Gestione dei conflitti nelle relazioni

Guarda anche: Risoluzione del conflitto

Cosa succede quando le relazioni iniziano a diventare aspre e le discussioni si insinuano?

Come puoi gestire il conflitto in modo che nessuno di voi si ferisca gravemente e la relazione non ne risenta?

Meglio ancora, ci sono buoni modi in cui puoi ribaltare la situazione e salvare la tua relazione?



'Portarlo allo scoperto' è una buona cosa?

Questa pagina esplora alcune delle questioni legate al conflitto all'interno delle relazioni e discute alcune delle abilità necessarie per evitarlo, gestirlo e superarlo, per rafforzare la tua relazione e, si spera, aiutarla a durare più a lungo.

AVVERTIMENTO!


Questa pagina non copre i conflitti in cui un partner è fisicamente o emotivamente violento, inclusa la violenza domestica .

perché scrivere fa bene

Se temi che tu, o qualcuno che conosci, possa trovarti in una situazione di violenza domestica, dovresti cercare aiuto e consiglio.

Una fonte di consulenza nel Regno Unito è la linea telefonica gratuita per la violenza domestica disponibile 24 ore su 24, gestita in collaborazione tra Women’s Aid e Refuge.

Il numero è: 0808 2000247


Conflitto in una relazione

Un conflitto in una relazione può essere definito come qualsiasi tipo di disaccordo, incluso un argomento o una serie di disaccordi in corso, ad esempio, su come spendere denaro. Il conflitto può essere estremamente stressante, ma può anche agire per 'chiarire l'aria', facendo emergere questioni che necessitano di discussione.



Conflitti e disaccordi possono farci arrabbiare e possono anche sorgere perché ci siamo arrabbiati per qualcos'altro. Al lavoro, potremmo provare a controllare la nostra rabbia ed evitare di dire cose di cui potremmo pentirci. A casa, sfortunatamente, di conseguenza siamo molto più propensi a dire cose offensive agli altri. Ci sono anche meno probabilità che ci siano altri in giro che possono mediare, e quindi i disaccordi si intensificano rapidamente in un modo che potrebbe non accadere sul lavoro.

Ciò significa che il conflitto in una relazione può diventare rapidamente molto spiacevole e anche molto personale.

Purtroppo, quando siamo vicini alle persone, spesso sappiamo come ferirle al meglio. Con rabbia, questo potrebbe essere esattamente ciò che vogliamo fare, per quanto poi ce ne pentiremo.


Strategie per affrontare i conflitti



Cinque strategie per gestire i conflitti


La nostra pagina su Risoluzione del conflitto spiega che ci sono sostanzialmente cinque strategie per affrontare i conflitti:

come determinare un aumento percentuale
  1. Gareggia o combatti, la classica situazione di vittoria / sconfitta, in cui la forza e il potere di una persona vince il conflitto.
  2. Negazione o elusione , dove fingi che non ci siano problemi.
  3. Appianare il problema , dove mantieni l'armonia in superficie, ma non risolvi il conflitto.
  4. Compromesso o negoziazione , dove entrambi rinunciano a qualcosa per creare una via di mezzo.
  5. Collaborazione, lavorare insieme per creare un risultato condiviso.

Queste strategie sono applicabili anche ai conflitti nelle relazioni personali e romantiche.

Tuttavia, molte persone non vanno mai oltre negazione, lisciatura o litigio . Il problema con questo, tuttavia, è che queste non sono strategie a lungo termine per risolvere il problema. Stanno, nella migliore delle ipotesi, nascondendo le crepe, e questo non è possibile in una relazione a lungo termine (o meglio, è improbabile che la relazione si dimostri a lungo termine se questo è l'approccio scelto).

Come regola generale, una comunicazione onesta sui sentimenti, in particolare sui sentimenti riguardo a qualcosa che non va, funzionerà sempre meglio in una relazione romantica.



La chiave in una relazione, quindi, è andare oltre quei tre a compromesso o, soprattutto, collaborazione .

