Collaborazione o lavoro insieme

Guarda anche: Lavoro di squadra efficace

Collaborare, nella sua forma più semplice, significa lavorare insieme. È un termine ampiamente utilizzato nel mondo degli affari per i team o gli individui che lavorano su un progetto comune o con uno scopo comune. Al di là del business, è spesso utilizzato per esprimere l'idea di individui con competenze diverse che lavorano insieme per un obiettivo condiviso.

che forma ha 8 lati uguali?

Il termine collaborazione si riferisce spesso all'uso della tecnologia per supportare la condivisione di documenti, immagini e idee. Le piattaforme ben note per supportare la collaborazione includono Zoom, Skype e Slack, ma ce ne sono molte altre. Queste piattaforme, però, sono solo strumenti a supporto dei modi di lavorare: non possono creare da sole collaborazione.

Questa pagina discute alcune idee sulla collaborazione e su come puoi migliorare la tua capacità di collaborare con gli altri sviluppando le tue capacità.




Cos'è la collaborazione?

Definizione di collaborazione


collaborare , v.i. lavorare in associazione. n . collaborazione . [L. collaborare , lavorare]

Chambers English Dictionary, edizione 1989

Negli affari, la collaborazione è sempre più vista come l'opposto della concorrenza.



Non è la stessa cosa della collusione, il che significa lavorare insieme in modo fraudolento, spesso con la frode, o per 'giocare con il sistema'. Non sorprende che questo sia illegale in molti paesi.

Invece, la collaborazione sta lavorando insieme per creare qualcosa di più prezioso di quanto uno di voi o chiunque di voi potrebbe creare da soli. In altre parole, lavorando con altre organizzazioni o individui, concorrenti o nella catena di fornitura, puoi aggiungere più valore per i tuoi clienti, a differenza della collusione, dove il risultato finale è che guadagni a spese dei tuoi clienti.

Lavorare con il nemico?


La collaborazione è talvolta usata per significare 'lavorare con il nemico'.

In Francia durante la seconda guerra mondiale, ad esempio, i francesi che scelsero di collaborare con i tedeschi erano conosciuti come collaboratori . Questo senso della parola è spesso peggiorativo, a differenza delle connotazioni più positive della parola associate al lavorare insieme negli affari.


Perché collaborare?

Lo scopo principale della collaborazione è ottenere qualcosa che nessuno di voi potrebbe realizzare da solo.



È particolarmente utile quando entrambi (organizzazioni o individui) avete bisogno di ottenere lo stesso risultato, ma avete a disposizione talenti e risorse molto diversi. Certo, potreste entrambi acquisire le capacità e i talenti mancanti, ma lavorando insieme evitate di dover spendere di più ed entrambi guadagnate.

La collaborazione è diventata più importante negli ultimi anni perché sia ​​le organizzazioni che gli individui sono stati incoraggiati a specializzarsi. Quando hai più abilità specialistiche, è più probabile che tu abbia bisogno di altri per colmare le lacune nel tuo set di abilità. È anche particolarmente utile quando si risolvono problemi, perché una gamma più ampia di background può spesso portare a soluzioni migliori.

C'è di più su questo nella nostra pagina su Risoluzione dei problemi .

Esempi di collaborazione includono:



  • Commercio , dove paesi, aziende o individui danno qualcosa che hanno a qualcuno che lo vuole, in cambio di qualcosa che vogliono.

    come aggiungere numeri positivi e negativi
  • Kibbutzim , che sono comunità ebraiche originariamente costituite come comuni, per condividere talenti e lavorare insieme per il bene comune.

  • Balletto , che è difficile da immaginare senza ballerini che lavorano insieme. È una forma d'arte molto collaborativa.



Teoria dei giochi: una visione della collaborazione

Teoria del gioco è una teoria economica che descrive come si comportano le persone. Suggerisce che le persone decidano cosa fare in base al miglior risultato possibile per loro, ma tenendo conto delle azioni degli altri.

In un gioco ripetuto (come in qualsiasi tipo di relazione a lungo termine), c'è un incentivo schiacciante a collaborare, o essere punito con la perdita di fiducia . Questa è una visione semplicistica del business, ma mostra l'importanza fondamentale della collaborazione e delle relazioni.

Iniziare a collaborare

La ricerca mostra che è probabile che la collaborazione abbia più successo laddove gli individui hanno ruoli e responsabilità ben definiti. Ciò significa che sono in grado di lavorare in modo indipendente su parti significative del loro lavoro. Ciò si adatta bene all'idea di collaborazione intesa a riunire persone con competenze diverse per il loro contributo individuale.

Tuttavia, oltre a definire i ruoli in modo molto chiaro, ci sono anche una serie di abilità che sono essenziali o utili quando si collabora con gli altri.

  1. Forti capacità di comunicazione sono assolutamente essenziali.

    Non importa se lavori da remoto o faccia a faccia: le capacità di comunicazione sono fondamentali. Devi essere in grado di ascoltare in modo efficace e anche trasmettere il tuo messaggio parlando o scrivendo. Senza questo, la tua collaborazione sarà semplicemente inefficace.

