Scrittura di saggi

Guarda anche: Come scrivere un report

Questa pagina continua dalla nostra pagina: Pianificazione di un saggio , il primo passo essenziale per scrivere saggi di successo.

Questa pagina presume che tu abbia già pianificato il tuo saggio, che ti sia preso del tempo per capire la domanda del saggio, che abbia raccolto le informazioni che intendi utilizzare e che tu abbia prodotto uno scheletro del tuo saggio, tenendo conto del tuo limite di parole.

Questa pagina si occupa della scrittura effettiva del tuo saggio, fornisce alcune linee guida per una buona pratica e alcuni errori comuni che vorrai evitare.




Strutturare il tuo saggio

Un saggio dovrebbe essere scritto in modo fluido con ogni frase che segue logicamente la precedente e con indicazioni appropriate per guidare il lettore.

Un saggio di solito assume il seguente formato strutturato:

  • L'introduzione
  • Il corpo principale: uno sviluppo delle questioni
  • Una conclusione
  • Un elenco di riferimenti alle fonti di informazione che hai utilizzato

L'introduzione

La funzione dell'introduzione è semplicemente quella di introdurre l'argomento, di spiegare come si comprende la domanda e di descrivere brevemente come si intende affrontarla.

Potresti iniziare definendo i termini essenziali, fornendo un breve contesto storico o personale, se appropriato, e / o spiegando perché ritieni che l'argomento sia significativo o interessante.



avvertimento


Alcune persone sono troppo ambiziose nello scrivere le loro presentazioni. Scrivere una lunga introduzione limita il numero di parole disponibili per il corpo principale del compito.

come calmare i nervi prima di un discorso

Mantieni l'introduzione breve, preferibilmente di uno o due paragrafi e mantienila, succinta, al punto.

Alcuni studenti ritengono che sia meglio scrivere un'introduzione provvisoria, quando iniziano a scrivere un saggio, e poi riscriverlo quando hanno terminato la prima bozza del loro saggio. Per scrivere un'introduzione provvisoria, chiediti cosa deve sapere il lettore per seguire la tua discussione successiva.

Altri studenti scrivono l'introduzione dopo aver scritto il corpo principale del saggio: fai tutto ciò che ritieni giusto per te e per il lavoro che stai scrivendo.

Il corpo principale: uno sviluppo dei problemi

I saggi sono generalmente una miscela di prove ricercate (ad esempio da letture aggiuntive) e commenti.



I saggi di alcuni studenti equivalgono a cataloghi di materiale fattuale o riassunti di pensieri, atteggiamenti, filosofie o punti di vista di altre persone.

All'estremo opposto, altri studenti esprimono solo opinioni personali con poche o nessuna prova ricercata o esempi presi da altri scrittori a sostegno delle loro opinioni. Ciò che serve è un equilibrio.

L'equilibrio tra l'analisi dell'argomento da parte di altri ricercatori e scrittori e il tuo commento varierà a seconda dell'argomento e della natura della domanda. In generale, è importante sostenere i punti che desideri trarre dalla tua esperienza con i risultati di altri ricercatori e scrittori pubblicati.



Probabilmente ti sarà stato dato un elenco di letture o alcuni libri di testo fondamentali da leggere. Usali come base di ricerca, ma cerca di espandere ciò che viene detto e leggi sull'argomento nel modo più completo possibile. Tieni sempre una nota delle tue fonti mentre procedi.

Sarai incoraggiato e ti verrà chiesto di citare altri autori o di citare o parafrasare i libri che hai letto. Il requisito più importante è che il materiale che citi o utilizzi debba illustrare o fornire prove del punto che stai sostenendo. La quantità di prove che usi dipende dal tipo di saggio che stai scrivendo.

Se vuoi un peso di prova su un punto di fatto, porta due o tre esempi ma non di più.



Le citazioni non dovrebbero essere usate come sostituto delle tue stesse parole. Una citazione dovrebbe sempre avere una spiegazione con parole tue per mostrare il suo significato per la tua argomentazione.

