Abilità di facilitazione

Guarda anche: Abilità di mediazione

Le abilità di facilitazione sono generalmente pensate come quelle necessarie per gestire seminari e / o giorni di assenza.

La maggior parte dei facilitatori ti dirà che, in effetti, le loro abilità variano molto più ampiamente e riguardano generalmente i processi di supporto, che possono includere team building , gestione di progetto e cambio gestione .

È possibile, anche se forse più difficile, facilitare un processo dall'interno, cioè come insider o anche come manager del processo.



Tuttavia, il più delle volte, le organizzazioni o i team porteranno un facilitatore esterno per supportare il processo, con tutti i vantaggi della neutralità.

Cos'è la facilitazione?


Una definizione:

Facilitare v.t. , per rendere facile o più facile. Da facile, facile, lavorativo con disinvoltura.

Chambers English Dictionary, edizione 1989


Avvio del processo di facilitazione

La maggior parte dei bravi facilitatori, coinvolti per supportare un processo, inizieranno chiedendo ' Cosa vuoi ottenere? '

Questa domanda, a cui spesso è sorprendentemente difficile rispondere, è al centro di buone capacità di facilitazione.

È molto facile per i team o le organizzazioni farsi prendere dall'idea di tenere un workshop o eseguire un esercizio di team building, senza avere una visione chiara di ciò per cui il processo è progettato.



E, come la nostra pagina su Pensiero strategico mostra chiaramente che è molto difficile arrivare nel posto giusto se non sai che aspetto ha il posto giusto o dove si trova.

Il compito del facilitatore è supportare i clienti nell'ottenere il posto giusto per loro .

Non importa se il facilitatore è d'accordo con gli obiettivi strategici del cliente. Il facilitatore è lì per aiutare il cliente ad articolare e quindi raggiungere, i loro obiettivi , non gli obiettivi del facilitatore.

Una delle prime abilità cruciali di facilitazione è quella di porre le domande giuste aiutare il cliente a sviluppare i propri scopi e obiettivi.



Vedi le nostre pagine su Capacità di interrogare per maggiori informazioni.


Il cuore della facilitazione del processo

Al centro della facilitazione del processo c'è la comprensione che il facilitatore è lì per supportare il processi .

Il facilitatore è non un esperto in materia.

Qualunque siano le opinioni del facilitatore sull'argomento, non sono lì per fornirle. I facilitatori pertanto non dovrebbero avere alcun contributo al contenuto delle discussioni, degli eventi o del lavoro più in generale.

Il lavoro che potrebbe essere richiesto per supportare il processo include:

  • Presiedere o sostenere riunioni , in modo da garantire a tutti la possibilità di esprimere le proprie opinioni. Potresti trovare utile consultare le nostre pagine su Riunioni e Conduzione di riunioni per più;
  • Supportare la costruzione o il mantenimento di relazioni, compresa la mediazione nelle controversie, se necessario. Potresti trovare utile consultare le nostre pagine su Comportamenti di gruppo difficili , Risoluzione del conflitto e Abilità di mediazione ;
  • Gestione dei partecipanti, soprattutto coloro che tendono a cercare di esprimere le proprie opinioni più spesso di altri e 'attirano le luci della ribalta';

Un trucco del facilitatore per gestire i partecipanti che cercano di 'attirare le luci della ribalta' è offrire loro una caramella. Ciò renderà difficile per loro parlare per un po 'e, se offerto nel modo giusto, potrebbe persino sollevare un sorriso e una consapevolezza ironica del problema.


  • Garantire che il processo venga eseguito nel tempo incluso, per eventi, pause caffè e pranzo e sessioni che iniziano e finiscono al momento giusto, e per processi più lunghi, che ogni fase sia conclusa entro la scadenza. Vedi le nostre pagine su Abilità organizzative e Gestione del tempo per più.
  • Incoraggiare la partecipazione e coinvolgimento di tutti i possibili stakeholder.
  • Garantire che il lavoro sia delegato in modo appropriato , soprattutto in un processo a più lungo termine. Vedi la nostra pagina su Capacità di delega per più.

Laboratori di facilitazione

Molte persone si sentono nervose all'idea di facilitare i seminari.

Le abilità di facilitazione del workshop hanno molte somiglianze con le abilità di presentazione, molti dei passaggi coinvolti nel dare una presentazione o un discorso di successo sono ugualmente importanti per una facilitazione del workshop di successo. Una buona preparazione, compresa la conoscenza del pubblico e di ciò che ci si aspetta, può aiutare ad alleviare alcuni nervi.

quale tipo di grafico confronta le parti all'interno di un tutto?

Vedi la nostra sezione su Abilità di presentazione per ulteriori informazioni inclusa la nostra pagina Affrontare i nervi di presentazione per alcuni suggerimenti su come ridurre e controllare i sentimenti di nervosismo.


