Bilanciamento di cortesia e onestà

Guarda anche: Come essere educato

A volte il motivo per essere educati con gli altri è evitare di ferire i loro sentimenti. Essere scortesi o maleducati potrebbe portare a conflitti, imbarazzo o imbarazzo, sentimenti che molte persone cercano di evitare quando possibile.

come aumentare il prezzo in percentuale

Essere educati, quindi, può significare essere disonesto, ingannevole o addirittura mentire. Quasi certamente sei stato colpevole di questo a un certo punto della tua vita e ci sono buone possibilità che riconoscerai questo tratto in te stesso come un evento in corso regolare.

Questa pagina copre alcune delle questioni associate alle pressioni sociali per 'essere educati' ed 'evitare conflitti' e come bilanciare la cortesia e l'onestà. Forniamo esempi e speriamo che penserai all'argomento e al modo in cui influisce sulle tue relazioni con le altre persone.



Cos'è l'inganno?

L'inganno nelle relazioni interpersonali è un luogo comune. L'inganno può essere particolarmente diffuso quando si è educati.

La comunicazione ingannevole comprende tre elementi:


  • Le informazioni comunicate sono consapevolmente false, imprecise, incomplete o false. Ciò può includere affermazioni esagerate, nascondere informazioni e mentire.
  • Informazioni false vengono comunicate di proposito. Tali comunicazioni non sono accidentali, interpretate male o comunicate in modo errato in qualche modo: l'inganno è intenzionale.
  • Il mittente tenta di persuadere il destinatario che ciò che sta comunicando è vero.



Un esempio molto comune della comunicazione ingannevole quotidiana si verifica quando qualcuno, essendo educato, dice 'Ciao, come stai?' Essendo gentile, rispondi: 'Sto bene, come stai?' Rispondono anche 'Bene'.

In effetti stai passando una brutta giornata e non ti senti affatto bene. Hai tentato di ingannare l'altra persona facendo un'affermazione falsa, facendo apposta la richiesta nella speranza che venga creduta.

L'alternativa sarebbe stata quella di indicare che non stavi 'bene', ma in molte situazioni questo non sarebbe considerato educato o appropriato.



Ti stai comportando in modo ingannevole dicendo che stai 'bene' quando, in realtà, non lo sei. Potresti considerare che, 'Ciao, come stai?' non è affatto una domanda. È di per sé solo una 'gentilezza' o 'gentilezza sociale', l'altra persona si aspettava davvero che tu rispondessi in un modo diverso dal dire che stavi 'bene'? Dire 'bene' in questa situazione è davvero un modo per dire: non voglio impegnarmi in una conversazione con te?

Un altro esempio: Due persone si incontrano per strada, si conoscono da anni ma a nessuna delle due piace particolarmente. Si salutano, si salutano e chiedono delle rispettive famiglie, impegnandosi in alcune chiacchiere. Uno guarda l'orologio e cerca scuse per lasciare la conversazione. Le osservazioni di commiato sono: “È stato bello vederti, dovremmo farlo più spesso. Chiamami e prenderemo un caffè '. In realtà i sentimenti erano più come 'Non è stato bello vederti e spero di non incontrarti di nuovo presto. Non chiamarmi! '

La maggior parte delle persone può riconoscere questo esempio (o qualcosa di simile). La comunicazione è stata educata e ben educata, ma alla fine falsa. Una certa dose di disonestà è accettabile in tali situazioni? Se entrambe le parti fossero state completamente oneste l'una con l'altra, probabilmente avrebbero causato offesa e sarebbero state considerate scortesi o maleducate.

quanti lati in un poligono

Ottenere il giusto equilibrio

Come per molte cose nella vita, tutti dobbiamo gestire un equilibrio tra gentilezza e onestà. Tali equilibri saranno personali per noi e dipenderanno da molti fattori.

La buona notizia è che la maggior parte delle persone ottiene il giusto equilibrio la maggior parte del tempo - con la pratica e l'esperienza questo diventa più facile e più naturale.



