Indagare idee e soluzioni

Parte del nostro: Risoluzione dei problemi sezione.
Continua da Identificazione e strutturazione dei problemi

Questa pagina continua a esaminare le fasi della risoluzione dei problemi come illustrato in: Risoluzione dei problemi: un'introduzione .

Questa pagina fornisce informazioni dettagliate sulla 'Fase Tre' del processo di risoluzione dei problemi - trovare possibili soluzioni ai problemi. Nelle situazioni di gruppo ciò implica trovare modi per coinvolgere attivamente tutti, incoraggiando la partecipazione e generando quante più idee e possibili soluzioni possibili.

Fase tre: possibili soluzioni

Brainstorming

Il brainstorming è forse una delle tecniche più comunemente utilizzate per generare un gran numero di idee in un breve periodo di tempo. Sebbene possa essere fatto individualmente, è più spesso praticato in gruppo.



Prima che inizi una sessione di brainstorming, il leader o il facilitatore incoraggia tutti a contribuire con quante più idee possibili, non importa quanto irrilevanti o assurde possano sembrare.



Dovrebbero essere disponibili molti fogli di carta di grandi dimensioni, post-it e / o lavagne a fogli mobili, in modo che tutte le idee generate possano essere scritte in modo tale che tutti i presenti possano vederle.

Le regole del brainstorming

quali sono le questioni etiche nella ricerca?

Il facilitatore dovrebbe spiegare lo scopo della sessione di brainstorming (delineare il / i problema / i) ed enfatizzare il quattro regole del brainstorming che deve essere rispettato:

  1. Non è assolutamente consentita alcuna critica al suggerimento o alla persona. Il feedback positivo per tutte le idee dovrebbe essere incoraggiato.



  2. L'obiettivo è produrre quante più idee possibili.

  3. L'obiettivo è generare un senso di slancio creativo. Ci dovrebbe essere una sensazione di eccitazione nel gruppo con le idee che vengono prodotte a un ritmo rapido. Tutte le idee dovrebbero essere incoraggiate, indipendentemente da quanto possano sembrare irrilevanti, 'stupide' o 'fuori luogo'.

  4. Le idee dovrebbero fertilizzarsi a vicenda, in altre parole tutti dovrebbero guardare continuamente ai suggerimenti del resto del gruppo e vedere se questi suscitano nuove idee. Ogni persona si nutre quindi delle idee degli altri.



Esercizi di riscaldamento incoraggiare i partecipanti a entrare nel giusto stato d'animo per il pensiero creativo. Gli esercizi dovrebbero essere divertenti ed eccitanti, con il facilitatore che incoraggia tutti a pensare a idee selvagge e creative in rapida successione. I possibili argomenti potrebbero essere: 'Cosa vorresti avere con te se fossi bloccato su un'isola deserta?' o 'Progetta una trappola per topi migliore!'

come mettere in pratica buone capacità di comunicazione

È meglio se i problemi di riscaldamento sono in qualche modo assurdi in quanto ciò incoraggerà la creatività acritica e libera necessaria per affrontare il problema successivo, reale. Un limite di tempo di dieci minuti è utile per il gruppo per elaborare quante più idee possibili, ognuna delle quali viene scritta in modo che tutti possano vederla. Ricorda, l'obiettivo è sviluppare un file acritico , slancio creativo nel gruppo.

Il definizione del problema raggiunto in precedenza nel processo di risoluzione dei problemi dovrebbe essere scritto, in modo che tutti siano chiaramente concentrati sul problema in questione. A volte può essere utile avere più di una definizione.



Come negli esercizi di riscaldamento, di solito viene fissato un limite di tempo per il gruppo per generare le proprie idee, ognuna delle quali viene scritta senza commenti da parte del facilitatore. Aiuta a mantenerli in ordine in modo che la progressione delle idee possa essere vista in seguito. Se la sessione di brainstorming sembra produttiva, è bene lasciarla continuare fino a quando non saranno state esplorate tutte le strade possibili. Tuttavia, impostare un limite di tempo può anche instillare un senso di urgenza e può portare a una raffica di nuove idee pochi minuti prima che scada il tempo.

Alla fine della sessione, viene dato tempo per riflettere e discutere i suggerimenti, magari per chiarire alcune idee e poi considerare come affrontarle. Forse ulteriori sessioni di brainstorming possono essere utili per considerare alcune delle idee più fruttuose.


