Capacità di pensiero critico

Guarda anche: Competenze trasferibili

Cos'è il pensiero critico?

Il pensiero critico è la capacità di pensare in modo chiaro e razionale, comprendendo la connessione logica tra le idee. Il pensiero critico è stato oggetto di molti dibattiti e pensieri sin dai tempi dei primi filosofi greci come Platone e Socrate e ha continuato a essere oggetto di discussione nell'età moderna, ad esempio la capacità di riconoscere notizie false .

Il pensiero critico potrebbe essere descritto come la capacità di impegnarsi in un pensiero riflessivo e indipendente.

In sostanza, il pensiero critico richiede che tu usi la tua capacità di ragionare. Si tratta di essere uno studente attivo piuttosto che un destinatario passivo di informazioni.



I pensatori critici mettono in dubbio le idee e i presupposti piuttosto che accettarli al valore nominale. Cercheranno sempre di determinare se le idee, gli argomenti e i risultati rappresentano l'intero quadro e sono aperti a scoprire che non lo sono.

I pensatori critici identificheranno, analizzeranno e risolveranno i problemi in modo sistematico piuttosto che per intuizione o istinto.

Qualcuno con capacità di pensiero critico può:

  • Comprendi i collegamenti tra le idee.



  • Determina l'importanza e la rilevanza di argomenti e idee.

  • Riconosci, costruisci e valuta gli argomenti.

  • Identifica le incongruenze e gli errori nel ragionamento.



  • Affronta i problemi in modo coerente e sistematico.

  • Riflettere sulla giustificazione delle proprie ipotesi, convinzioni e valori.

Pensiero critico sta pensando alle cose in un certo modo per arrivare alla migliore soluzione possibile nelle circostanze di cui il pensatore è consapevole. In un linguaggio più quotidiano, è un modo di pensare a tutto ciò che attualmente occupa la tua mente in modo da arrivare alla migliore conclusione possibile.



Il pensiero critico è:


Un modo di pensare a cose particolari in un momento particolare; non è l'accumulo di fatti e conoscenze o qualcosa che puoi imparare una volta e poi usare in quella forma per sempre, come la tabellina che impari e usi a scuola.


Le capacità di cui abbiamo bisogno per il pensiero critico

Le abilità di cui abbiamo bisogno per essere in grado di pensare in modo critico sono varie e includono osservazione, analisi, interpretazione, riflessione, valutazione, inferenza, spiegazione, risoluzione dei problemi e processo decisionale.

Nello specifico dobbiamo essere in grado di:

  • Pensa a un argomento o problema in modo obiettivo e critico.

  • Identifica i diversi argomenti che ci sono in relazione a un particolare problema.



  • Valuta un punto di vista per determinare quanto sia forte o valido.

  • Riconosci tutti i punti deboli o negativi che ci sono nelle prove o nelle argomentazioni.

  • Nota quali implicazioni potrebbero esserci dietro un'affermazione o un argomento.

  • Fornire un ragionamento strutturato e supporto per un argomento che desideriamo fare.


Il processo di pensiero critico

Dovresti essere consapevole del fatto che nessuno di noi pensa in modo critico tutto il tempo.

A volte pensiamo in quasi tutti i modi, ma in modo critico, ad esempio quando il nostro autocontrollo è influenzato da rabbia, dolore o gioia o quando ci sentiamo semplicemente 'mentalmente insanguinati'.

D'altra parte, la buona notizia è che, poiché la nostra capacità di pensiero critico varia in base alla nostra mentalità attuale, il più delle volte possiamo imparare a migliorare la nostra capacità di pensiero critico sviluppando determinate attività di routine e applicandole a tutti i problemi che si presentano. .

Una volta che hai compreso la teoria del pensiero critico, migliorare le tue capacità di pensiero critico richiede perseveranza e pratica.

Prova questo semplice esercizio per iniziare a pensare in modo critico.

Pensa a qualcosa che qualcuno ti ha detto di recente. Quindi poniti le seguenti domande:

Chi l'ha detto?

Qualcuno che conosci? Qualcuno in una posizione di autorità o potere? Importa chi te l'ha detto?

Cos'hanno detto?

Hanno fornito fatti o opinioni? Hanno fornito tutti i fatti? Hanno tralasciato qualcosa?

Dove l'hanno detto?

Era in pubblico o in privato? Altre persone hanno avuto la possibilità di rispondere per fornire un account alternativo?

Quando l'hanno detto?

È stato prima, durante o dopo un evento importante? Il tempismo è importante?

Perché l'hanno detto?

