Un'introduzione al bullismo

Guarda anche: Affrontare il bullismo

Il bullismo era considerato un pericolo da gioco, forse anche un rito di passaggio essenziale.

Per fortuna i tempi sono cambiati e c'è un crescente riconoscimento che il bullismo può colpire chiunque, di qualunque età, dall'infanzia all'età adulta, e che rende la vita miserabile e spiacevole.

Sia le scuole che i luoghi di lavoro sono molto più consapevoli del potenziale del bullismo e di solito hanno piani e politiche in atto per gestirlo.



Questa pagina è un'introduzione ad alcuni concetti sul bullismo.

Altre pagine di questa serie spiegano come risolvere il bullismo, sia come persona vittima di bullismo, sia come collega, genitore o amico intimo.

Young Minds, l'associazione benefica per la salute mentale, suggerisce che oltre il 70% dei giovani ha subito il bullismo in un momento o nell'altro.

In altre parole, anche se non sei stato vittima di bullismo, probabilmente conosci molte persone che l'hanno fatto o che ne sono state testimoni. Se sei vittima di bullismo, non sei solo.


Cos'è il bullismo?

Non esiste una definizione legale di bullismo.

Tuttavia, esiste un accordo generale sul fatto che il bullismo sia:

Comportamento progettato per ferire qualcun altro o per fargli fare qualcosa che non vuole fare.

Questo comportamento può essere verbale, ad esempio, attraverso insulti, diffondere bugie su qualcuno o escluderlo dal gruppo, o fisico, ad esempio, prendere a calci e pugni qualcuno.



Il bullismo verbale o emotivo è probabilmente molto più comune ed è anche più difficile da individuare perché i bulli spesso diranno che era 'solo uno scherzo'. Anche il bullismo emotivo non lascia segni evidenti o lividi, ma in realtà il danno può essere molto più grave e duraturo.

la comunicazione interpersonale avviene a quali due livelli

Scherzi o bullismo?


La questione delle battute o del bullismo è entrata di recente nella discussione principale, con molte donne che si lamentano del fatto che gli uomini si spingono troppo oltre con le 'battute' e che sono soggetti a provocazioni sessiste e misogine durante le serate. Allora quando le 'battute' diventano 'bullismo'?

Ci sono due modi per considerare il problema.

Primo, la persona che riceve è a suo agio con la situazione? Ciò potrebbe essere correlato al fatto che conoscano le persone che si occupano delle battute o uno 'squilibrio di potere'. Ad esempio, un gruppo di amici può essere abbastanza felice di scambiarsi battute sessuali l'uno sull'altro. A condizione che tutti nel gruppo stiano ricevendo la stessa attenzione, questo è probabilmente OK, anche se un po 'giovanile. Se, tuttavia, lo stesso gruppo si concentra su una persona e fa battute sessuali su quella persona per tutta la sera, probabilmente sarebbe un po 'scomodo.

La regola d'oro è:

Se non si sentono a loro agio, allora non è uno scherzo, è un bullismo .

Il secondo modo di vederlo è considerare come ti sentiresti se la situazione fosse in qualche modo capovolta o se stesse accadendo a tuo fratello o tua sorella. Ad esempio, se si tratta di un gruppo di uomini che chiede a una donna le dimensioni del suo seno, si sentirebbe bene se dicessero le stesse cose a un uomo che non conoscevano delle dimensioni del suo pene? O se fosse tua sorella a ricevere?

No, probabilmente no.

Non sono battute, è bullismo.


Perché accade il bullismo

A volte le ragioni del bullismo sono ovvie: l'obiettivo del bullo ha un aspetto o si comporta in modo 'diverso': ad esempio, può essere del sesso opposto, di una razza diversa, di un orientamento sessuale diverso o di una taglia diversa.

Altre volte, non vi è alcun motivo evidente per cui quella persona viene scelta come 'bersaglio', tranne forse per il fatto che sembra un po 'vulnerabile.



I motivi per cui i bulli fanno il prepotente sono complicati e vari. Ad esempio, possono sentirsi un po 'vulnerabili e 'colpire qualcuno prima che possa essere colpito per primo'. Potrebbero cercare di attirare l'attenzione, dai loro coetanei o dagli adulti, oppure potrebbero essere arrabbiati per qualcosa che sta accadendo nelle loro vite.