Pensiero divergente e convergente

Pensiero divergente:

Il pensiero divergente è il processo per richiamare possibili soluzioni dall'esperienza passata o inventarne di nuove. I pensieri si diffondono o 'divergono' lungo una serie di percorsi verso una gamma di possibili soluzioni. È il processo da cui sono state progettate molte delle seguenti tecniche creative di risoluzione dei problemi.

Pensiero convergente:

Il pensiero convergente è il successivo processo di riduzione delle possibilità di 'convergere' sulla forma di azione più appropriata.

una forma con 4 lati uguali

Gli elementi necessari per il pensiero divergente includono:

  • Liberare la mente dai vecchi schemi di pensiero e da altre influenze inibitorie.
  • Portare gli elementi di un problema in nuove combinazioni.
  • Non rifiutare alcuna idea durante il periodo creativo e di risoluzione dei problemi.
  • Praticare attivamente, incoraggiare e premiare la creazione di nuove idee.

Tecniche di pensiero divergente:

Spesso quando le persone si bloccano nel tentativo di trovare una soluzione a un problema, è perché cercano continuamente di affrontarlo dallo stesso punto di partenza. Gli stessi modelli di pensiero vengono continuamente seguiti più e più volte, facendo affidamento su soluzioni o strategie familiari.

Se i problemi possono essere pensati in modi diversi: un nuovo approccio - allora si possono evitare schemi di pensiero, pregiudizi e cicli precedenti.

Tre tecniche di pensiero divergente sono:

modi più efficaci per ridurre lo stress
  • Porta qualcun altro da una zona diversa.
  • Metti in dubbio qualsiasi ipotesi fatta.
  • Usa tecniche creative di problem solving come il 'brainstorming'.

Portare qualcun altro da una zona diversa:

Sebbene sia ovviamente utile coinvolgere persone che sono più informate sulle questioni coinvolte in un problema, a volte i non esperti possono essere ugualmente o più preziosi. Questo perché non sanno quali siano le 'soluzioni comuni' e possono, quindi, affrontare il problema con una mente più aperta e quindi aiutare introducendo una nuova prospettiva.

Un altro vantaggio di avere non esperti nel team è che costringe gli 'esperti' a spiegare il loro ragionamento in termini semplici. Questo stesso atto di spiegazione può spesso aiutarli a chiarire il proprio pensiero e talvolta scopre incongruenze ed errori nel loro pensiero.

Un altro modo per acquisire un nuovo punto di vista, se il problema non è urgente, è metterlo da parte per un po 'e poi tornare su di esso in un secondo momento e affrontarlo di nuovo. È importante non guardare a nessuna delle tue vecchie soluzioni o idee durante questo secondo sguardo per mantenere questa freschezza di prospettiva.

Presupposti in discussione:

A volte la risoluzione dei problemi incontra delle difficoltà perché si basa su presupposti sbagliati. Ad esempio, se una nuova paninoteca non riesce ad attirare i clienti, è stato chiesto se ci sono sufficienti impiegati o acquirenti nell'area locale? Si potrebbe spendere un grande sforzo nel tentativo di migliorare la gamma e la qualità dei panini, quando mettere in discussione questo presupposto di base potrebbe rivelare una soluzione migliore, anche se forse impopolare.

I presupposti dell'elenco sono un buon punto di partenza. Tuttavia, questo non è così facile come sembra perché molti presupposti di base potrebbero non essere chiaramente compresi, o sembrare così ovvi da non essere messi in discussione. Ancora una volta, qualcuno totalmente estraneo al problema è spesso in grado di offrire un prezioso contributo a questo processo di interrogatorio, agendo come `` avvocato del diavolo '', cioè mettendo in discussione il più ovvio dei presupposti.

Tali domande potrebbero includere:

  • Cosa è stato fatto in circostanze simili in passato? Perché è stato fatto in quel modo? È il modo migliore / unico?
  • Qual è la motivazione per risolvere il problema? Ci sono influenze come pregiudizi o emozioni coinvolte?

Naturalmente, molte ipotesi che devono essere messe in discussione sono specifiche per un problema particolare. Seguendo il nostro esempio precedente:

Problema
'Voglio accettare un lavoro, ma non ho i mezzi di trasporto per arrivarci e non ho abbastanza soldi per comprare un'auto.'
Ordine in cui le barriere devono essere risolte

'Devo andare in macchina al lavoro?'
'Ho bisogno di soldi per comprare una macchina?'
'Voglio un lavoro?'

Continuare a:
Implementazione di una soluzione e feedback
Risoluzione dei problemi sociali