    Per ulteriori informazioni, potresti leggere le nostre pagine su Capacità di comunicazione .

    Collaborazione e comunicazione a distanza

    Ci sono alcuni problemi molto particolari associati alla collaborazione remota, e soprattutto alla comunicazione per iscritto tramite piattaforme condivise o in videoconferenze.

    Per esempio:

    • È molto più difficile vedere la comunicazione visiva, come le espressioni facciali e linguaggio del corpo tramite videoconferenza (e impossibile farlo per iscritto). È quindi necessario enfatizzare gli elementi non visivi, come il tuo tono di voce e le parole che scegli. Sorridere, che tu ci creda o no, può essere sentito nella tua voce.

      se affronti domande ostili o difficili durante una sessione di domande e risposte
    • La comunicazione è un lavoro più difficile da remoto, quindi è molto più facile spegnersi, soprattutto in grandi gruppi. Cerca di rendere le videoconferenze più brevi possibile per evitare l'affaticamento.

    • Evita gli scherzi quando si comunica per iscritto (anche se usi gli emoji per indicarli). Spesso possono sembrare insensibili o addirittura maleducati.


  2. L'intelligenza emotiva è utile per valutare i sentimenti delle persone, compresi i tuoi

    Lavorare insieme, sia di persona che a distanza, richiede un certo grado di capacità di comprendere e rispondere ai sentimenti propri e degli altri. Le persone con una buona intelligenza emotiva tendono a inserirsi bene nei gruppi e trovano più facile lavorare con gli altri.

    Tuttavia, c'è di più: possono anche aiutare le situazioni di gruppo a funzionare più agevolmente. Sono quindi vitali per facilitare la collaborazione, soprattutto se altri nel gruppo mancano di questa particolare abilità.

    Puoi leggere di più su questo nelle nostre pagine su Intelligenza emotiva .
  3. Le capacità di risoluzione dei problemi e decisionali sono estremamente utili a causa delle ragioni alla base della maggior parte della collaborazione

    È giusto dire che vengono stabilite molte collaborazioni per risolvere problemi particolari. Non sorprende quindi che le capacità di problem solving siano molto apprezzate durante le collaborazioni.

    Il processo decisionale è generalmente molto più difficile in un contesto di gruppo, come una collaborazione. Può quindi essere utile coinvolgere persone con ottime capacità decisionali, perché possono facilitare migliori decisioni di gruppo.

    Per ulteriori informazioni su queste due aree, vedere le nostre pagine su Processo decisionale e risoluzione dei problemi .
  4. Essere in grado di risolvere i conflitti in modo efficace è essenziale quando si lavora con gli altri

    È quasi inevitabile che ci sarà qualche elemento di conflitto in qualsiasi relazione interpersonale. Quando ci sono più persone coinvolte in una collaborazione, è più probabile che sorga un conflitto. È anche purtroppo vero che con più esperti e specialisti coinvolti, anche il conflitto diventa più probabile, perché ognuno ha le proprie (pienamente giustificabili) ragioni per le proprie opinioni.

    È quindi utile se almeno alcune delle persone coinvolte hanno buone capacità di risoluzione dei conflitti.

    Per ulteriori informazioni su quest'area, puoi leggere le nostre pagine su Risoluzione dei conflitti e mediazione .

Gruppi e squadre

Prima di iniziare a collaborare con chiunque, è anche utile capire di più sul modo in cui le persone si comportano in gruppi e team. Belbin ha notato che le persone tendono ad assumere ruoli molto specifici come facilitatore di gruppo, leader di attività e generatore di idee. Ha dato a ciascuno di questi ruoli un nome. Ha anche notato che i gruppi più funzionali tendevano ad avere almeno una persona che assumeva ogni ruolo. Ogni persona poteva assumere più di un ruolo, ma se uno qualsiasi dei ruoli non era rappresentato, il gruppo tendeva ad essere meno propenso a raggiungere i suoi obiettivi.

cos'è un positivo meno un negativo?

Puoi trovare ulteriori informazioni sui ruoli del team di Belbin e su come creare gruppi che hanno maggiori probabilità di avere successo, nella nostra pagina su Ruoli di squadra e di gruppo . C'è di più sui team nella nostra serie di pagine su Lavorare in team e gruppi .


Un pensiero finale

La collaborazione è diventata un termine di moda negli ultimi anni, ma non c'è niente di nuovo nel lavorare insieme ad altri per raggiungere un obiettivo comune.

È qualcosa che la maggior parte di noi dovrebbe fare prima o poi, a casa o al lavoro. Fortunatamente, è anche qualcosa che noi, come esseri umani, siamo davvero molto bravi a fare. Tuttavia, è anche qualcosa su cui dobbiamo lavorare, per assicurarci di non danneggiare i rapporti con alcune persone nel costruire relazioni più forti con gli altri.

Continuare a:
Capacità di comunicazione
Competenze di rete