Processo decisionale efficace - Un quadro

Guarda anche: Il processo decisionale

La nostra pagina su Prendere decisioni discute alcune delle questioni relative al processo decisionale.

Questa pagina descrive una possibile struttura per prendere decisioni efficaci. È un modello a sette stadi ed è stato originariamente progettato per l'uso in gruppi e organizzazioni. Tuttavia, non c'è motivo per cui non è possibile utilizzare lo stesso metodo o una forma semplificata per le decisioni a casa.

L'aspetto importante è percorrere a turno tutte le fasi, anche solo per decidere che non sono rilevanti per la situazione attuale.



1. Elenco delle possibili soluzioni / opzioni

Per elaborare un elenco di tutte le possibili soluzioni e / o opzioni disponibili è solitamente appropriato utilizzare un processo di risoluzione dei problemi di gruppo (o individuale). Questo processo potrebbe includere il brainstorming o qualche altro processo di 'generazione di idee'.

Vedi le nostre pagine su Risoluzione dei problemi e Pensiero creativo per maggiori informazioni.



Questa fase è importante per i processi decisionali complessivi poiché la decisione verrà presa da una selezione di scelte fisse.

Ricorda sempre di considerare la possibilità di non prendere una decisione o di non fare nulla e di essere consapevole che entrambe le opzioni sono in realtà potenziali soluzioni in sé.


2. Stabilire una scala temporale e decidere chi è responsabile della decisione

Nel decidere quanto tempo mettere a disposizione per il processo decisionale, aiuta a considerare quanto segue:

  • Quanto tempo è disponibile da dedicare a questa decisione?
  • C'è una scadenza per prendere una decisione e quali sono le conseguenze del mancato rispetto di questa scadenza?
  • C'è un vantaggio nel prendere una decisione rapida?
  • Quanto è importante prendere una decisione? Quanto è importante che la decisione sia giusta?
  • Trascorrere più tempo migliorerà la qualità della decisione?

Ricorda che a volte una decisione rapida è più importante della decisione 'giusta' e che altre volte è vero il contrario.

diminuire un numero di una percentuale
Vedi anche la nostra pagina: Gestione del tempo .

Responsabilità per la decisione



Prima di prendere una decisione, devi essere chiaro chi se ne assumerà la responsabilità.

Ricorda che non sono sempre coloro che prendono la decisione che devono assumersene la responsabilità. È un individuo, un gruppo o un'organizzazione?

Questa è una domanda chiave perché il grado di condivisione della responsabilità di una decisione può influenzare notevolmente il rischio che le persone sono disposte a correre.



Se il processo decisionale è per il lavoro, è utile considerare la struttura dell'organizzazione.

  • L'individuo è responsabile delle proprie decisioni o l'organizzazione detiene la responsabilità ultima?
  • Chi deve eseguire la linea di condotta decisa?
  • Chi influenzerà se qualcosa va storto?
  • Sei disposto ad assumerti la responsabilità di un errore?

Infine, devi sapere chi può effettivamente prendere la decisione. Quando si aiuta un amico, un collega o un cliente a prendere una decisione, nella maggior parte dei casi la decisione finale e la responsabilità saranno prese da loro.

Quando possibile, e se non è ovvio, è meglio concordare formalmente chi è responsabile di una decisione.

Questa idea di responsabilità evidenzia anche la necessità di tenere un registro di come è stata presa qualsiasi decisione, su quali informazioni si è basata e chi è stato coinvolto. È necessario conservare sufficienti informazioni per giustificare tale decisione in futuro in modo che, se qualcosa va storto, è possibile dimostrare che la tua decisione era ragionevole nella circostanza e data la conoscenza che possedevi in ​​quel momento.


3. Raccolta di informazioni

Prima di prendere una decisione, è necessario raccogliere tutte le informazioni pertinenti.



Se sono presenti informazioni inadeguate o obsolete, è più probabile che venga presa una decisione sbagliata. Se ci sono molte informazioni irrilevanti, la decisione sarà difficile da prendere e sarà più facile distrarsi da fattori inutili.

un modo efficace per migliorare la tua capacità di comunicare è quello di

Hai quindi bisogno di informazioni aggiornate e accurate su cui prendere decisioni.

Tuttavia, la quantità di tempo speso per la raccolta di informazioni deve essere ponderata rispetto a quanto sei disposto a rischiare di prendere la decisione sbagliata. In una situazione di gruppo, come al lavoro, può essere appropriato per persone diverse ricercare diversi aspetti delle informazioni richieste. Ad esempio, persone diverse potrebbero essere assegnate per concentrare la loro ricerca su costi, strutture, disponibilità e così via.

Puoi trovare le pagine nel nostro Abilità di studio e Metodi di ricerca sezioni utili durante la fase di raccolta delle informazioni del processo decisionale. Le nostre pagine Lettura efficace e Prendere appunti può essere di particolare rilevanza.