Suggerimenti per facilitare il successo del workshop:

1. Ricorda che ci sei per consenso

Non sei un insegnante e non devi obbligare il gruppo a fare quello che vuoi.

In realtà, sei lì per aiutarli a fare ciò che vogliono. Se non vogliono fare un esercizio particolare, o farlo in modo diverso, allora va bene. Sono adulti. Possono andare a prendere una tazza di caffè se è quello che accettano di fare.

Il processo per accettare di fare una pausa potrebbe essere importante per il gruppo quanto qualsiasi cosa tu possa organizzare.

2. Attenzione ai punti di ribaltamento

Ci sono punti di svolta o di svolta naturali in ogni evento e in ogni attività.



Usa questi punti critici, non combatterli. Se stai conducendo una partita per il gruppo e ti sta sfuggendo un po 'di mano, chiama una battuta d'arresto.

Usa il punto naturale in cui precipiterebbe nel caos per inclinarlo invece in un'altra attività, forse un riassunto.

3. Chiedere ai membri del gruppo di aiutare

Ricorda, non devi portare a termine l'intero processo da solo.



È abbastanza accettabile chiedere ad altri di aiutare, ad esempio, a scrivere punti sulla lavagna o a spostare tavoli e sedie. E se non funziona, o quello che stai facendo è decisamente crollato, chiedi al gruppo perché o cosa preferirebbe fare. Dopotutto, è il loro evento e il loro tempo.

4. Usa la tua posizione fisica nella stanza

La tua posizione fisica ha un impatto sul tuo effetto nel gruppo.

Pensaci. Se sei in piedi e tutti gli altri sono seduti, sei in una posizione di autorità.

  • Se hai bisogno di dire qualcosa ai partecipanti, ad esempio spiegando un'attività, allora alzati davanti alla stanza .
  • Se vuoi che il gruppo discuta qualcosa senza che tu conduca la discussione, sedersi o spostarsi in fondo alla stanza .
  • Se vuoi interrompere una discussione, alzarsi e piegarsi in avanti , inserendoti nel gruppo.

Vedi la nostra pagina, Comunicazione non verbale per saperne di più sul linguaggio del corpo.

5. Usa una varietà di attività, layout di tavoli, ecc.

A tutti piace la varietà. Ci mantiene interessati, favorendo la concentrazione.

Dare ai partecipanti al workshop molte cose diverse da fare e mantenerli in movimento per tenerli svegli e concentrati. Con tutti i mezzi, convincili a spostare le tabelle in diversi layout per diversi esercizi.

Prova a convincerli a usare entrambi i lati sinistro e destro del cervello introducendo alcuni elementi di disegno o realizzazione nel procedimento. Sia tu che i partecipanti potreste essere sorpresi da ciò che emerge da un processo di creazione di qualcosa.

Giocare è un ottimo modo per consolidare l'apprendimento in modo divertente.

6. Prepararsi accuratamente

Non sottovalutare l'importanza di una preparazione accurata. Le persone saranno in grado di dire se non ti sei preparato adeguatamente, e lo farai anche tu.

Una volta che sei un facilitatore molto esperto, potresti occasionalmente farla franca con una carenza di preparazione se hai tenuto seminari molto simili prima, ma non aspettarti di essere invitato di nuovo se provi a farlo troppo spesso.

Devi fare i compiti. Conosci il tuo pubblico, scopri in anticipo cosa vuole ottenere dalla sessione e assicurati di avere pianificato attività che lo aiuteranno a farlo.

Le abilità di facilitazione riguardano tanto la preparazione prima dell'evento quanto la gestione dell'evento.

diversi tipi di grafici e loro usi

7. Porre domande per mantenere viva la discussione

Se una discussione si interrompe, chiedi di inserire alcune domande preparate che potrebbero stimolare ulteriori discussioni.

Preparati anche ad accettare che una discussione possa raggiungere un punto finale naturale prima della fine programmata della sessione e, in tal caso, il gruppo potrebbe voler andare a prendere un caffè presto.

8. Sviluppa un portafoglio di idee e attività

È una buona idea sperimentare nuove attività e idee ogni volta che puoi, in modo da costruire un repertorio di esercizi o giochi di gruppo che ti piace usare.

Per gli eventi futuri, se sei sotto pressione per produrre una nuova attività dal nulla, avrai un elenco di attività di laboratorio collaudate che puoi adattare per quasi tutte le situazioni.




Una conclusione cautelativa

Sebbene tu possa imparare molto sulle abilità di facilitazione leggendo e studiando, questo può solo andare lontano.

Più di molte altre abilità, le abilità di facilitazione vengono acquisite al meglio attraverso la pratica, preferibilmente insieme a un professionista esperto che può darti feedback e supportarti se il processo non va secondo i piani.

Continuare a:
Condurre una riunione
Auto-presentazione nelle presentazioni