Ad un'estremità dello spettro, se sei sempre completamente onesto con le persone, dicendo loro esattamente quello che pensi, probabilmente sarai considerato maleducato e sarai ritenuto avere scarse abilità sociali. Questo potrebbe significare che hai meno amici e meno opportunità di incontrare nuove persone o acquisire nuove esperienze sociali.

D'altra parte, se cerchi di essere sempre 'educato' probabilmente non rappresenterai una vera immagine di te stesso e quindi sarai ingannevole. Le persone possono tentare di farlo a causa di problemi di autostima, fiducia o scarse capacità di assertività.

Alcune persone trovano difficile dire 'no' quando viene chiesto loro di fare qualcosa, preoccupate di poter in qualche modo offendere. Questo può essere problematico se svolgi troppe attività perché non dici mai 'no' e probabilmente ti ritroverai in una situazione in cui non stai completando le attività in modo soddisfacente (o con soddisfazione degli altri). L'insoddisfazione per le prestazioni personali può essere molto stressante e influire negativamente sull'autostima, il che a sua volta può rendere ancora più difficile dire 'no' e quindi lo schema viene ripetuto.



Ovviamente ci sono modi educati per dire di no, senza usare effettivamente la parola 'no'! 'Mi piacerebbe aiutarti ma sfortunatamente ...' ecc.

È importante ricordare che:

Puoi accontentare alcune persone alcune volte, tutte le persone alcune volte, alcune persone tutto il tempo - ma non puoi mai accontentare tutte le persone tutto il tempo.


- Abraham Lincoln

Tutte le situazioni sociali sono diverse e in ogni situazione è necessario usare il buon senso e il buon senso. Il buon senso e il buon senso vengono con l'esperienza. L'esperienza, a sua volta, deriva dall'osservazione degli altri e dal commettere errori, imparando cosa funziona e cosa non funziona, cosa è accettabile e cosa no.

In generale, la disonestà e l'insincerità possono essere riconosciute dagli altri e possono influenzare negativamente le tue relazioni. Tuttavia, ci sono occasioni in cui non essere totalmente onesti può aiutare le interazioni sociali. Essere 'eccessivamente educati', ad esempio, o usare frasi più complicate del necessario: 'Mi scusi, gentile signore, le dispiacerebbe passare terribilmente il sale, per favore?' può funzionare su Downton Abbey, ma nella vita reale può essere irritante quando un semplice: 'Puoi passare il sale, per favore?' sarebbe accettabile.


Faux Pas e umorismo

Un 'passo falso' (dal francese che significa 'passo falso') è solitamente una violazione accidentale o involontaria di norme, maniere o etichetta socialmente accettate. Poiché un passo falso è involontario - un errore o un errore e non un atto deliberato di maleducazione - è spesso considerato divertente, soprattutto per un osservatore, sebbene possa essere molto imbarazzante per la persona o le persone coinvolte.

Per questi motivi i passi falsi sono usati frequentemente nella commedia, specialmente nelle sitcom. Tali situazioni possono far rabbrividire il pubblico, entrare in empatia e alla fine ridere dei personaggi rappresentati. Più sei in sintonia con le regole dell'etichetta, più è probabile che tu reagisca all'imbarazzo causato agli altri in tali situazioni. Al contrario, se ti manca la conoscenza o l'esperienza di un comportamento socialmente accettabile, è meno probabile che tu riceva lo scherzo. Questo può essere particolarmente vero in diverse culture o dati demografici ed è il motivo per cui la commedia non sempre si traduce o viaggia bene.

La relazione tra commedia e passi falsi aiuta a dimostrare l'importanza che molte persone attribuiscono alle interazioni sociali accettabili, in un'ampia varietà di contesti.

Puoi trovare la nostra pagina: Sviluppare un senso dell'umorismo interessante.

il linguaggio è più _____________ e _____________ della comunicazione non verbale

Sebbene questa pagina abbia discusso le relazioni tra cortesia e onestà, non dovresti concludere che essere educati è sempre disonesto o ingannevole. Nella maggior parte delle relazioni interpersonali è desiderabile essere educati e un onesto riflesso della tua consapevolezza e rispetto per gli altri.

Continuare a:
L'arte del tatto e della diplomazia
Come essere educato