Soluzioni di backup e archiviazione

Guarda anche: Vivere online: viaggiare e acquistare una vacanza

Quando inizi a utilizzare un computer, che sia un PC, un laptop, un tablet o un telefono cellulare, inizierai a generare dati. Ciò può includere documenti, foto, messaggi di testo, e-mail o fogli di calcolo. Questi documenti, foto e altre cose di valore saranno tutti archiviati sul tuo dispositivo. Questo è perfettamente ragionevole, perché significa che puoi accedervi rapidamente e facilmente.

Tuttavia, è importante che non lo siano solo memorizzati sul tuo dispositivo. Queste immagini e documenti potrebbero essere insostituibili, quindi è essenziale che tu li conservi anche altrove. Dopotutto, vuoi essere in grado di recuperarli se il tuo dispositivo si rompe o viene perso o rubato o la tua casa brucia.



Questo spazio di archiviazione alternativo è noto come 'backup'. Questa pagina descrive le opzioni di backup alternative disponibili per vari dispositivi e come puoi assicurarti di avere sempre un backup disponibile.



Backup: alcuni principi

Il primo problema da considerare quando si decide quale opzione di backup utilizzare è la posizione dei dati.

Ci sono due opzioni principali: 'in loco' e 'fuori sede'.



  • L'archiviazione in loco è qualsiasi opzione di backup in cui si trovano i dati al di fuori il tuo dispositivo, ma ancora a casa tua . Questi includono, ad esempio, il backup dei dati su un dispositivo di archiviazione esterno, come un disco rigido, o il backup del telefono sul computer.

  • Il deposito fuori sede si trova fuori casa. Ciò potrebbe includere l'archiviazione dei dati nel cloud o il backup di un documento o di una serie di dati particolarmente importanti su un disco rigido che conservi a casa di qualcun altro o nel caveau di una banca.

Alcune autorità consigliano di utilizzare stoccaggio sia in sede che fuori sede . Ciò significa che hai un backup immediatamente accessibile a portata di mano in caso di guasto del computer o crash e perdita dei dati. Tuttavia, hai anche la sicurezza di sapere che i tuoi dati sono al sicuro se la tua casa brucia.



Se questo suona troppo come un duro lavoro e utilizzerai solo un'opzione, allora è consigliabile fuori sede.

Se utilizzi una soluzione di archiviazione cloud, il backup dei tuoi file verrà eseguito automaticamente su un server in un grande data center da qualche parte e, realisticamente, probabilmente più di uno, perché i grandi fornitori di cloud non possono permettersi di ottenere una reputazione per la perdita di dati se un server scende! Potrai quindi recuperarlo se necessario. Questi servizi hanno quindi integrato la ridondanza per te.

Disastro e ripristino


Nel 2012, l'uragano Sandy ha colpito la costa orientale degli Stati Uniti. È stata la più grande tempesta tropicale in quella stagione degli uragani e ha causato un'enorme quantità di danni su e giù per la costa orientale. Solo nello Stato di New York sono state colpite più di 250.000 aziende. Gli edifici sono stati danneggiati e la mareggiata ha causato inondazioni diffuse.

L'uragano Sandy ha cambiato il modo in cui le organizzazioni pensano alla pianificazione e al ripristino dei disastri. Ha esposto enormi difetti di pensiero, anche tra gli esperti di ripristino di emergenza.

Le aziende che si erano completamente 'virtualizzate', creando una copia virtuale dell'intero sistema nel cloud, sono state in grado di ricominciare a lavorare quasi immediatamente. Potrebbero non essere stati in grado di accedere al loro edificio, ma il loro personale potrebbe lavorare da casa. Altre aziende, tuttavia, si sono ritrovate a vacillare senza accesso fisico al loro edificio.

L'uragano Sandy ha dimostrato che le aziende non hanno solo bisogno di un backup dei propri dati. Invece, hanno bisogno di un modo per iniziare a lavorare da remoto e il loro sostegno deve essere tenuto a una distanza fisica. È probabile che un server di backup dall'altra parte della strada, o anche nella stessa città, subisca lo stesso disastro. Anche un backup nello stesso stato potrebbe non essere sufficiente per una vera protezione.

Il disastro ha anche mostrato ai fornitori di cloud che hanno bisogno di ridondanza integrata in più posizioni. Se una sede non funziona, altre devono essere disponibili a intervenire e fornire servizi. Questo è ormai diventato un aspetto importante del 'vero' cloud computing: che esiste una ridondanza multipla incorporata.



Il secondo problema da considerare è se automatizzare il backup.

Potresti pensare che ti ricorderai di eseguire il backup ogni settimana, ma c'è una ragionevole possibilità che dimenticherai, o avrai molto da fare e semplicemente non avrai tempo. Automatizzare il backup significa che non devi preoccuparti di questo. Non sei tu non posso fallo manualmente, ma è molto più semplice se è automatico.

Backup del telefono o del tablet

Esistono diversi modi per eseguire il backup di un telefono cellulare o tablet:

  1. Utilizzo delle opzioni di sincronizzazione del sistema operativo

    Entrambi i telefoni Android e Apple hanno opzioni di backup integrate. Rispetto alle opzioni disponibili per i laptop, sono relativamente poco sofisticate, ma funzionano.

