Nutrire i più piccoli Gestire il mangiare schizzinoso

Suggerimenti per sopravvivere alle vacanze scolastiche

La nostra pagina su bambini in svezzamento spiega i primi passi per nutrire il tuo bambino con cibi solidi. Si ferma all'età di circa 12 mesi, quando la maggior parte dei bambini mangia lo stesso cibo del resto della famiglia, anche se in porzioni più piccole.

C'è un'enorme differenza, tuttavia, tra il bambino di un anno nel seggiolone e il bambino di quattro anni che mangia a tavola con il resto della famiglia.

Questa pagina affronta alcune delle sfide e dei problemi nel passare dall'uno all'altro, comprese alcune idee per sviluppare abitudini alimentari sane e gestire i mangiatori schizzinosi.




Una parola sui bambini

La fase 'bambino' è generalmente considerata un'età compresa tra circa 12 mesi e 2 anni e mezzo.

Durante questa fase, i bambini capiscono chi sono e come si adattano alla famiglia.

Come molti genitori attestano, raggiungere questa comprensione spesso implica scoppi d'ira e comportamenti difficili quando i bambini affermano la loro indipendenza.

Puoi trovare la nostra pagina Trattare con i capricci utile.




L'alimentazione non fa eccezione a questa regola. Questo è il motivo per cui molti bambini, in precedenza completamente aperti a nuovi gusti e consistenze nel loro cibo, rifiutano improvvisamente di mangiare qualsiasi cosa tranne un alimento scelto.

I bambini piccoli non hanno il controllo su gran parte della loro vita; il cibo è un'area su cui possono esercitare un certo controllo e molti scelgono di farlo.

Se riesci a tenerlo a mente, potrebbe semplificare la gestione del 'mangiare schizzinoso' e di altri problemi di alimentazione.


Cosa dare da mangiare ai bambini

Come i neonati e gli adulti, è importante che i bambini piccoli e i bambini piccoli seguano una dieta equilibrata.

Ciò significa che deve contenere:

  • Frutta e verdura;
  • Alimenti ricchi di amido come pane, riso e patate;
  • Fonti di proteine ​​non casearie come carne, pesce, uova e legumi; e
  • Prodotti lattiero-caseari come latte e yogurt.



Probabilmente consumeranno tre pasti al giorno, come il resto della famiglia. Tieni presente che i bambini piccoli hanno riserve di energia molto basse e trascorrono molto tempo in movimento. Inoltre stanno crescendo molto velocemente. Potresti scoprire di aver bisogno di fornire spuntini tra i pasti. In tal caso, questi dovrebbero essere cibi sani come frutta, verdura o cibi semplici e non zuccherati come i grissini.

È importante evitare cibi troppo zuccherati o cibi con troppo sale aggiunto. Preparare i propri pasti, come per gli adulti, può aiutare in questo.

Per ulteriori informazioni su una dieta equilibrata, vedere le nostre pagine su Dieta e nutrizione .

Suggerimenti per incoraggiare buone abitudini alimentari


Ci sono una serie di cose che puoi fare per incoraggiare buone abitudini alimentari nei bambini piccoli.

Questi includono:

  • Cerca di mangiare regolarmente con i tuoi figli. Se possibile, consumate i pasti in famiglia insieme, almeno nei fine settimana.
  • Non portare il telefono o il tablet al tavolo. Mostra invece ai tuoi figli che hanno la tua attenzione e che i pasti sono momenti di interazione sociale.
  • Non affrettare i pasti. I bambini hanno bisogno di tempo per mangiare, soprattutto quando sono piccoli e ancora lottano per usare gli utensili.
  • Non costringere nessuno a mangiare più di quanto vuole. Se hai dato troppo cibo a tuo figlio e lui non vuole più mangiare, dovrebbe andare bene.

Puoi, tuttavia, decidere che se non finiscono il loro piatto principale, non viene fornito alcun budino per evitare problemi con il rifiuto del piatto principale e la scorta di budino.

  • Fornire piccole porzioni e offrire seconde porzioni, piuttosto che caricare i piatti. Molti bambini trovano un piatto pieno di cibo molto scoraggiante.
  • Loda il comportamento che vuoi vedere, come un buon uso di coltello e forchetta o il tentativo di non usare le dita. Ignora il comportamento che non vuoi.
  • Fornire un'ampia varietà di gusti e consistenze, incoraggiando i bambini a provare nuovi cibi senza penalità se non gli piacciono. I bambini potrebbero aver bisogno di provare nuovi cibi più volte per acquisire un gusto per loro.

I palati più esigenti

Non è affatto insolito che un bambino che ha precedentemente mangiato qualcosa inizi improvvisamente a rifiutare determinati cibi, o sia molto mutevole riguardo a ciò che mangerà e quando.

Tuttavia, è importante che i genitori rimangano calmi al riguardo.



I bambini apprezzano l'attenzione, in particolare l'attenzione dei genitori.

Faranno tutto il necessario per ottenerlo. Se questo è gettare cibo o rifiutarsi di mangiare, allora è quello che faranno.

A meno che tu non voglia che l'ora dei pasti si trasformi in un campo di battaglia, la tua migliore linea d'azione è quella di sembrare non notare il cibo schizzinoso e certamente non reagire ad esso.

In pratica, questo significa che dovresti:

  • Continua a fornire al tuo bambino lo stesso cibo che viene mangiato dal resto della famiglia;
  • Non preparare pasti speciali per loro;
  • Non offrire un'alternativa se non mangiano il cibo fornito, in particolare se è qualcosa che hanno mangiato e apprezzato in precedenza;
  • Sii calmo riguardo al loro comportamento. Dì semplicemente qualcosa come 'Non lo vuoi? Penso che più tardi avrai fame 'e rimuovi il cibo.

Tieni presente che a volte il bambino può avere difficoltà con gli utensili o semplicemente annoiarsi perché impiega così tanto tempo per ottenere il cibo nella sua bocca.

Potrebbe essere sufficiente aiutarli a caricare il cucchiaio o la forchetta, anche perché poi sanno che hanno la tua attenzione.



Suggerimento!


Osservando la dieta del tuo bambino e se è equilibrata, è importante considerare un lungo periodo.

Forma a 6 lati con 3 angoli retti

In un giorno particolare, tuo figlio potrebbe rifiutarsi di mangiare determinati cibi e potresti iniziare a preoccuparti. Prova invece a guardare cosa mangiano nell'arco di una settimana. Alcuni giorni avranno più fame e mangeranno di più. Dovrebbe bilanciarsi.

La questione importante è se sono attivi, sani e stanno ingrassando. Se è così, probabilmente c'è ben poco di cui preoccuparsi.

Continuare a:
Comportamento del bambino
Trattare con i capricci