Giustizia ed equità

Guarda anche: Cordialità

Il concetto di giustizia è profondo nella maggior parte di noi. Devi solo sentire il grido di un bambino di ' Non è giusto ! 'Per capirlo.

Cosa intendiamo effettivamente per giustizia? Forse ancora più importante, come puoi sviluppare un forte senso di giustizia?

La ricerca mostra che, per la maggior parte di noi, l'equità è un termine relativo. In altre parole, non è tanto se stiamo ottenendo ciò che ci meritiamo, ma se otteniamo ciò che ci meritiamo rispetto ad altri .



Dato che la maggior parte di noi probabilmente ammetterebbe di sentire che potremmo essere più meritevoli di quanto non sia in realtà, questo forse rende ancora più importante considerare come giustizia e 'bontà' si incastrino.

L'incontro tra giustizia e bontà

Coloro che hanno sviluppato un 'buon' senso di giustizia tendono a:

  • Vuoi il giusto genere di cose, nella giusta misura;
  • Vogliono la loro 'giusta quota' di beni, in modo che ottengano ciò che si meritano; e
  • Voglio che gli altri ricevano la loro giusta parte di ciò di cui hanno bisogno per condurre una vita 'buona'.

In altre parole, queste persone hanno un forte senso di ciò che loro e degli altri veramente meritano e ciò di cui hanno bisogno per condurre un ' bene 'Vita. La giustizia si riferisce al concetto di trattare bene gli altri.



I tuoi 'solo deserti' o uno sciopero preventivo?


In The Water Babies di Charles Kingsley, l'eroe Tom incontra due personaggi che si potrebbe dire incarnano la giustizia. La prima è la signora Bedonebyasyoudid, che tratta le persone in un modo che riflette il modo in cui hanno trattato gli altri e che francamente è piuttosto spaventosa. La seconda è la signora Doasy che andrebbe a letto, che è bella, gentile e amata da tutti coloro che la incontrano.

Quale riflette il modo in cui vedi la giustizia e come ti comporti con gli altri?


Perché la giustizia?

La giustizia, molto semplicemente, costituisce il fondamento di una società civile.

Le società senza leggi giuste tendono ad essere dure e intolleranti, portando spesso a conflitti. Riteniamo che lo stato di diritto e l'ideale della giustizia siano ciechi di fronte allo status sociale, alla ricchezza o ad altro.

calcola l'aumento percentuale tra 2 numeri

Nel mondo occidentale diciamo che tutti hanno diritto a un 'processo equo'. Possiamo o meno crederlo del tutto a livello personale, ma probabilmente capiamo tutti che il principio è cruciale.

Il principio di giustizia ha anche portato ad alcuni dei grandi cambiamenti nelle questioni sociali negli ultimi due o tre secoli. Pensa, ad esempio, all'emancipazione delle donne, alla caduta dell'apartheid in Sud Africa o al movimento per i diritti civili negli Stati Uniti. Tutti, per la maggior parte, erano spinti da un forte senso di ingiustizia prima tra pochi, e poi molti di più, e non solo tra i gruppi diseredati interessati.

Il rovescio della giustizia

Aristotele ha descritto ' giustizia poetica 'Come essere ' il dolore provava per la buona o la sfortuna se immeritata, o per la gioia che provava per loro se meritata '.

In altre parole, la giustizia si sente bene e male nei momenti appropriati . Ma è anche possibile provare questi sentimenti nel momento sbagliato.



Invidia sta provando dolore per la meritata fortuna di qualcuno.

Se non riesci a congratularti con un collega per la sua promozione, anche se sai che se lo meritava, potresti soffrire di invidia. L'invidia può anche trarre piacere da qualcosa di brutto che accade a qualcun altro non per colpa sua.

Dispetto , come l'invidia, è una sensazione che a volte accade quando vediamo qualcuno con qualcosa che pensiamo dovremmo avere, sia che si tratti di una promozione, di soldi o di una grande casa. In generale, l'invidia riguarda il volere qualcosa che qualcun altro ha e il dispetto riguarda il non volere che lo abbiano.

Né il rancore né l'invidia sono cose piacevoli da provare o da incontrare in un altro.


Valutare il tuo senso di correttezza

Per valutare il tuo senso di correttezza, poniti una serie di domande:

  • Voglio le cose che mi aiuteranno a vivere una vita 'buona' (cioè una vita a cui guarderò indietro con orgoglio e non con rimpianto)?
  • Ho più o meno della mia giusta quota di cose belle della vita?
  • Voglio vedere un'equa distribuzione delle merci nel mondo e non mi piace vedere l'ingiustizia nel modo in cui le cose vengono distribuite? Ad esempio, trovi difficile giustificare le differenze tra il mondo sviluppato e quello in via di sviluppo e ti senti leggermente a disagio quando pensi alla povertà?
  • Quanto è difficile vedere gli altri che hanno fortuna? Chiediti come ti sentiresti se il tuo partner o fratello vincesse alla lotteria e se ti sentiresti felice per loro o invidioso. Come mostri i tuoi sentimenti verso l'immeritata fortuna degli altri?
  • Quanto mi piace la sfortuna degli altri?



Giustizia, invidia e dispetto


giustizia si compiace che gli altri ottengano 'ciò che meritano'. In altre parole, è contento quando le persone che hanno fatto cose buone vengono ricompensate, o le persone 'cattive' ottengono la loro punizione, e si rattrista se le persone 'cattive' sembrano fare bene, o le persone buone soffrono.

Invidia , d'altra parte, si addolora quando qualcuno ha una buona fortuna, meritata o no.

Dispetto è contento quando qualcosa di brutto accade a qualcun altro, anche se meritato o no.


Garantire la giustizia

Quando ti trovi in ​​una situazione in cui pensi di dover esercitare la giustizia o l'imparzialità, ci sono alcune domande che puoi fare per aiutare.

Questi sono:

  • Cosa credo meritino le persone coinvolte? Perché?
  • Se la situazione richiede una certa distribuzione dei beni, come posso garantire un'equa distribuzione dei beni e / o dei servizi coinvolti? Come posso essere sicuro che verrà attribuito lo stesso valore a quanto ricevuto?
  • Se la situazione comporta qualche ingiustizia, cosa posso fare per rimediare? Quello che faccio restituirà qualcosa al perdente e punirà il malfattore? In caso contrario, dovrei fare qualcos'altro invece o anche io?


Trovare l'equilibrio

È importante trovare un equilibrio tra i tuoi sentimenti personali e il senso di correttezza e giustizia.

Il dolore per la fortuna degli altri si trasforma in invidia, e gioire per la sfortuna è dispettoso. Se scopri che tendi verso questi estremi, sforzati di rallegrarti o commiserarti sinceramente con gli altri. A volte la parola può diventare l'azione e potresti persino scoprire che anche i tuoi sentimenti cambiano!

Un ultimo pensiero ... quando credi di essere stato trattato ingiustamente, forse vale la pena chiederti se gli altri lo vedrebbero nella stessa luce prima di reagire.



Il mondo può sembrare un posto molto diverso se visto da un'altra prospettiva.

Continuare a:
Bontà: imparare a usare la bussola morale
Verità e onestà