4. Valutare i rischi coinvolti

Una domanda chiave è quanto rischio dovrebbe essere assunto nel prendere la decisione? In generale, la quantità di rischio che un individuo è disposto a correre dipende da:

  • La gravità delle conseguenze di prendere la decisione sbagliata.
  • I vantaggi di prendere la decisione giusta.
  • Non solo quanto grave potrebbe essere il peggior risultato, ma anche quanto è probabile che si verifichi tale risultato.

È anche utile considerare quale potrebbe essere il rischio che si verifichi il peggior risultato possibile e decidere se il rischio è accettabile. La scelta può essere tra 'tutto per il successo' o prendere una decisione sicura.

Per ulteriori informazioni sul rischio, vedere la nostra pagina su Gestione del rischio .

5. Decidere sui valori

Ognuno ha il proprio insieme unico di valori: ciò che crede sia importante. Le decisioni che prenderai, in ultima analisi, saranno basate sui tuoi valori. Ciò significa che la decisione giusta per te potrebbe non essere giusta per qualcun altro.

Se la responsabilità di una decisione è condivisa, è quindi possibile che una persona non abbia gli stessi valori delle altre.

In questi casi, è importante ottenere un consenso su quali valori dare il maggior peso. È importante che i valori su cui si prende una decisione siano compresi perché avranno una forte influenza sulla scelta finale.


6. Valutare i pro ei contro

È possibile confrontare diverse soluzioni e opzioni considerando i possibili vantaggi e svantaggi di ciascuna.

Alcune organizzazioni hanno un processo formale richiesto in questa fase, inclusa una valutazione finanziaria, quindi controlla in anticipo se stai prendendo una decisione sul lavoro.


Un buon modo per farlo è usare un ' bilancio ', valutando i pro e i contro (vantaggi e costi) associati a tale soluzione. Prova a considerare ogni aspetto della situazione a turno e identifica sia il bene che il male.

competenze importanti da avere nella vita

Ad esempio, inizia con i costi, quindi passa agli aspetti relativi al personale, quindi forse ai problemi di presentazione.

Dopo aver elencato i pro ei contro, potrebbe essere possibile decidere immediatamente quale opzione è la migliore. Tuttavia, può anche essere utile valutare ciascuno dei pro e dei contro su una semplice scala da 1 a 10 (da 10 - il più importante a 1 - il meno importante).

Nel valutare ciascuno dei pro e dei contro, è utile tenere conto dell'importanza di ciascun elemento dell'elenco per soddisfare i valori concordati. Questo approccio di bilancio consente di tenerne conto e di presentarlo in modo chiaro e diretto.


7. Prendere la decisione

Finalmente, è il momento di prendere effettivamente la decisione!

La tua raccolta di informazioni avrebbe dovuto fornire dati sufficienti su cui basare una decisione e ora conosci i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna opzione. Lo è, come il programma televisivo Opportunità bussa aveva 'Make Your Mind Up Time'.

Avvertimento!

come si fa l'autoipnosi?

Potresti arrivare a questa fase e avere un chiaro 'vincitore' ma sentirti comunque a disagio. In tal caso, non aver paura di rivedere il processo. Potresti non aver elencato tutti i pro e i contro o potresti aver attribuito una ponderazione inadeguata a un fattore.

La tua intuizione o 'istinto' è un forte indicatore del fatto che la decisione è giusta per te e si adatta ai tuoi valori.


Se possibile, è meglio lasciare il tempo per riflettere su una decisione una volta che è stata raggiunta. È preferibile dormirci sopra prima di annunciarlo agli altri. Una volta che una decisione è stata resa pubblica, è molto difficile cambiarla.

Per le decisioni importanti vale la pena tenere sempre un registro dei passaggi che hai seguito nel processo decisionale. In questo modo, se vieni criticato per aver preso una decisione sbagliata, puoi giustificare i tuoi pensieri sulla base delle informazioni e dei processi che hai usato in quel momento. Inoltre, tenendo un registro e partecipando al processo decisionale, rafforzerai la tua comprensione di come funziona, il che può rendere più facile la gestione delle decisioni future.

Dopo aver preso la decisione ...

Infine, e forse la cosa più importante, una volta presa una decisione, non sprecare il tuo tempo a pensare a 'e se'. Se qualcosa va storto e devi rivedere la decisione, fallo. Altrimenti, accetta la decisione e vai avanti.


Conclusione

Questa pagina ha definito una tecnica decisionale che potresti voler utilizzare. Ricorda, tuttavia, che nessuna tecnica può sostituire il buon senso e il pensiero chiaro. Tutto il processo decisionale coinvolge il giudizio individuale e le tecniche sistematiche sono lì semplicemente per assistere quei giudizi.

Continuare a:
Risoluzione dei problemi
Gestione del rischio