IMPORTANTE: nessuno chiede di essere vittima di bullismo. Nessuno se lo merita.

Inoltre, qualunque siano i problemi del bullo, non ci sono scuse per il bullismo.


Cyber ​​bullismo

Il cyberbullismo è un fenomeno relativamente nuovo. Il termine è usato per descrivere il bullismo online, spesso tramite i social media, e generalmente consiste in commenti spiacevoli e commenti dispregiativi pubblicati pubblicamente online.

Il cyberbullismo può, tuttavia, includere anche la pubblicazione di foto, reali o ritoccate con photoshop, o la creazione di account falsi a nome di qualcuno, ad esempio, per offrire favori sessuali.



Il cyberbullismo è un problema serio e dannoso quanto il bullismo 'nel mondo reale'.


Vedi la nostra pagina su Cyber ​​bullismo per più.

Cyber ​​bullismo

Affrontare il bullismo: alcuni suggerimenti generali

  1. Dillo a qualcun altro



    Non importa cosa dicono i bulli, dirlo a qualcun altro non peggiorerà quasi mai le cose. Dillo a un amico fidato, genitore o insegnante se sei a scuola e per il bullismo sul posto di lavoro, chatta con un collega fidato o consulta il tuo team delle risorse umane in confidenza.

    È probabile che tu non sia l'unico colpito.

  2. Chiedi al bullo di fermarsi

    Con sicurezza e determinazione, dì loro che non ti interessa il loro comportamento e apprezzeresti se smettessero di chiamarti per nome (o qualunque cosa sia).

    Puoi trovare le nostre pagine su Assertività utile nella pianificazione del tuo approccio.

    Il bullo potrebbe dire qualcosa come 'Non puoi prendere uno scherzo?', Nel qual caso, la risposta è qualcosa del tipo 'No, chiaramente no, perché lo trovo piuttosto spiacevole al momento e per niente divertente' .

    Dovrai essere sicuro che questo non porti a un peggioramento della situazione, ad esempio, il bullo diventa aggressivo, ma probabilmente vale la pena provare.

  3. Ignoralo e vai via

    I bulli vogliono una reazione. Se non sei infastidito, probabilmente ti lasceranno e troveranno un obiettivo più gratificante.

    ' Ero il tipo di ragazzo che aveva preso a calci la sabbia in faccia, ora sono il tipo di ragazzo che guarda qualcun altro prenderlo a calci in faccia . '


    Adrian Mole di Sue Townsend

  4. Guarda fiducioso

    Il bullismo fa sentire le persone piccole e vulnerabili, il che a sua volta le fa sembrare bersagli più facili. Se cammini con le spalle abbassate, cercando di diventare invisibile, spesso ti rende più ovvio.

    Invece, metti indietro le spalle, alza la testa e esci. Apparirai immediatamente più sicuro di te e meno un bersaglio.

    Vedi la nostra pagina su Linguaggio del corpo per saperne di più.

    come chiami una forma a sette lati?

C'è di più su come affrontare il bullismo sulla nostra pagina Affrontare il bullismo .

Se sei vittima di bullismo sul lavoro, la nostra pagina su Bullismo sul posto di lavoro può anche aiutare.

Amici, genitori e colleghi possono trovare la nostra pagina Aiutare qualcuno a far fronte al bullismo e Affrontare il bullismo utile.

Consulenza più dettagliata è disponibile anche da enti di beneficenza anti-bullismo e siti web come Bullismo nel Regno Unito e Young Minds .

Childline (0800 1111) è anche disponibile, nel Regno Unito, se desideri parlare in confidenza con qualcuno.


Nessuno dovrebbe essere vittima di bullismo

Nessuno chiede di essere vittima di bullismo e nessuno dovrebbe sopportarlo.

Con le informazioni e i consigli contenuti in queste pagine, le persone coinvolte dovrebbero essere maggiormente in grado di gestire e migliorare la situazione e, si spera, aiutare anche gli altri a farcela.

Continuare a:
Affrontare il bullismo
Aiutare qualcuno a far fronte al bullismo
Affrontare le preoccupazioni per i tuoi figli adolescenti