Quando stai citando il testo di un altro autore, dovresti sempre indicare esattamente da dove provengono le prove con un riferimento, ovvero fornire il nome dell'autore, la data di pubblicazione e il numero di pagina del tuo lavoro. Un riferimento completo dovrebbe essere fornito anche nell'elenco di riferimento alla fine.

Vedi la nostra pagina: Riferimenti accademici per maggiori informazioni.

Una conclusione

Alla fine di un saggio dovresti includere una breve conclusione, il cui scopo è riassumere o trarre una conclusione dalla tua argomentazione o confronto di punti di vista.

In altre parole, indica ciò che è stato appreso o realizzato. La conclusione è anche un buon punto per menzionare domande che sono state lasciate aperte o ulteriori questioni che riconosci, ma che non rientrano nello scopo del tuo saggio.

Né la conclusione, né l'introduzione, dovrebbero riassumere totalmente il tuo argomento: se ci provi, rischi di scrivere un altro compito che si limita a ripetere l'intero caso di nuovo.

Riferimenti

Devi includere un elenco di riferimenti o una bibliografia alla fine del tuo lavoro.

Uno svantaggio comune è quello di non fare riferimento adeguatamente ed essere accusato di plagio. Se hai citato direttamente il testo di un altro autore, dovresti sempre indicare esattamente da dove proviene l'evidenza in un riferimento. Se hai letto altri documenti per contrastare il tuo argomento, anche questi dovrebbero essere referenziati.

Vedi la nostra pagina: Riferimenti accademici per uno sguardo più completo sull'importanza della referenziazione e su come fare correttamente riferimento.


Segnalazione o guida del lettore

Quando scrivi un saggio è buona norma considerare il tuo lettore.

Per guidare il lettore attraverso il tuo lavoro dovrai informarlo da dove stai partendo (nell'introduzione), dove stai andando (man mano che il saggio procede) e dove sei stato (nella conclusione).

È utile tenere il lettore informato sullo sviluppo dell'argomento. Puoi farlo utilizzando semplici affermazioni o domande che servono a introdurre, riassumere o collegare i diversi aspetti del tuo argomento.

Alcuni esempi:

  • Ci sono due ragioni per questo: primo, ... secondo, ...
  • Inoltre, non va dimenticato che ...
  • Per quanto riguarda la questione di ...
  • Un altro fattore importante da considerare è ...
  • Come possono essere interpretati questi fatti? Il primo punto ...
  • Ci sono diversi punti di vista su questa domanda. Il primo è ...
  • Infine, è importante considerare ...

Costruire i paragrafi

Un modo importante per guidare il lettore attraverso il tuo saggio è usare i paragrafi.

I paragrafi mostrano quando si è arrivati ​​alla fine di un punto principale e all'inizio del successivo. Un paragrafo è un gruppo di frasi relative ad aspetti dello stesso punto. All'interno di ogni singolo paragrafo un'idea viene introdotta e sviluppata attraverso le frasi successive all'interno di quel paragrafo.

Tutti trovano più facile leggere un testo suddiviso in brevi paragrafi.

Senza paragrafi e gli spazi tra di loro, la pagina apparirà come una massa indigeribile di parole.

Dovresti costruire il tuo saggio come una sequenza di punti distinti disposti in un ordine razionale.

Ogni frase e paragrafo dovrebbe seguire logicamente da quello precedente ed è importante che tu non costringa il tuo lettore a fare i collegamenti. Rendi sempre questi collegamenti chiari per indicare dove sta andando l'argomento o la discussione.

Sebbene i punti che stai esponendo possano sembrarti ovvi, possono essere dichiarati in modo più chiaro e semplice?

Vale anche la pena ricordare che il segnaposto del tuo lavoro potrebbe avere molti altri lavori simili da contrassegnare e valutare. Cerca di rendere il tuo facile da leggere e da seguire: fallo risaltare, per i giusti motivi!


Stile di saggio


Ci sono due idee sbagliate generali sullo stile del saggio:

  • Uno è che un buon saggio dovrebbe essere scritto in modo formale e impersonale con una buona dispersione di parole lunghe e frasi lunghe e complicate.
  • L'altro malinteso è scrivere mentre parliamo. Un tale stile va bene per lettere o appunti personali, ma non in un saggio. Puoi essere personale, ma un saggio accademico richiede un certo grado di formalità e obiettività.

