e della voce che sono particolarmente importanti per la comunicazione includono il contatto visivo, l'espressione facciale ed elementi della voce come il tono, il tono e la velocità di parlare.


Contatto visivo

Gli occhi sono la finestra dell'anima

una forma con 5 lati e 5 vertici

Detto anonimo

Il contatto visivo è un aspetto importante del comportamento non verbale. Nell'interazione interpersonale, ha tre scopi principali:

1. Per dare e ricevere feedback



Guardare qualcuno fa capire che il destinatario si sta concentrando sul contenuto del suo discorso. Non mantenere il contatto visivo può indicare disinteresse.

La comunicazione potrebbe non essere un processo scorrevole se un ascoltatore distoglie lo sguardo troppo spesso.

È stato anche suggerito che se qualcuno mantiene un contatto visivo costante, si sta sforzando troppo e potrebbe mentire.

2. Per far sapere a un partner quando è il suo 'turno' di parlare



Questo è correlato al punto uno. È più probabile che il contatto visivo sia continuo quando qualcuno ascolta, piuttosto che parlare.

Quando una persona ha finito quello che ha da dire, guarderà direttamente l'altra persona e questo dà un segnale che l'arena è aperta. Se qualcuno non vuole essere interrotto, il contatto visivo può essere evitato.

3. Per comunicare qualcosa su una relazione tra le persone

Quando non ti piace qualcuno, tendi a evitare il contatto visivo e la dimensione della pupilla è spesso ridotta. D'altra parte, il mantenimento di un contatto visivo positivo segnala interesse o attrazione per un partner.



La dilatazione delle pupille è una reazione involontaria alla vista di qualcuno attraente, quindi un maggiore contatto visivo potrebbe essere un meccanismo biologico per aiutare a rendere più chiaro quel segnale di dilatazione a un potenziale partner.

Una base biologica per il contatto visivo?


Gli scienziati hanno scoperto che potrebbe esserci una base biologica all'importanza del contatto visivo nella comunicazione umana. Uno studio pubblicato nel 2007 ha rilevato che alcune caratteristiche dell'iride, e in particolare il modo in cui le linee si irradiano dal centro e si incurvano attorno al bordo esterno, erano associate a determinati tratti della personalità. Può sembrare eugenetica, ma gli autori dello studio hanno ipotizzato che i risultati potrebbero essere dovuti allo stesso gene responsabile dello sviluppo sia dell'iride che della corteccia frontale nel cervello, che è l'area collegata alla personalità. Questo sembra fattibile, ma chiaramente necessita di molto più lavoro prima di essere accettato come teoria.

Tuttavia, offre un possibile indizio sul motivo per cui apprezziamo la possibilità di stabilire un contatto visivo costante quando parliamo con qualcun altro.


Para-lingua o segnali vocali

Il para-linguaggio si riferisce a tutti gli aspetti della voce che non sono strettamente parte del messaggio verbale, inclusi il tono e il tono della voce, la velocità e il volume con cui viene consegnato un messaggio e le pause e le esitazioni tra le parole.

Questi segnali possono servire per indicare sentimenti su ciò che viene detto.

Enfatizzare parole particolari o l'uso di toni di voce particolari può implicare se è richiesto o meno un feedback. Ad esempio, in inglese e in altre lingue non tonali, un tono crescente alla fine della frase può indicare una domanda.

Vedi la nostra pagina: Parlare in modo efficace per maggiori informazioni.



Avvertimento!


Uno dei motivi per cui è particolarmente difficile per chi parla lingue atonali come l'inglese imparare le lingue tonali, ad esempio il mandarino, è perché gran parte dell'espressione e della comunicazione non verbale in inglese è per tono. Nelle lingue tonali, tuttavia, il tono cambia la parola, non solo il senso non verbale, e quindi non può essere utilizzato per trasmettere altri significati.


Chiunque abbia mai provato a fare una presentazione o parlare in pubblico quando è nervoso sarà consapevole di alcuni degli effetti sulla voce di determinate emozioni e sentimenti.

Il nervosismo, ad esempio, causa cambiamenti fisiologici come un irrigidimento della laringe, o casella vocale, che tende a rendere la voce più acuta. Anche le persone nervose spesso parlano più velocemente.

A differenza di alcuni aspetti della comunicazione non verbale, in particolare l'espressione facciale, è del tutto possibile imparare a controllare questi aspetti del discorso. Il primo passo è sviluppare una consapevolezza di loro in te stesso, e questa è una parte importante di superare i nervi di presentazione .


Espressione facciale

Influisce sugli schermi sono espressioni facciali o gesti che mostrano le emozioni che proviamo.

Le manifestazioni di affetto sono spesso involontarie e possono entrare in conflitto con quanto viene detto. Tali espressioni danno forti indizi sul vero stato emotivo di una persona e generalmente dovrebbero essere considerate attendibili le parole se c'è una discrepanza tra i due.

Imparare a nascondere le emozioni e l'importanza dei 'racconta'


Alcune persone, ad esempio, giocatori di carte professionisti, si sono esercitati a lungo per controllare le loro espressioni facciali, in modo da non mostrare eccitazione e fornire informazioni sui loro sentimenti, ad esempio quando hanno una mano particolarmente buona.

La maggior parte delle persone, tuttavia, si dice che abbia un 'tell', uno spasmo o un tic che trasmette eccitazione. Ciò suggerisce che è estremamente difficile nascondere del tutto le emozioni e che l'espressione facciale è una parte vitale della comunicazione umana.


La comunicazione umana è la somma delle sue parti

Uno dei motivi per cui le persone spesso si lamentano del telefono e della posta elettronica, per non parlare dei social media, è che non consentono alcuna comunicazione non verbale. Ciò significa che una parte enorme di significato può essere persa.

Al telefono, ad esempio, devi lavorare molto di più per trasmettere la tua risposta emotiva con la tua voce, perché il tuo viso non è visibile.

Nelle e-mail e nei social media abbiamo adottato 'emoji' o emoticon per esprimere le nostre emozioni.

Una selezione di emoticon comuni.

Sebbene tu possa trovare le emoticon divertenti, sciocche o addirittura irritanti, servono semplicemente a sottolineare l'importanza della comunicazione non verbale.

come puoi organizzare la parte centrale della presentazione in modo che sia facile da capire?

Continuare a:
Linguaggio del corpo
Migliorare la comunicazione