Hanno spiegato il ragionamento alla base della loro opinione? Stavano cercando di far sembrare qualcuno buono o cattivo?

Come l'hanno detto?

Erano felici o tristi, arrabbiati o indifferenti? L'hanno scritto o detto? Riuscite a capire cosa è stato detto?



Cosa intendi ottenere?

Uno degli aspetti più importanti del pensiero critico è decidere ciò che si mira a ottenere e quindi prendere una decisione basata su una serie di possibilità.

come trovare il volume di un solido

Una volta che hai chiarito questo obiettivo per te stesso, dovresti usarlo come punto di partenza in tutte le situazioni future che richiedono riflessione e, possibilmente, ulteriore processo decisionale. Se necessario, informa i tuoi colleghi di lavoro, la famiglia o coloro che ti circondano della tua intenzione di perseguire questo obiettivo. Devi quindi disciplinare te stesso per rimanere in pista fino a quando le circostanze mutevoli non significano che devi rivisitare l'inizio del processo decisionale.

Tuttavia, ci sono cose che ostacolano il processo decisionale semplice. Tutti portiamo con noi una serie di simpatie e antipatie, comportamenti appresi e preferenze personali sviluppate nel corso della nostra vita; sono i tratti distintivi dell'essere umano. Un contributo importante per garantire che pensiamo in modo critico è essere consapevoli di queste caratteristiche personali, preferenze e pregiudizi e tenerne conto quando si considerano i possibili passaggi successivi, sia che siano nella fase di considerazione pre-azione o come parte di un ripensamento causato da o impedimenti imprevisti al progresso continuo.

Più chiaramente siamo consapevoli di noi stessi, dei nostri punti di forza e di debolezza, più è probabile che il nostro pensiero critico sia produttivo.


Il vantaggio della lungimiranza

Forse l'elemento più importante del pensiero critico è la lungimiranza.

Quasi tutte le decisioni che prendiamo e implementiamo non si rivelano disastrose se troviamo motivi per abbandonarle. Tuttavia, il nostro processo decisionale sarà infinitamente migliore e più probabile che porti al successo se, quando raggiungiamo una conclusione provvisoria, ci fermiamo e consideriamo l'impatto sulle persone e sulle attività che ci circondano.

Gli elementi da considerare sono generalmente numerosi e vari. In molti casi, la considerazione di un elemento da una prospettiva diversa rivelerà potenziali pericoli nel perseguire la nostra decisione.

Ad esempio, spostare un'attività commerciale in una nuova posizione può migliorare notevolmente la produzione potenziale, ma può anche portare alla perdita di lavoratori qualificati se la distanza percorsa è troppo grande. Quale di queste è la considerazione più importante? C'è un modo per attenuare il conflitto?

Questi sono i tipi di problemi che possono sorgere da un pensiero critico incompleto, forse una dimostrazione dell'importanza critica di un buon pensiero critico.




In sintesi:

  • Il pensiero critico mira a ottenere i migliori risultati possibili in ogni situazione. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario raccogliere e valutare le informazioni da quante più fonti possibili.

  • Il pensiero critico richiede una valutazione chiara, spesso scomoda, dei tuoi punti di forza, debolezza e preferenze personali e del loro possibile impatto sulle decisioni che potresti prendere.

  • Il pensiero critico richiede lo sviluppo e l'uso della previsione per quanto possibile. Come cantava Doris Day, 'il futuro non è nostro da vedere'.

  • L'attuazione delle decisioni prese derivanti dal pensiero critico deve tenere conto di una valutazione dei possibili risultati e dei modi per evitare risultati potenzialmente negativi, o almeno per ridurne l'impatto.

  • Il pensiero critico implica la revisione dei risultati dell'applicazione delle decisioni prese e l'implementazione del cambiamento ove possibile.

Si potrebbe pensare che stiamo estendendo eccessivamente le nostre richieste al pensiero critico aspettandoci che possa aiutare a costruire un significato mirato piuttosto che esaminare le informazioni fornite e la conoscenza che abbiamo acquisito per vedere se possiamo, se necessario, costruire un significato che sarà accettabile e utile.

Dopo tutto, quasi nessuna informazione che abbiamo a nostra disposizione, sia esternamente che internamente, porta alcuna garanzia della sua vita o adeguatezza. Istruzioni dettagliate dettagliate possono fornire una sorta di traliccio su cui può sbocciare la nostra comprensione di base del pensiero critico, ma non lo fanno e non possono fornire alcuna garanzia di certezza, utilità o longevità.

Continuare a:
Pensiero critico e notizie false
Lettura critica