Il requisito importante dello stile è la chiarezza e la precisione di espressione.

Laddove appropriato, utilizzare un linguaggio semplice e logico e scrivere frasi complete o complete. Dovresti evitare il gergo, in particolare il gergo che non è direttamente collegato alla tua area tematica. Puoi essere personale offrendo il tuo punto di vista su un problema o utilizzando quel punto di vista per interpretare il lavoro e le conclusioni di altri autori.


Bozze e riscrittura

La maggior parte dei saggi può essere migliorata con una modifica approfondita.

Puoi cancellare una parola e sostituirne un'altra, cambiare la forma o l'enfasi di una frase, rimuovere le incongruenze di pensiero o terminologia, rimuovere le ripetizioni e assicurarti che ci siano riferimenti adeguati.

In breve, sei il tuo primo lettore, modifica e critica il tuo lavoro per migliorarlo. A volte è utile leggere il tuo saggio ad alta voce.

Un altro esercizio utile è chiedere a qualcun altro di leggere il saggio. Una persona che corregge il saggio per la prima volta avrà una prospettiva diversa dalla tua e sarà quindi in una posizione migliore per segnalare eventuali incoerenze, mancanza di struttura, errori grammaticali, ecc.

Idealmente, trova qualcuno da correggere che abbia una buona conoscenza dell'ortografia e della grammatica e che abbia almeno un interesse occasionale per la tua materia.

modi per aumentare la tua autostima

Una o due modifiche dovrebbero essere sufficienti. È meglio non lasciarsi coinvolgere da una molteplicità improduttiva di bozze. Il rimedio è analizzare di nuovo la domanda e scrivere un altro, semplice, piano basato su come organizzare il materiale di cui non sei soddisfatto nella bozza del tuo saggio. Riscrivi il saggio secondo quel piano rivisto e resisti alla tendenza al panico nel mezzo, strappalo e ricomincia tutto da capo. È importante arrivare alla fine e poi rivedere di nuovo. Altrimenti avrai un paio di paragrafi di apertura perfetti e potenzialmente il resto del saggio in disordine.

Imparerai e migliorerai molto di più criticando e correggendo il tuo lavoro che semplicemente ricominciando.


Niente panico!

Alcuni studenti possono diventare così ansiosi per un compito da trovarsi incapaci di scrivere nulla.

Ci sono diversi motivi per cui questo può accadere. La ragione principale è solitamente che questi studenti si pongono uno standard troppo alto e poi si lasciano prendere dal panico perché non riescono a raggiungerlo. Ciò può anche essere dovuto a fattori come la paura delle aspettative degli altri o il riporre aspettative troppo alte su se stessi.

Qualunque sia la ragione, se non puoi scrivere un compito, devi trovare una via d'uscita dal tuo panico. Se ti trovi in ​​questa posizione, non lasciare che la situazione vada alla deriva; cerca di agire rapidamente. Discutere le tue preoccupazioni con il tuo tutor e / o colleghi, o semplicemente annotarle, ti aiuterà a chiarire perché potresti sentirti bloccato.

Un altro trucco è buttare via quello che consideri un saggio 'cattivo', consegnarlo e vedere cosa succede, o decidere di scrivere il compito in due ore senza note o riferimenti e vedere come va. Puoi sempre tornare per inserire i riferimenti in un secondo momento.

Gli studenti dicono spesso che il loro saggio frettoloso e più casuale ha ottenuto un punteggio più alto di quello con cui hanno lottato per settimane; in effetti questo è accaduto perché sono scesi all'essenziale e hanno espresso rapidamente i loro punti. Potrebbe valere la pena provare l'esperimento.

Se, nonostante lo studio e le buone intenzioni, non riesci a far scrivere il tuo saggio, o addirittura a iniziare, dovresti farlo sapere al tuo tutor il prima possibile.

Il tuo tutor avrà riscontrato tali problemi molte volte e fa parte del suo lavoro aiutarti a risolverli.

Continuare a:
Tocchi finali di assegnazione
Riferimenti accademici