    Ad esempio, su Android, puoi utilizzare Google Sync per impostare il tuo dispositivo per la sincronizzazione con un account Google e, se necessario, ripristinerà automaticamente i tuoi dati. Tuttavia, devi assicurarti di aver effettuato l'accesso a tutti i tuoi servizi con il tuo account Google.

    Ci sono alcune lacune. Ad esempio, Google Sync non ripristinerà le app scaricate da te, sebbene possa salvare alcuni dati da esse. Tuttavia, questi sono problemi relativamente piccoli: la maggior parte dei tuoi dati sarà al sicuro.

  2. Collega il tuo dispositivo a un computer

    Questo è relativamente semplice, anche se richiede di collegare il telefono o il tablet a un computer. Se lo fai, il computer probabilmente cercherà automaticamente i dati e ti chiederà se desideri eseguirne il backup. In caso contrario, puoi utilizzare Esplora file per trovare il tuo dispositivo come 'unità esterna', quindi copiare i file manualmente sul tuo computer.

    Apple ha l'aggiunta di essere in grado di sincronizzarsi con iTunes tramite un plug-in sul tuo computer.

  3. Utilizzando un'app del produttore

    Molti produttori forniscono app di backup, come Samsung Kies. Tuttavia, potresti dover cercare un'app e anche configurarla. Potrebbe anche essere necessario sincronizzarlo manualmente. Queste app utilizzano l'archiviazione cloud.

  4. Utilizzando un'app di terze parti

    Esistono app di backup di terze parti che eseguiranno automaticamente il backup dei dati nel cloud. Puoi anche farlo da solo impostando il tuo telefono per caricare automaticamente le foto su un servizio cloud come Google Drive o Dropbox.

Suggerimento! Ricordati di eseguire il backup regolarmente


I backup dei telefoni cellulari non sono sempre molto sofisticati. Quando lo imposti, controlla che i dati vengano sincronizzati automaticamente su base regolare (almeno una volta alla settimana e preferibilmente ogni volta che accendi o spegni). Se scegli di sincronizzare manualmente, imposta un promemoria in modo da ricordarti di farlo.



Backup del laptop

Come per i telefoni, ci sono diverse opzioni di backup per PC e laptop:

  1. Un disco rigido esterno (o un altro dispositivo di archiviazione portatile)

    È possibile acquistare un disco rigido esterno da collegare al laptop tramite USB. Questa operazione può essere eseguita utilizzando le funzionalità di backup integrate del computer, come Cronologia file nelle versioni più recenti di Windows o Time Machine su Mac. Puoi impostarlo per il backup automatico se lo lasci collegato.

    È semplice e veloce, ma significa che il backup si trova nella stessa posizione del dispositivo. Un incendio o un'alluvione potrebbero vederti perdere entrambi. Ovviamente puoi usare due dischi rigidi e tenerne uno da qualche altra parte. Se li ruoti ogni mese, avrai un backup che non risale a più di un mese fa. Tuttavia, esistono modi più semplici per gestire l'archiviazione off-site.

  2. Un fornitore di servizi cloud

    Se archivi i tuoi file su un provider di servizi cloud come Dropbox, Google Drive o Microsoft One Drive, saranno automaticamente accessibili da qualsiasi dispositivo quando accedi al tuo account con quel provider. Questo non è tecnicamente un backup, ma ha lo stesso scopo e significa che puoi accedere a tutti i tuoi dati da qualche altra parte.

    Questo è facile e veloce, spesso gratuito e solitamente automatico.

    Tuttavia, ha uno svantaggio principale: il tuo spazio di archiviazione potrebbe essere limitato, soprattutto se hai optato per la versione gratuita del servizio. Un modo per aggirare questo è utilizzare diversi servizi cloud diversi per diversi aspetti dei tuoi dati: ad esempio, Dropbox per i tuoi file di lavoro, Google Drive per le foto e Microsoft One Drive per altri file. Un'alternativa è iscriversi per ottenere più spazio di archiviazione, perché la maggior parte dei servizi ha opzioni economiche per uso personale.

    Devi anche ricordare che il cloud non è del tutto sicuro . Ci sono state diverse violazioni dei dati da parte di grandi fornitori di cloud. È quindi necessario adottare misure per proteggere i dati, ad esempio non inserire qualsiasi informazione sensibile (come i dettagli del conto bancario) in file archiviati nel cloud o proteggerli con password.

  3. Un servizio di backup di terze parti

    Esistono anche fornitori di servizi di backup di terze parti, come BackBlaze. Questi servizi sono progettati per eseguire il backup di grandi quantità di file e conservare copie di versioni diverse, in modo da poter tornare a una versione precedente di un file, se necessario. Devi pagare per questi servizi, ma spesso è prevista un'unica tariffa per qualsiasi quantità di dati.

    come analizzare criticamente un testo

    Potrebbero quindi essere un'opzione migliore dell'archiviazione cloud se hai molti dati di cui eseguire il backup e pensi che potresti voler tornare alle versioni precedenti dei tuoi file. Questo è certamente vero per le piccole imprese.




Decidi e poi fallo

Una volta presa la decisione su quale sistema di backup utilizzare, è importante che lo faccia effettivamente. Sembra ovvio, ma è facile decidere di acquistare un disco rigido e persino di ordinarne uno e quindi non collegarlo mai. L'inerzia è una forza molto potente: non lasciare che ostacoli la protezione dei tuoi dati.


Continuare a:
Proteggersi nel mondo digitale
Acquisti e pagamenti online