In un compromesso, entrambi rinunciate a qualcosa a favore di una soluzione intermedia concordata
È probabile che questo si traduca in un risultato migliore rispetto a vincere / perdere, ma non è esattamente una vittoria / vittoria. Poiché entrambi avete rinunciato a qualcosa, è probabile che nessuno di voi sia completamente soddisfatto del risultato, il che potrebbe portare a rivisitare la discussione più e più volte.

Quando collabori, al contrario, lavori insieme per creare una situazione vantaggiosa per tutti, basandosi sul conflitto.



Ci vuole tempo ma, in una relazione, vale la pena investire.


Verso la collaborazione

La grande domanda, ovviamente, è come puoi muoverti verso la collaborazione, soprattutto se hai già stabilito un modello di combattimento. Ci sono alcune idee che aiuteranno:

1. Parla prima di arrabbiarti e concorda una strategia

La gestione del conflitto richiede un impegno da parte di entrambi. Parla in anticipo di come vorresti gestire i disaccordi e accetta anche che ti aiuterai a vicenda per farlo.

Potresti trovare utile parlare di come ti comporti quando sei arrabbiato e sostenersi a vicenda per gestirlo. Ad esempio, se uno di voi si arrabbia molto rapidamente, potrebbe essere utile che l'altro proponga di aspettare fino a tardi per parlare.

Puoi trovare le nostre pagine su Rabbia e Gestione della rabbia utile.

2. Allontanati quando sei arrabbiato

Prendi l'abitudine di non discutere i problemi quando sei arrabbiato. Di 'qualcosa come:

' Non posso parlare ora, sono solo troppo arrabbiato. Per favore, parliamone più tardi, quando mi sarò calmato. '

un poligono di sette lati si chiama

Quindi vai via e vai da qualche parte per calmarti.

3. Non cercare di discutere di cose difficili quando sei stanco e / o affamato

È più probabile che siamo tutti scontrosi e difficili quando siamo stanchi o affamati. È la natura umana. Evita di avere conversazioni difficili nei momenti difficili. Invece, trova un momento in cui sei sia rilassato che a tuo agio e le conversazioni hanno meno probabilità di sfociare in una discussione. Alcune persone preferiscono uscire a fare una passeggiata e altre trovano che il tempo a casa sia meglio: prova le cose e vedi cosa funziona meglio per te.

C'è di più su questo nelle nostre pagine su Dare feedback ai partner e Conversazioni difficili con il tuo partner .

4. Sii sempre pronto a chiedere scusa

Potresti sentire di avere ragione. Potresti anche aver avuto ragione.

Essere pronti a scusarsi per il modo in cui si sente il tuo partner, tuttavia, farà molto per assicurarti che si senta ascoltato e che tu comprenda le sue preoccupazioni. Ciò è particolarmente vero se, nonostante le tue migliori intenzioni, finisci per urlarvi addosso.

Scusarsi non significa che devi accettare di aver sbagliato .

Significa dire che ti dispiace che ci sia stato un disaccordo, e ti dispiace che il tuo partner sia arrabbiato e che ti impegni a trovare una via d'uscita che funzioni per entrambi.

Vedi la nostra pagina: Scusarsi | Dicendo scusa per più.

5. Ascolta e discuti

Preparati ad ascoltare il tuo partner. Non spiegare ripetutamente il tuo punto di vista o finirai per litigare di nuovo. Costruire un compromesso o una soluzione collaborativa richiede una reale comprensione di ciò che è importante per loro e del perché, e una discussione che condivida punti di vista e opinioni in modo costruttivo.

Puoi trovare le nostre pagine su Capacità di ascolto utile.

Ricorda…

... una relazione a lungo termine è una partnership. Potete o meno aver preso un impegno formale l'uno con l'altro ma, se volete che la relazione duri, dovete lavorare insieme per sviluppare le capacità di gestire le differenze di opinione. Imparare a non essere d'accordo in modo costruttivo e costruire un compromesso o una collaborazione è una parte importante di questo.

Continuare a:
Assertività nelle relazioni
Dare feedback al tuo partner